Xpeng Tech Day

Xpeng dalla Cina la guida autonoma e le auto volanti

28 ottobre 2021 - 7:00

Il costruttore cinese XPeng, ha presentato la più recente e sofisticata versione del suo sistema XPilot per l’assistenza alla guida, che di fatto porta la guida autonoma a un nuovo livello e, soprattutto, l’arrivo di auto volanti.

Un segnale da non sottovalutare, questo, perché è altamente probabile che già nella seconda parte degli anni Venti del XXI secolo inizieremo a parlare della mobilità aerea, che quindi potrebbe diventare la protagonista del prossimo decennio. A Roma, per esempio, Volocopter ha presentato un taxi elettrico, volante e a guida autonoma che punta ad introdurre in città già dal 2024 insieme ad Atlanta e Aeroporti Roma. Come lei Milano, che ha annunciato il servizio dei robotaxi volanti entro fine decennio, mentre in Giappone è in vendita una moto volante a quasi 600.000 euro. Ma, almeno per il momento, rimaniamo coi piedi per terra.

I nuovi software di guida assistita

Potremmo dire che Xpeng Xpilot è un po’ il sistema Tesla Self Driving d’Oriente: il colosso, infatti, ha da tempo una posizione di rilievo per quanto riguarda l’assistenza alla guida intelligente. A inizio del 2021, Xpilot 3.0 si è arricchito del Navigation Guided Pilot, che ha assistito gli automobilisti nelle autostrade orientali per 11,98 milioni di chilometri, con un tasso di penetrazione sulle strade arrivato al 60% nel terzo trimestre di quest’anno.

Ora, Xpilot si aggiorna alla versione 3.5, con funzionalità capaci di gestire gli scenari di guida in città, che nelle metropoli cinesi si presentano particolarmente complessi. Stando alle dichiarazioni di Xinzhou Wu, vicepresidente della divisione Guida Autonoma di Xpeng, la missione aziendale è quella di passare progressivamente dall’assistenza avanzata alla guida autonoma, sfruttando il funzionamento dei dati a ciclo chiuso, l’iterazione rapida del software e la capacità di produzione di massa.

Xpilot 3.5 si presenta già piuttosto complesso, con la prima soluzione di fusione a percezione quadrupla prodotta in serie, copertura visiva a doppia telecamera integrata a sensori LiDAR e onde millimetriche. Inoltre, la percezione visiva è aggiornata al rilevamento tridimensionale, con riconoscimento, posizionamento e classificazione dei bersagli.

Nel 2023 arriverà invece Xpilot 4.0, pensato per un’assistenza alla guida completa in grado di assistere gli automobilisti per tutta la durata del percorso. L’implementazione richiederà un aggiornamento hardware completo, con due unità di processori Orin-X specifici per la guida autonoma, fotocamera binoculare frontale da 8 milioni di pixel e 2 telecamere con visione laterale da un milione di pixel.

Ricariche elettriche, in un lampo!

Xpeng non dimentica di certo la ricarica elettrica. L’azienda cinese introdurrà infatti la prima piattaforma SiC di produzione di massa ad alta tensione da 800 Volt in Cina, con compressori X-Power di ultima generazione capaci di recuperare 200 km in 5 minuti. Insieme a un potenziamento dell’infrastruttura, Xpeng ha intenzione di lanciare pile di sovralimentazione ad alta tensione da 480 kW, leggere, con protezione IP67 e monitoraggio della sicurezza.

Sono tutte innovazioni che si aggiungono a una rete che in Cina copre tutti i marchi automobilistici, con 1.648 stazioni di ricarica gratuite che servono il 98,6% dei proprietari di automobili, mentre 439 sono le stazioni di sovralimentazione a marchio Xpeng in tutto il Paese.

Urban Air Mobility HT Aero: l’auto volante

Tutta l’attenzione, tuttavia, è stata catalizzata dal prototipo di auto volante di nuova concezione realizzato dall’affiliata UAM (Urban Air Mobility), l’HT Aero. Il modello nascerà dopo l’esperienza di 15.000 voli sicuri con il prototipo iniziale di HT Aero, e di ricerca e sviluppo sviluppati internamente con grande attenzione alla sicurezza.

Il lancio è previsto per il 2024, che pare essere un po’ l’anno Zero di questa nuova forma di mobilità. Il veicolo stradale avrà un design leggero e un meccanismo pieghevole per il rotore, con conversione Fly-drive senza continuità. Ciò significa che il mezzo sarà anche in grado di circolare su strada.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

auto più vendute

Le 50 auto più vendute in Italia nel 2021 con i dati del mese di Novembre

Seat Leon

Seat Leon 2021 Mild Hybrid: le caratteristiche della compatta catalana

Volkswagen T-Roc 2022

Volkswagen T-Roc 2022 a partire da 26.600 euro