Come trasformare il Volkswagen T7 Multivan in un camper versatile

Redazione
20/07/2022

Come trasformare il Volkswagen T7 Multivan in un camper versatile

Fin dal suo debutto, il nuovo Volkswagen T7 Multivan aveva il potenziale per essere uno dei camper Volkswagen più intelligenti ed eleganti di sempre. Nuovi sedili individuali divisi per la terza fila, un tavolo multifunzionale, un propulsore ibrido plug-in e la guida semi-autonoma in autostrada: cosa c’è in questo pacchetto che non sia ottimizzato per i viaggi su strada e per la vita a bordo del veicolo?

L’azienda ceca Visu è una delle prime a trasformare il camper T7 in realtà, adattando il suo kit camper Moie all’ultimo Multivan di Volkswager. Il Visu T7 trasforma il mezzo di trasporto con letto, sala da pranzo interna, cucina esterna con grill convertibile e un sacco di spazio organizzato.

Volkswagen T7 Multivan: il kit Moie di Visu

Volkswagen T7 Multivan

La visione di Visu della “casa” è incentrata su uno spazio in cui riunirsi, rilassarsi e conversare, uno spazio in cui si vuole trascorrere del tempo, non solo dormire e cucinare. Molti kit per camper (non tutti) dispongono semplicemente di una cucina esterna e di un letto pieghevole, lasciando i campeggiatori all’aperto o sui sedili del veicolo. Visu aggiunge alla sua piattaforma letto un pannello centrale incernierato che si solleva e forma un tavolo con l’aiuto di una gamba rimovibile. I due lati della piattaforma di riposo fungono da panche per completare il salotto centrale.

Visu ottimizza lo spazio utilizzando una cucina a scomparsa che si ripone sotto il letto. Aggiunge ulteriore versatilità grazie a un grill a gas portatile che combina un piano griglia con un fornello. I campeggiatori possono cucinare direttamente sulla griglia o rimuoverla e utilizzare il fornello per cucinare con una padella, una pentola o un bollitore. Il grill è dotato anche di gambe per poter essere facilmente rimosso e cucinare fuori dal veicolo.

Volkswagen T7 Multivan

Visu rinuncia al lavello integrato a favore di una tanica da 15 litri. Tra la griglia e l’acqua, l’ampio spazio di stivaggio è una grande cassa in alluminio da 35 litri, dove possono essere riposte le stoviglie e gli utensili. Sia il vano acqua che il vano di carico centrale sono dotati di coperchi incernierati che fungono da piano di lavoro.

Il letto Moie si trova su una struttura metallica tagliata al laser che funge anche da vano portaoggetti. I sette cuscini del letto si abbinano a pannelli di compensato tagliati a CNC e incernierati, che possono essere spostati per accedere ai cubi portaoggetti morbidi inclusi, montati ordinatamente all’interno dei componenti del telaio. Così, anche se la conversione occupa gran parte dell’area di carico, c’è ancora spazio dedicato per i bagagli e l’attrezzatura. Il kit Moie, composto da più pezzi, si installa e si rimuove con facilità.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.