MotoGP Test Sepang 2019: Poker Ducati nel Day3, quattro Rosse al comando

8 febbraio 2019 - 12:15

MotoGP Test Sepang 2019 – E’ iniziata oggi mercoledì 6 febbraio la prima tre giorni di test ufficiali IRTA del Campionato del Mondo MotoGP 2019. La classe regina sarà in Malesia dal 6 all’8 di febbraio dove continuerà la preparazione di piloti e moto in vista dell’inizio del Mondiale a Losail, programmato per l’8 di marzo in Qatar, con il primo GP della stagione.

La classifica finale vede Marquez tenere la testa e distanziare tutti gli avversari. Rabat si inserisce al 4° posto, scalano quindi Petrucci e Rossi al 5° e 6° mentre Dovizioso finisce ottavo causa l’avanzata di Nakagami.

POS # RIDER GAP
1
93
M. MARQUEZ
1:59.621
2
42
A. RINS
+0.259
3
12
M. VIÑALES
+0.316
4
53
T. RABAT
+0.362
5
9
D. PETRUCCI
+0.430
6
46
V. ROSSI
+0.433
7
30
T. NAKAGAMI
+0.537
8
4
A. DOVIZIOSO
+0.576
9
6
S. BRADL
+0.593
10
44
P. ESPARGARO
+0.692

La classifica vede in testa oggi il Team Repsol Honda. Marc Marquez sta lavorando con Stefan Bradl che sostituisce l’infortunato Jorge Lorenzo, in pausa precauzionale dopo l’infortunio e l’operazione al polso. Un nuovo motore, il definitivo impiego del forcellone in carbonio, lo sviluppo aerodinamico e non ultima una RC213V personalizzata per il maiorchino sulla quale però salirà nelle prove di Losail.

Yamaha, reduce dalla presentazione di Jakarta sta portando in pista particolari nuovi della M1. Il motore 2019 è stato provato e scelto nei test andalusi mentre il telaio subirà altre evoluzioni. La moto definitiva sarà l’unione di tanti particolari che saranno portati in pista in questi giorni.

Un’evoluzione del prototipo 2018 è anche la base della nuova Ducati DesmosediciGP. Ancora una volta Ducati è la moto che presenta più novità tecniche come ad esempio le carenature aerodinamiche, continui aggiornamenti sul telaio e un nuovo cambio. Tutto questo unito al propulsore 2019.

In pista vedremo anche i nuovi prototipi delle scuderie Suzuki Ecstar, Aprilia Racing Team e Red Bull KTM Factory Racing. Le squadre sono state molto attive anche durante il fine settimana che ha anticipato i test, tre giorni dedicati al lavoro dei collaudatori.

Commenta per primo