DR 5.0

DR 5.0, 6.0 e EVO3 al Milano Monza Motor Show 2021

Le novità di DR al Milano Monza Motor Show 2021.

11 giugno 2021 - 9:00

Nella giornata del 10 giugno 2021 si è finalmente aperto il Milano Monza Motor Show 2021, prima edizione di un salone all’aperto che lancia il capoluogo lombardo, “assistito” dalla città brianzola, nel mondo dei saloni. Due vere e proprie anteprime mondiali sono quelle che ha portato il marchio molisano DR: parliamo di DR 5.0 e 6.0, accompagnate dalla DR EVO3, in anteprima per il territorio italiano.

Vetture completamente nuove nello stile, negli interni e nella tecnologia, che fanno fede ai tratti tipici dell’azienda italiana: vetture concrete e affidabili, a prezzi competitivi.

La nuova DR 5.0

La linea della nuova DR 5.0 è rinnovata negli esterni e negli interni. All’anteriore in particolare domina la grande griglia, brunita nella foto (come il tetto), mentre grandi sono anche i fari che invece riprendono quanto visto in passato, con tecnologia LED. Gli inserti neri sono presenti anche nella zona inferiore del paraurti, e danno una certa grinta a questo piccolo SUV cittadino.

Anche il posteriore della DR 5.0 cambia: il lunotto è verticale, e il design spigoloso e movimentato. Spicca in particolare il grande logo DR, una caratteristica comune a tutte le auto del marchio, mentre i gruppi ottici sono abbastanza regolari e uniti al centro da un sottile fascione nero.

La nuova DR 5.0 mantiene, aggiornandole, le motorizzazioni del passato: un 1.5 benzina aspirato da 115 CV o un 1.5 turbo da 154 CV, che nel modello esposto è abbinato a un cambio CVT a 9 rapporti. Come da filosofia del marchio, l’auto è disponibile di serie full optional, vale a dire con inclusi tutti i sistemi di sicurezza, i cerchi in lega, interni rifiniti e compatibilità con CarPlay e Android Auto.

DR 6.0 è l’inedita del marchio

Novità assoluta è la DR 6.0, che si aggiunge alla gamma e ne rappresenta la nuova ammiraglia. Parliamo di un SUV da 4,5 metri con abitacolo spazioso, confortevole e sempre full optional di serie

L’estetica è comune alla 5.0, con l’anteriore costituito da una grande griglia, anche in questo caso brunita, mentre i fari sono regolari nella forma, abbastanza sottili e sviluppati in larghezza, mentre in basso due grosse prese d’aria, comprendenti la seconda parte dei gruppi ottici, contribuiscono a rendere l’aspetto piuttosto possente.

Al posteriore ritroviamo gli stilemi delle vetture DR: il logo grande, decentrato a sinistra, e i fari LED regolari nella forma e collegati al centro. La configurazione del terzo montante, e la bombatura del portellone fanno pensare a un bagagliaio molto capiente e ben sfruttabile. Anche qui il motore è un 1.5 turbo benzina  con cambio CVT a 9 rapporti. Sia la DR 5.0 che la 6.0, inoltre, sono sempre disponibili con alimentazione bi-fuel benzina/GPL.

DR Evo3

Conclude lo stand di DR la Evo3, che al MIMO debutta sul mercato ed è ordinabile, con le prime consegne a luglio. Si tratta della versione termica (anche qui benzina/GPL) della Evo3 elettrica, che invece è già in commercio e con la quale condivide l’estetica.

Anche lei monta un 1.5 da 113 CV, sempre con dotazione full optional di serie a un costo di 14.900 euro.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

car sharing Fiat 500 elettrica

Fiat 500 elettrica: le caratteristiche della piccola italiana a batterie

Richard Hammond Opel Kadett

Richard Hammond conferma che “The Grand Tour” è il suo lavoro quotidiano

Smog Milano

Sorpresa: l’inquinamento dell’aria nel nord Italia è in calo da 20 anni