Vacheron Constantin 222 2022: il ritorno di un’icona

Caterina Di Iorgi
30/09/2022

Vacheron Constantin 222 2022: il ritorno di un’icona

Vacheron Constantin 222 2022: la nuova edizione del leggendario 222, lanciato nel 1977 in occasione del 222° anniversario della Maison. L’audace design dell’orologio firmato Jorg Hysek ha segnato un punto di svolta nella storia della Manifattura, che grazie ad esso ha fatto la sua entrata trionfale nel mondo degli orologi “sporty-chic”.

Fra le varie referenze 222 esistenti, quella scelta per celebrare il ritorno della leggenda dell’orologeria è stata la referenza 44018 in oro dal diametro di 37 mm. In linea con lo spirito della collezione Historiques, questo nuovo orologio mette in luce il ricco patrimonio estetico e culturale di Vacheron Constantin attraverso una reinterpretazione contemporanea.

Vacheron Constantin 222 2022

Per i collezionisti di orologi vintage, 222 non è un numero qualsiasi: fa riferimento a un segnatempo leggendario, il simbolo di un’era che rappresenta anche uno spartiacque nella storia di Vacheron Constantin. Con l’orologio 222, presentato 45 anni fa, la Maison svelava un orologio sportivo caratterizzato da elementi che fino ad allora erano stati utilizzati molto di rado.

Negli anni Settanta, un periodo caratterizzato dalla crescente competizione degli orologi al quarzo, fecero la loro comparsa dei segnatempo che univano gli universi orologieri dello sport e del lusso. Con il 222 Vacheron Constantin ha contribuito all’affermazione di questo nuovo approccio all’orologeria meccanica, in linea con un’epoca così aperta alle nuove idee. Questo modello segnò chiaramente una rottura nell’evoluzione stilistica della Maison: i codici sportivi dell’orologeria furono integrati in un segnatempo contraddistinto da linee tese e angoli a vivo, che però conservava una grande eleganza.

Vacheron Constantin 222 2022: l’importanza dei dettagli

Vacheron Constantin 222 2022

Con il segnatempo Historiques 222 in oro giallo, Vacheron Constantin offre un’interpretazione aggiornata di questo leggendario modello nella sua versione Jumbo. I codici emblematici del 222 sono stati tutti rispettati: diametro da 37 mm, lunetta scanalata, quadrante dorato, indici delle ore dritti e lancette a bastone, bracciale integrato e maglie centrali esagonali, nonché Croce di Malta a ore 5 realizzata in oro bianco Pd150 lucido e saldata sulla base piatta della cassa.

Pochi lievi cambiamenti sono stati apportati all’orologio Historiques 222:

  • Il Calibro 2455/2 garantisce una maggiore precisione grazie a una frequenza di 4 Hz (equivalente a 800 alternanze/ora e superiore rispetto a 2,75 Hz del modello originale) e grazie a una riserva di carica di 40 ore.
  • La massa oscillante del Calibro 2455/2 è stata sviluppata per questo specifico modello ed è incisa con il logo 222 originale, contornato da un motivo scanalato che richiama la lunetta.
  • Il fondello è traforato così da poter ammirare il calibro.
  • Tutte le finiture – la corona e il bracciale con satinatura verticale, la lunetta con finitura satinata circolare e gli indici delle ore lucidi, i ruotismi con anglage a mano e i ponti decorati con motivo Côtes de Genève, nonché la platina perlata – svelano quell’attenzione per ogni singolo dettaglio che caratterizza l’universo dell’Alta Orologeria.
  • Il quadrante riporta la dicitura “Automatic” in un carattere vintage.
  • La finestrella della data è stata spostata rispetto al bordo esterno del quadrante per migliorarne la leggibilità, grazie al diametro del calibro più contenuto rispetto a quello del suo predecessore.
  • Il rivestimento Super-LumiNova delle lancette e degli indici delle ore (bianco latte di giorno e verde lime di notte) migliora ulteriormente la leggibilità.
  • Il bracciale è dotato di una fibbia a tre lame, anziché a due.
  • Le articolazioni del bracciale sono state modificate per nascondere i perni a vista e aumentare il comfort al polso.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.