Tesla Model Y: un SUV compatto elettrificante

E se non basta un'elettrica da 5 posti la puoi prendere anche da 7

15 marzo 2019 - 10:20

Non si può tentennare in un mercato dove vuoi mantenere il trono. E questo Elon Musk lo sa bene. Soprattutto se nel comparto dell’elettrico la concorrenza inizia a scaldare i motori, o, in questo caso, le batterie. Per questo è arrivata l’ora di Tesla Model Y un SUV  mid-size 100% elettrico. Presentata in pompa magna con un evento lanciato anche in diretta su YouTube al Design Studio di Palo Alto, in California, Tesla Model Y arriverà sul mercato a fine 2020.

Tesla Model Y i prezzi sul mercato

Tecnicamente parlando, l’auto basata sulla berlina compatta Model 3, potrebbe essere meglio classificata come crossover, segmento in cui fino ad ora l’unica offerta di Tesla era Model X. La differenza rispetto la lussuosa sorella maggiore (Model X misura peraltro 5 metri) è evidente. Anche nel prezzo. Tra i 118mila euro della Model X e i 55mila euro con cui è pre ordinabile in Europa Model Y c’è un bel divario. Inizialmente per portarsi a casa Model X serviranno 47mila dollari (Long Range) perché per ordinare il modello base (Standard Range) da 39mila dollari si dovrà aspettare il 2021. Quelle che verranno proposte nell’autunno del 2020 saranno quindi i modelli Long Range, Dual Motor AWD (51mila dollari), e Performance (60mila dollari) il modello top di gamma. Parliamo comunque di prezzi più contenuti rispetto alle attuali Tesla sul mercato.

Le principali caratteristiche di Tesla Model Y

Le prestazioni di Tesla Model Y saranno pressoché simili a quelle di Tesla Model 3. La versione di ingresso che sarà proposta tra due anni, la Model Y Standard Range avrà uno scatto 0-100  in 5,9 secondi, mentre la velocità massima sarà di 193 km/h. Autonomia dichiarata di 370 km. La prima ad arrivare sul mercato, la Model Y Long Range,  riuscirà invece a percorrere fino a 483 km con una singola carica. Versione a due ruote motrici con batteria più capiente potrà completare lo 0-100 km/h in 5,5 secondi e toccare una velocità di punta di 209 km/h. La Model Y Dual Motor AWD, sarà invece in grado di toccare i 217 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in poco più di 4,8 secondi. Autonomia dichiarata di 450 km, la stessa che potrà ottenere la versione Performance a trazione integrale che riuscirà a scattare da 0 a 100 km/h in poco più di 3,5 secondi e a raggiungere una velocità massima di 240 km/h.

Model Tesla Y anche a 7 posti

L’innalzamento del tetto (panoramico in vetro), unito al nuovo design del posteriore, ha permesso ai progettisti di realizzare un abitacolo che può ospitare fino a tre file di sedili, con due sedili che fanno raggiungere a Model Y sette posti. Questo solamente a richiesta aggiungendo 3.000 dollari al prezzo d’acquisto e solamente dal 2021 quando sarà infatti possibile ordinare una Tesla Model Y a 7 posti.

Tanti i dettagli del SUV compatto Model Y che ricordano la berlina Model 3 al suo interno. Nei particolari di design risultano alquanto identici, compreso lo schermo centrale da 15″. Anche all’esterno i richiami sono evidenti come il frontale che stilisticamente, tranne il paraurti, richiama la Model 3, oltre i gruppi ottici posteriori alla vista uguali alla berlina.

Inoltre, come la Model 3, la Model Y non richiede chiavi, ma si connette allo smartphone per aprire e chiudere l’auto. La Model Y si collega anche con l’app Tesla Mobile per funzioni uniche e di facile accesso come lo sblocco da remoto, il pre condizionamento da remoto, il rilevamento della posizione, la modalità limite di velocità e molto altro.

La Model Y sarà prodotta dalla casa americana nella fabbrica di Fremont, sulle stesse linee della Model 3 con l’ambizione di diventare una futura best seller del segmento e raggiungere record di vendite. Avrà la meglio Elon Musk?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche più vendute nel mondo

Fiat 500 Jolly Icon-e: il nuovo progetto “elettrico” di Garage Italia

Auto elettriche economiche: quelle che costano meno nel 2019