polizia locale milano monopattini

In due sul monopattino elettrico: multe e sanzioni

In due non si può!

9 agosto 2020 - 11:00

Non è consentito dalla legge viaggiare in due sul monopattino elettrico, le sanzioni sono importanti ma quello che ci preme ricordare è che in due viene compromessa la stabilità del monopattino elettrico. La misura del diametro delle ruote è infatti di qualche centimetro, cosa che non riesce a garantire il cosiddetto “effetto giroscopico” della ruota come avviene ad esempio sulle biciclette. Si tratta di un fenomeno fisico che si verifica in corpi in rotazione, che nasce quando l’asse intorno al quale un corpo sta ruotando viene sollecitato a cambiare orientamento da una forza che agisce su uno qualsiasi dei piani che contengono l’asse di rotazione. In sostanza, è il motivo per il quale una moto può continuare a viaggiare anche senza conducente.

Andando in due è più facile sbilanciarsi, ma non avendo un forte effetto giroscopico, la possibilità di continuare a viaggiare dritti può essere compromessa. E’ per questo motivo che andare in due sul monopattino elettrico è pericoloso. Il fatto che qualcuno tenga questo comportamento senza che gli succeda nulla, non vuol dire che non sia una imprudenza. Proprio qualche settimana fa, due ragazze minorenni in monopattino hanno avuto un grave incidente.

La legge in questo senso è molto chiara: è possibile usare il monopattino unicamente da soli, ma è anche vietato trasportare oggetti e carichi eccessivi.

Monopattino elettrico in due: quali sono le multe

Sul monopattino elettrico non è possibile trasportare altre persone, oggetti o animali. La multa in questi casi è di 200 €.  Da notare che la sanzione viene applicata a maggior ragione se la seconda persona è un minore, magari un bambino. Ricordiamo allora che il casco non è obbligatorio per i maggiori di anni 14, anche se è fortemente consigliato per tutti.

Come riporta la legge nr 8 del 28 febbraio 2020 precisa che per circolare su strada i monopattini devono rispondere a specifiche caratteristiche:

  • avere un motore elettrico di potenza nominale continuativa non superiore a 0,50 kW (500 watt);
  • non essere dotati di posto a sedere per l’utilizzatore perché destinati ad essere utilizzati da quest’ultimo con postura in piedi;
  • essere dotati di limitatore di velocità che non consenta di superare i 25 Km/h quando circolano sulla carreggiata delle strade e i 6 km/h quando circolano nelle aree pedonali;
  • essere dotati di un campanello per le segnalazioni acustiche;
  • riportare la marcatura «CE»;
  • avere i componenti specifici per i monopattini elettrici;
  • da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità, e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione, devono essere equipaggiati con luci bianche o gialle anteriori e con luci rosse e catadiottri rossi posteriori per le segnalazioni visive ed in mancanza non possono essere utilizzati, ma solamente condotti o trasportati a mano.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

monopattino a benzina

Consegna cibo su un monopattino a benzina con motore di una motosega: 6000 euro di multa

Cityscoot Milano

Come iscriversi alle lezioni di guida gratuite dei Motofalchi della Polizia Locale di Milano

Assicurazione monopattini elettrici

Monopattini elettrici a Milano: arrivano 7 stewards che non fanno multe