I passeggeri bloccati su un treno da 19 ore al gelo scappano a piedi

Nicola Spada
11/10/2022

I passeggeri bloccati su un treno da 19 ore al gelo scappano a piedi

Un viaggio in treno da Detroit a Chicago si è trasformato in un vero e proprio girone dantesco dopo che è saltata la corrente, i servizi igienici hanno smesso di funzionare, il treno di soccorso è dovuto fermarsi e i passeggeri sono scappati nella speranza di trovare un trasporto alternativo.

La durata ufficiale del viaggio è stata di circa 19 ore, un vero record. Il primo ritardo di questo sfortunato treno avviene a circa 70 km dalla stazione di Ann Arbor per un problema di alimentazione del motore. Per poter proseguire è stato necessario attendere l’arrivo di un altro treno elettrico, che è arrivato due ore dopo spingendo quello in panne.

Poi sono sorti altri problemi. Un passeggero ha segnalato un’emergenza medica e il treno si è fermato di nuovo prima di riprendere con il passeggero rimasto a bordo. Dopo la ripartenza, il treno ha avuto problemi ai freni, poi risolti, che hanno rallentato il convoglio. Successivamente, un altro problema di alimentazione legato alle batterie di uno dei treni ha causato un’altra fermata.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso per decine di passeggeri è arrivata durante un’ultima fermata non prevista a East Chicago, nell’Indiana. Il treno si è infatti fermato per cambiare il personale a bordo che aveva raggiunto il limite di 12 ore di lavoro. Ed è a questo punto che i passeggeri sono scesi abbandonando ogni speranza. C’è chi ha chiamato in soccorso amici o parenti, e chi ha chiamato Uber o Lyft, aspettando al freddo l’arrivo di un’auto.

Alla fine il treno è arrivato a destinazione, ma le polemiche, quelle no, non si sono ancora fermate.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram