Indian Challenger Limited 2020

Indian Challenger 2020: la nuova bagger

Indian Motorcycle presenta il nuovo modello bagger Challenger 2020, spinto dall’inedito propulsore PowerPlus raffreddato a liquido con 122 cavalli.

2 novembre 2019 - 13:15

Indian Challenger 2020 è la moto che monterà il nuovo bicilindrico di derivazione Victory, proprio il motore PowerPlus 108 presentato solo alcuni giorni fa da Indian MotorcycleChallenger 2020 debutta sul mercato statunitense e presto lo farà anche in quello europeo.

La notizia era nell’aria da parecchio tempo, “certificata” anche dalla CARB (California Air Resource Board che, in data 25 ottobre, dunque 3 giorni dopo l’annuncio ufficiale del PowerPlus, aveva pubblicato l’ordine M-172-0019 che attestava la presenza di ben 3 versioni della Challenger: standard, Dark Horse , caratterizzata dalle finiture nere, e Limited, con finiture cromate. La vedremo a Eicma 2019 presso lo stand Indian al Pad.15 (E26).

Indian Challenger 2020: the Ultimate American Bagger

Indian Challenger 2020 è una bagger innovativa, non solo dal punto vista meccanico. Il nuovissimo PowerPlus è il primo bicilindrico Indian di grossa cilindrata (108 pollici cubi, pari a 1769 cc con angolo tra i cilindri di 60°) raffreddato a liquido che raggiunge la potenza di 122 CV (90 kW) e la coppia massima di 178 Nm, 10 in più del Thunderstroke 116 e 17 in più del 111, erogati a 3.800 giri.

È collegato a un cambio a 6 rapporti con overdrive, frizione assistita, regolatori idraulici del gioco valvole e tendicatena idraulici dell’albero a camme a vantaggio di affidabilità e manutenzione, mentre la distribuzione è a 4 valvole con albero a camme in testa. Disponibili 3 mappature per altrettante modalità di guida: Rain, Standard e Sport, ognuna impostata non solo sul controllo dell’acceleratore ma anche su un differente intervento del controllo di trazione.

Indian Challenger 2020: dotazioni Premium

La Challenger offre tutti i dispositivi premium già visti sulle granturismo Chieftain e Roadmaster, quindi cruise control, illuminazione a LED completa, compresa la testa d’indiano “War Bonnet” sul parafango anteriore, sella confortevole per lunghe percorrenze, ABS, avviamento keyless e borse laterali antiacqua con capacità complessiva di 68 litri. La carenatura, dotata di parabrezza regolabile in altezza su 8 cm e prese d’aria regolabili, è montata sul telaio e non sulla forcella, che sulla Challenger ha steli rovesciati da 43 mm e un’escursione di 130 mm.

Il telaio è in alluminio pressofuso, mentre al retrotreno c’è un ammortizzatore FOX regolabile idraulicamente, con 114 mm di corsa. Il serbatoio ha una capacità di 22,7 litri, quasi 2 in più dei big twin Thunderstroke.

La frenata è garantita da dischi Brembo: due semiflottanti da 320 mm con pinze radiali a 4 pistoncini e uno flottante da 298 mm dietro con pinza a 2 pistoncini. I cerchi da 19 e 16 pollici montano i nuovissimi e performanti pneumatici Metzeler Cruisetec bimescola nelle misure 130/60B19 66H e 180/60R16 80H che offrono prestazioni di tenuta, sull’asciutto e sul bagnato, superiori a qualsiasi altro pneumatico per cruiser.

Tre versioni: dotazioni, colori e prezzi (in USA)

Come accennato, Indian Challenger 2020 è disponibile in tre versioni. Challenger Limited e Challenger Dark Horse sono dotate dell’intuitiva Smart Lean Technology di Indian Motorcycle, che utilizza una IMU (Inertial Measurement Unit) Bosch per il controllo dinamico della trazione e dell’ABS in curva, nonché il Drag Torque Control.

Questi modelli adottano anche il sistema di Infotainment personalizzabile Indian Ride Command, con schermo touchscreen da 7 pollici, dotato di nuovissimo processore quad-core, che fornisce informazioni sul veicolo, meteo e traffico, collegamento Bluetooth e USB. La versione standard utilizza invece un sistema audio da 100 Watt sempre con schermo a 7 pollici che fornisce indicazioni sul veicolo e la temperatura esterna.

Per il suo primo anno di commercializzazione Challenger ha già una lunga lista di accessori, che comprende anche la Challenger Rogue Collection, con manubrio nero, parabrezza fumé, protezioni highway bar nere e molti altri dettagli tutti in nero a polvere.

Per un maggiore livello di comfort su lunghe percorrenze c’è la Indian Challenger Tour Collection, che include un parabrezza da 16 pollici (406 mm), sissy bar con schienale a sgancio rapido, pedane ampie per passeggero, sella allungata, schienale guidatore, highway peg avanzate e bilanciere per il cambio con tacco. Si può anche optare per il sistema PowerBand Audio Plus con altoparlanti sulle borse che offrono il 50% di potenza in più dell’impianto audio originale.

I prezzi per il mercato italiano non sono ancora stati comunicati. Forniamo di seguito i prezzi sul mercato americano, insieme alle colorazioni: il modello Challenger standard, che con ogni probabilità non sarà importato in Europa, è disponibile nella verniciatura Titanium Metallic a 21.999 dollari, Challenger Dark Horse in Thunder Black Smoke a 27.499 dollari, Sandstone Smoke e White Smoke a 28.249 dollari. Infine Challenger Limited Thunder Black Pearl a 27.999 dollari, Deepwater Metallic e Ruby Metallic a 28.749 dollari.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Offerte scooter elettrico Lifan Agosto 2020

Offerte scooter elettrico Lifan Agosto 2020: gli incentivi su tutta la gamma

Caricabatterie per auto 2020: i migliori, quali scegliere

MotoSola MS125

Scooter elettrico a pannelli solari: esiste davvero, Motosola MS125