I Vigili del Fuoco di San Francisco hanno distrutto il finestrino anteriore di un taxi a guida autonoma Cruise per evitare che travolgesse le loro manichette a terra. L’episodio avvenuto qualche giorno fa, è venuto a galla dopo una lettera inviata alle Commissione per i servizi pubblici della California (CPUC).

Nel documento si legge che:

I vigili del fuoco presenti sul posto si sono sforzati di impedire al Cruise AV di passare sopra le loro manichette, ma non sono stati in grado di farlo fino a quando non hanno mandato in frantumi un finestrino anteriore del Cruise AV

A quanto pare, solo il personale di Cruise può disinserire la modalità di guida autonoma e fermare il veicolo, secondo quando raccontato in un video pubblicato sul canale YouTube ufficiale di Cruise. La procedura, da quello che possiamo capire, non sembra propriamente adatta per le situazioni di emergenza quando ci sono pochi secondi per prendere decisioni.

Solo quando le queste auto vengono riportate in modalità manuale, possono essere messe in parcheggio o in folle.

cruise

Il documento dei Vigili del Fuoco, mette poi in luce che un incidente simile si era già verificato nel giugno 2022, quando un’auto Cruise a guida autonoma aveva travolto una manichetta antincendio in uso.

La lettera afferma inoltre che la guida su una manichetta antincendio viola il Codice dei veicoli della California e può “ferire gravemente i vigili del fuoco”.

cruise taxi

Effettivamente si tratta di problemi nuovi per un servizio nuovo come quello dei robotaxi, ma è chiaro che le autorità di San Francisco dovranno aver ben presente a cosa stanno per andare in contro. E’ infatti possibile che incidenti simili di questo genere aumenteranno quando le autorizzazioni consentiranno l’uso in tutta la città.

Attualmente i taxi a guida autonoma disponibili sono quelli di Cruise e di Waymo, che attualmente hanno il permesso di operare in determinate aree in determinati orari.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram