Ducati MotoGP 2019, svelata squadra e livrea della Desmosedici GP19

Presentato a Neuchâtel il team Mission Winnow Ducati MotoGP 2019, i piloti Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci e la livrea della DesmosediciGP19

21 gennaio 2019 - 9:23

Presentata la Ducati MotoGP 2019 che correrà nel Campionato Mondiale al via il prossimo 10 marzo in Qatar. Nel centro Ricerca e Sviluppo di Philip Morris International, title sponsor della Rossa di Borgo Panigale è stata infatti presentata la squadra ufficiale che porterà in pista la Desmosedici GP19 guidata da Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Una livrea rossa inedita “all red” meno accesa della versione precedente per la Desmosedici GP19 del team Mission Winnow Ducati 2019.

Commenta

per primo!

L’obiettivo della Ducati è quello di far meglio della passata stagione, quindi di strappare il titolo a Marc Marquez. Già nella scorsa stagione la Desmosedici GP ha dimostrato di essere una moto vincente e nelle mani dei 2 piloti ha regalato diverse vittorie alla casa bolognese. Ora resta da capire se la scelta di non confermare Jorge Lorenzo si rivelerà la scelta giusta. Danilo Petrucci è un buon pilota ma certo non è al livello del maiorchino che di mondiali ne ha vinti cinque. Tra un paio di mesi capiremo quindi se la Desmosedici GP19 di Dovi e Petrux potranno lottare per il titolo. A seguire le dichiarazioni di rito della presentazione.

Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding:

“Le corse fanno parte da sempre del DNA di Ducati. Le soluzioni e le competenze acquisite in pista rappresentano per noi un patrimonio legato a doppio filo alla produzione, ed il progetto MotoGP è fondamentale anche per sviluppare prodotti di serie sempre più performanti, entusiasmanti e sicuri, per i nostri appassionati. Guardiamo con soddisfazione ai risultati raccolti nella scorsa stagione in pista, dove la nostra Desmosedici GP è stata una delle moto più competitive in assoluto, ma non possiamo certamente accontentarci per cui vogliamo fare un altro e decisivo passo in avanti. Sono convinto che le competenze e lo spirito che animano il gruppo di lavoro di Ducati Corse rappresentino il vero valore aggiunto rispetto ai nostri avversari. Colgo l’occasione per ringraziare anche tutti i partner che ci hanno voluto supportare in questa nuova sfida in MotoGP – tra i quali Audi Sport che, da questa stagione diventa nostro main sponsor – e per fare un grande in bocca al lupo a tutto il team Mission Winnow Ducati per un 2019 da protagonisti.”

Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse:

“Anche il 2018 è stata un anno molto importante per noi in MotoGP, nel quale siamo riusciti a crescere e migliorare ulteriormente – sia dal punto di vista tecnico che sportivo – per il quarto anno consecutivo. Siamo stati molto competitivi anche su tracciati storicamente difficili per noi, ed abbiamo ottenuto più vittorie e podi complessivamente rispetto al 2017. Tuttavia, anche i nostri avversari sono migliorati e quindi dobbiamo rimboccarci le maniche e fare ancora di più, portando in pista idee nuove ed evoluzioni efficaci sotto tutti gli aspetti. Con Andrea e Danilo siamo convinti di avere la squadra giusta per ottimizzare le risorse nello sviluppo della moto e la gestione generale dei weekend di gara. Il nostro obiettivo non può che essere ambizioso, come sempre, ed è quello di riportare a Borgo Panigale il titolo mondiale MotoGP”.

Andrea Dovizioso:

“Il 2018 è stata una stagione molto positiva per me. Siamo partiti con una vittoria e, anche se abbiamo avuto alcuni alti e bassi, le difficoltà ci hanno spinto a cercare nuove direzioni e verso metà stagione abbiamo fatto un grande passo avanti. Sono molto contento del lavoro svolto con la squadra, abbiamo lottato per la vittoria in tutta la seconda parte dell’anno e penso che miglioreremo ancora nei prossimi test per iniziare il nuovo campionato nel migliore dei modi. Le aspettative per la stagione alle porte sono alte, ho una grande intesa con la moto e con la squadra e possiamo contare su ancora una maggiore esperienza. Sono felice di avere Danilo al mio fianco nel box, ci conosciamo bene e penso che potremo lottare in pista ma anche lavorare insieme per lo sviluppo”.

Danilo Petrucci:

“La scorsa stagione è stata molto importante per me, la mia migliore di sempre a livello di punti ottenuti. Anche se ho mancato di poco il mio obiettivo di classificarmi primo tra i piloti indipendenti, ho comunque chiuso il 2018 su una nota indubbiamente positiva. Correre con i colori ufficiali è motivo di grande soddisfazione per me e non vedo l’ora di cominciare: mi trovo molto bene con la mia nuova squadra, dove il livello tecnico è davvero altissimo. Per quanto mi riguarda so dove posso ancora migliorare ed ho anche cambiato il mio metodo di preparazione per arrivare alla prima gara nelle migliori condizioni di sempre. Sono molto felice di affiancare Andrea: oltre che un grandissimo pilota, è una persona splendida. Ci conosciamo da tanto tempo ed abbiamo anche iniziato ad allenarci insieme con l’obiettivo di fare entrambi una grande stagione”.

Ducati Desmosedici GP 2019 – Dati Tecnici

Motore: 4 tempi, V4 a 90°, raffreddato a liquido, distribuzione desmodromica evoluta con
doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro.
Cilindrata: 1.000cc
Potenza massima: Oltre 250 cv
Velocità massima: Oltre 350km/h
Trasmissione: Ducati Seamless Transmission (DST_EVO). Trasmissione finale a catena.
Alimentazione: Iniezione elettronica indiretta, 4 corpi farfallati con iniettori sopra e sotto
farfalla. Farfalle controllate dal nuovo sistema EVO 2 TCF (Throttle Control & Feedback).
Carburante: Shell Racing V-Power
Lubrificante: Shell Advance Ultra 4
Scarico: Akrapovic
Trasmissione finale: Catena D.I.D
Telaio: Doppia trave evoluto in lega di alluminio
Sospensioni: Forcella Öhlins 48mm upside-down ed ammortizzatore posteriore Öhlins, con
regolazione di precarico, e nuovo sistema freno idraulico in compressione ed estensione.
Elettronica: Centralina Magneti Marelli programmata con Software Unico Dorna
Pneumatici: Michelin, su cerchi anteriore e posteriore Ø17″
Cerchi: Marchesini
Impianto frenante: Brembo, doppio disco anteriore in carbonio da 340mm con pinze a quattro pistoncini. Disco posteriore singolo in acciaio con pinza a due pistoncini.
Peso a secco: 157kg

Composizione Team Mission Winnow Ducati 2019

Luigi Dall’Igna | Direttore Generale Ducati Corse
Paolo Ciabatti | Direttore Sportivo Ducati Corse
Davide Barana | Direttore Tecnico Ducati Corse
Davide Tardozzi | Team Manager
Riccardo Savin | Responsabile Dinamica del Veicolo
Fabiano Sterlacchini | Coordinatore Tecnico Pista
Gabriele Conti | Responsabile Software e Strategie
Massimo Bartolini | Ingegnere di Pista
Michele Muzzi | Analista Dati
Artur Vilalta | Responsabile Ufficio Stampa MotoGP
Luca Semprini | Addetto Stampa MotoGP
Francesco | Rapisarda Direttore Comunicazione Ducati Motor Holding
Julian Thomas | Responsabile Ufficio Stampa Ducati Corse
Mauro Grassilli | Responsabile Marketing e Sponsorizzazioni
Massimo Davoli | Sponsor Account Manager
Yuri De Cassan | Hospitality Manager
Paola Braiato | Operations Manager
Davide Gibertini | Team Coordinator
Davide Baraldini | Magazziniere

Andrea Dovizioso
Alberto Giribuola | Ingegnere di pista
Dario Massarin | Ingegnere elettronico
Michele Perugini | Capo Meccanico
Enrico Samperi | Meccanico
Fabio Rovelli | Meccanico
Pedro Rivera Crespo | Meccanico
Giuliano Poletti | Meccanico
Peter Bergvall | Tecnico Sospensioni Öhlins

Danilo Petrucci
Daniele Romagnoli | Ingegnere di pista
Cristian Battaglia | Ingegnere elettronico
Marco Ventura | Capo Meccanico
Ivan Brandi | Meccanico
Massimo Tognacci | Meccanico
Lorenzo Canestrari | Meccanico
Tommaso Peli | Meccanico
Giacomo Massarotto | Tecnico Sospensioni Öhlins

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

10 motivi per non perdere la MotoGP 2019

Vale Story: il libro dei primi 40 anni di Valentino Rossi

MotoGP 2019, meno chiacchere, meno gossip e più gasss!