Moto meglio delle auto: Honda, KTM, Piaggio e Yamaha creano il “consorzio batterie intercambiabili motocicli”

consorzio batterie intercambiabili motocicli

Honda, Ktm, Piaggio e Yamaha hanno firmato l’accord per la creazione di batterie intercambiabili per motocicli e veicoli elettrici leggeri

7 settembre 2021 - 10:00

Questa volta le case motociclistiche hanno fatto quello che auspicavamo per le auto: batterie swappabili. Honda, Ktm, Piaggio e Yamaha hanno infatti ufficialmente sottoscritto un accordo per la creazione del SBMCSwappable Batteries Motorcycle Consortium, ovvero Consorzio batterie intercambiabili motocicli.

Impegnati a promuovere un maggiore utilizzo di veicoli elettrici leggeri, come scooter, moped, moto, tricicli e quadricicli, i membri fondatori del Consorzio batterie intercambiabili motocicli credono fermamente che la possibilità di sviluppare insieme un sistema di batterie intercambiabili standard sia la chiave per la crescita della mobilità elettrica a basso voltaggio.

L’obiettivo principale del Consorzio è quello di rispondere alle principali preoccupazioni dei consumatori in merito al futuro della mobilità elettrica, come quelle rispetto all’autonomia dei veicoli, al tempo di ricarica, alla disponibilità di infrastrutture specifiche e, infine, ai costi.

Tale obiettivo potrà essere conseguito solamente passando attraverso quattro punti fondamentali:

  1. Sviluppare delle specifiche tecniche standard dei sistemi di batterie intercambiabili.
  2. Confermare l’utilizzo comune dei sistemi di batterie.
  3. Realizzare, e promuovere, le specifiche comuni del Consorzio come standard presso organismi di standardizzazione europei ed internazionali.
  4. Estendere a livello globale l’utilizzo delle specifiche comuni del Consorzio.

Lavorando a stretto contatto con tutte le aziende interessate e con gli organismi di standardizzazione nazionali, europei ed internazionali, i membri fondatori del consorzio si impegneranno nella creazione degli standard tecnici internazionali. I quattro membri fondatori incoraggiano tutte le aziende interessate ad aderire e a cooperare, così da arricchire le conoscenze e competenze del consorzio e, di conseguenza, assicurare una diffusione più ampia delle batterie intercambiabili standard nel futuro. Gli enti/aziende interessati ad aderire al SBMC possono contattare uno dei membri fondatori per ulteriori informazioni.

Nel consorzio i membri fondatori, tutti esponenti dell’industria motociclistica, lavoreranno insieme con altre imprese per riuscire a standardizzare le batterie intercambiabili, i loro sistemi di ricarica e tutte le altre infrastrutture ad esse collegate, così da poter creare le condizioni ideali per il loro utilizzo.

L’obiettivo finale è quello di assicurare che i motocicli continuino ad essere scelti dalle persone come dei mezzi di trasporto utili anche nella mobilità del futuro.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

buca strada dissesto stradale

Incidente causato da buca sulla strada: come chiedere il risarcimento

Gamma moto Voge Valico

Gamma moto Voge Valico: il nuovo listino e le promozioni

Autovelox e Tutor Lazio

Autovelox nel Lazio: tutte le postazioni dal 18 al 24 Ottobre 2021