Tissot T-Race Cycling Giro d'Italia 2022

Tissot T-Race Cycling Giro d’Italia 2022: l’orologio in edizione speciale

Con il logo della gara inciso sul fondello e le iconiche finiture rosa sulle lancette dei secondi e sulla corona, ecco l'orologio che celebra la Corsa Rosa.

9 maggio 2022 - 14:00

Tissot T-Race Cycling Giro d’Italia 2022: la Corsa Rosa è partita quest’anno dall’Ungheria. Quotidiano Motori ha seguito la seconda tappa: la crono Budapest Tissot di 9,2 km all’interno della città. A vincere è stato Simon Yates, al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Mathieu Van der Poel e Tom Dumoulin.

Abbiamo seguito la tappa della Corsa Rosa a bordo di Toyota, che in occasione del Giro ha fatto debuttare in anteprima italiana il nuovo Toyota bZ4X, il primo modello della nuova famiglia Toyota bZ – beyond Zero – di veicoli elettrici a batteria (BEV) a zero emissioni, che accompagnerà gli atleti in tutte le tappe.

Oltre al Toyota bZ4X, abbiamo visto girare insieme ai ciclisti in gara anche la Toyota Mirai di seconda generazione: l’auto a trazione elettrica, alimentata da fuel cell a idrogeno, la cui unica emissione è vapore acqueo e grazie ad un filtro è in grado di pulire l’aria durante la guida. Completano la flotta i RAV4, nella versione Full Hybrid e Plug-in Hybrid, e le Corolla Hybrid Touring Sports.

Tissot T-Race Cycling Giro d’Italia 2022: caratteristiche

Nelle crono “il tempo è tutto” e Tissot, cronometrista ufficiale della Corsa Rosa, presenta la nuova serie Tissot T-Race Cycling, creata in onore degli eroi della bici, i ciclisti d’élite che ispirano gli appassionati di tutto il mondo, la nuova generazione di Tissot T-Race Cycling è disponibile in tre edizioni speciali: Tour de France, Giro d’Italia e Vuelta a Espana.

L’edizione 2022 dell’orologio Tissot T-Race Cycling unisce look e design più classici rispetto al suo predecessore, continuando tuttavia a ispirarsi allo sport. I pulsanti richiamano le leve dei freni, mentre le lancette rappresentano i raggi.

Le anse sono alleggerite per richiamare la leggerezza dei telai delle bici da corsa, la corona e il fondello ricordano la cassetta dei pignoni, mentre l’anello centrale della cassa è realizzato in carbonio. Al cinturino in caucciù è stato aggiunto un aspetto in pelle traforata, un richiamo alle manopole del manubrio delle bici del Tour.

I loghi delle gare sono incisi sul fondello e i colori di ciascun evento (giallo per il Tour de France, rosa per il Giro, rosso per La Vuelta) sono rappresentati sulle lancette dei secondi e sulle corone.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Amazfit T-Rex 2: il compagno perfetto per gli avventurosi e gli appassionati di sport

Nissan Ariya Pole to Pole

Nissan Ariya e-4ORCE in una spedizione dal Polo Nord al Polo Sud.

Eastpak x National Geographic

Eastpak x National Geographic: la nuova collezione di zaini