Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX a partire da 52.900 euro

Design sportivo ed elegante, massima efficienza e motori potenti.

3 dicembre 2021 - 17:00

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX sono i SUV coupé che appartengono a una generazione completamente nuova di vetture. Sono previste la versione ID.5 a trazione posteriore con una potenza di 128 kW (174 CV) o 150 kW (204 CV) e la versione ID.5 GTX a trazione integrale da 200 kW (299 CV). La ID.5 Pro Performance ha un listino prezzi a partire da 52.900 euro, la ID.5 GTX da 58.700 euro, entrambe saranno nelle concessionarie ad aprile 2022.

La ID.5 offre una generosa abitabilità completamente nuova, oltre a innovative soluzioni di comando, Human-Machine Interface, infotainment e sistemi di assistenza. La ID.5 è completamente collegata in rete e compatibile con lo standard per l’update e l’upgrade over-the-air.

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX: design

Con il suo design fluido e organico, la ID.5 si presenta molto moderna, vigorosa ed elegante. La linea arcuata del tetto si alza appena sopra il corpo della carrozzeria, per ridiscendere quindi rapidamente e finire in un funzionale spoiler. La ID.5, perfetta per i lunghi spostamenti, fa registrare un valore Cx che scende anche a 0,26 per ottenere la massima efficienza dall’energia accumulata nella batteria da 77 kWh, definendo i parametri per la prossima generazione di SUV coupé: elettrica, sportiva ed elegante.

La meccanica si fa più compatta a vantaggio del comfort per i passeggeri: con una lunghezza esterna di 4,60 metri e un passo di 2,77 metri, all’interno dell’abitacolo la ID.5 offre lo spazio caratteristico dei SUV di categoria superiore. Nonostante la linea del tetto dinamica, la ID.5 è pur sempre versatile e flessibile come un SUV e convince anche nella seconda fila di sedili per la grande ariosità e l’ampio spazio per la testa.

Oltre a colori degli interni moderni e accoglienti, la vettura presenta materiali dalla lavorazione pregiata. E’ possibile scegliere fra numerose varianti di finiture interne, sedili e pacchetti d’allestimento. A seconda della posizione dei sedili posteriori il volume del bagagliaio oscilla tra i 549 e i 1.561 litri. Inoltre, sono disponibili come optional il portellone ad azionamento elettrico e il dispositivo di traino estraibile elettricamente.

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX: tecnologia a bordo

I sistemi di assistenza alla guida con nuove funzioni sono tutti compresi nel Travel Assist con scambio di dati con le altre auto attivabile semplicemente premendo un tasto. L’interazione dei sistemi di assistenza ACC e Lane Assist, insieme ai dati di navigazione e Car-to-X delle altre auto, assicurano un maggior comfort grazie alla guida parzialmente automatizzata oltre che la sicurezza a bordo, per viaggi all’insegna del relax più puro.

A eccezione delle funzioni principali, il cockpit della ID.5 è quasi completamente privo di interruttori e tasti. Il sistema di comando e indicazione si incentra su due display: uno compatto dietro il volante e uno grande, posizionato al centro, con una diagonale di 12 pollici (di serie). Il display compatto davanti al conducente può essere azionato tramite il volante multifunzione, mentre l’ampio display dell’infotainment disposto al centro della plancia è dotato di comandi touch.

Il terzo livello è costituito dal Natural Voice Control “Hello ID”, che permette di sfruttare le informazioni nel cloud grazie al collegamento online. La ID.Light, una banda luminosa posta sotto il parabrezza, offre nuove funzioni che supportano in maniera intuitiva il conducente nello svolgimento di numerose azioni, ad esempio in situazioni di pericolo o durante la navigazione.

Con il display head-up dotato di realtà aumentata, la Volkswagen introduce nella ID.5 un’opzione tecnologica all’avanguardia, che combina le sue indicazioni con la realtà. Per esempio, le frecce utilizzate dal navigatore per indicare le svolte vengono riflesse sul parabrezza e visualizzate nel campo visivo del conducente, per offrire una percezione naturale come se si trovassero davanti al veicolo a una distanza di 10 metri.

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX: illuminazione

La ID.5 è dotata di una tecnologia di illuminazione all’avanguardia sia dentro che fuori. Quando il conducente si avvicina portando con sé la chiave, la ID.5 aziona il programma di benvenuto: proiettori e gruppi ottici posteriori si accendono con una sequenza luminosa, mentre gli specchi retrovisori esterni proiettano sul pavimento “l’impronta digitale” della famiglia ID.

I fari stessi e i gruppi ottici posteriori dispongono della modernissima tecnologia a led. A scelta la Volkswagen offre i fari a led Matrix IQ.Light con abbaglianti intelligenti regolabili (di serie nella ID.5 GTX1). I gruppi ottici posteriori a led scolpiti dal design 3D (di serie anche nella ID.5 GTX1) emettono una luce particolarmente intensa. L’illuminazione svolge un ruolo fondamentale anche all’interno dell’abitacolo. La luce ambiente nel padiglione, nella plancia, nelle porte e nel vano piedi può essere configurata a piacere scegliendo fra i diversi colori disponibili.

Il sistema ID. Light è un elemento peculiare del concetto di illuminazione nella ID.5: la banda luminosa posta sotto il parabrezza è parte integrante dell’illuminazione ambiente, oltre a essere anche uno degli elementi dell’interfaccia uomo-macchina. Mediante diversi impulsi luminosi la ID. Light segnala se l’auto è pronta a partire, in quale direzione in base alla navigazione occorre svoltare successivamente oppure se la batteria si trova in carica.

Inoltre, il sistema ID.Light è utile in situazioni di pericolo. Infatti, informa e avvisa con evidenti segnali luminosi il conducente e i passeggeri della presenza di veicoli nell’angolo morto oppure di un forte rallentamento del traffico che precede. I segnali luminosi dell’ID. Light possono anche supportare le indicazioni del sistema di navigazione. Tutti i colori e le animazioni sono stati attentamente concepiti adottando un linguaggio visivo intuitivo, universale e di facile comprensione. Il conducente riceve così importanti informazioni senza dover distogliere lo sguardo dalla strada.

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX: motorizzazioni

Tre livelli di potenza: ID.5 GTX, il modello di punta a trazione integrale. Il SUV coupé elettrico della Volkswagen verrà lanciato nel 2022 con tre motorizzazioni. Nella versione ID.5 Pro la trazione è affidata a un motore elettrico posteriore da 128 kW (174 CV). Il motore della ID.5 Pro Performance eroga invece una potenza di 150 kW (204 CV). La ID.5 GTX presenta un motore elettrico nell’asse posteriore e uno nell’asse anteriore. La trazione integrale a doppio motore eroga una potenza massima di 220 kW (299 CV). Il modello top di gamma accelera da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, raggiungendo un picco di velocità di 180 km/h.

Che siano dotate di trazione posteriore o di trazione integrale elettrica, grazie a una stretta interconnessione fra le centraline della propulsione e del telaio, tutte le varianti della ID.5 offrono una marcia confortevole, sportiva e sicura. La selezione del profilo di guida (di serie) consente al conducente di influire sulla configurazione dei motori elettrici e dello sterzo con diverse modalità. Su richiesta, chi sceglie la ID.5 può godere dello sterzo progressivo, che interviene in modo sempre più diretto con l’aumentare dell’angolo di sterzata, e del telaio sportivo. Come optional sono inoltre disponibili gli ammortizzatori con regolazione elettronica dell’assetto DCC, che ampliano ulteriormente le differenze fra una marcia morbida e rilassata e una sprintosa e sportiva. La gamma di cerchi va da un diametro di 19 a uno di 21 pollici.

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX: autonomia

Tutte le motorizzazioni della ID.5 sfruttano una batteria grande e idonea per i lunghi spostamenti, in grado di accumulare 77 kWh (netti) di energia. In questo modo la ID.5 Pro e la ID.5 Pro Performance raggiungono un’autonomia (WLTP 55) massima prevista di 520 km. Il posizionamento centrale della batteria sotto il vano passeggeri garantisce un baricentro ribassato e un’equilibrata ripartizione del peso sugli assi. L’autonomia massima prevista del modello di punta a trazione integrale ID.5 GTX è di 480 km (WLTP4).

I modelli della ID.5 permettono una potenza di ricarica in corrente alternata (AC) fino a 11 kW da una colonnina a corrente alternata o una wallbox. Se abbinata a un sistema di gestione dell’energia domestica (HEMS), la wallbox della Volkswagen denominata ID. Charger offre nuove funzioni, per esempio la ricarica agli orari più convenienti o con energia solare, qualora sia installato un impianto fotovoltaico. Inoltre, in presenza di un’infrastruttura idonea in futuro sarà possibile anche la ricarica bidirezionale a casa, che permette di immettere nella rete domestica l’energia inutilizzata.

Fuori casa i modelli ID.5 possono essere ricaricati nelle stazioni di ricarica rapida a corrente continua con una potenza massima di 135 kW. Così, in circa 30 minuti la batteria accumula l’energia necessaria per i successivi 390 km nel caso della ID.5 o 320 km nel caso della ID.5 GTX (WLTP).

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La classifica delle auto più brutte di sempre, ovvero quando vince il cattivo gusto.

autovelox

Autovelox Lazio: tutte le postazioni dal 6 al 12 Dicembre

Distributori metano autostrada Octavia metano

La classifica delle 10 auto a metano più vendute in Italia nel 2021