In Norvegia la prima nave da container a guida autonoma

La società di logistica tedesca DB Schenker lancerà nel 2024 la prima nave container a guida autonoma al mondo in Norvegia

12 maggio 2022 - 10:00

DB Schenker, fornitore tedesco di servizi logistici, ha intenzione di rendere operativa la prima nave da container elettrica e a guida autonoma al mondo, che inizierà le sue operazioni in Norvegia. Il progetto ha avuto luogo grazie alla collaborazione con Ekornes, una delle più grandi aziende di arredamento, e la società di progettazione navale Naval Dynamics.

Le tre realtà hanno firmato una partnership insieme a Kongsberg, che fornirà la tecnologia, e Massterly, operatore navale e responsabile tecnico.

Da mezzi più inquinanti a navi pulite

Le navi da container sono delle navi cargo speciali usate per portare appunto i container verso porti marittimi più grandi, dai quali poi le merci verranno trasportate o da altre navi ancora più grandi o dal trasporto su gomma o ferro. Sono per questo navi particolarmente inquinanti, e gli obiettivi di neutralità carbonica della Norvegia e dell’Unione Europea prevedono un cambiamento anche per la mobilità marittima.

La nuova nave da container autonoma inizierà le sue operazioni tra il porto di Ekornes, a Ikornnes e il porto di Ålesund, uno dei più grandi del Paese nonché collegato ai principali porti marittimi europei. La nave (elettrica?) sarà in grado di percorrere i 43 km di rotta che separano i due approdi a una velocità di 7,7 nodi e circa 3 ore di percorrenza. Sarà lunga 50 metri e avrà un carico utile di 300 tonnellate.

Dal momento che DB Schenker non ha fornito altri dettagli, non sappiamo molto sul sistema propulsore, se non che dovrà essere a emissioni zero. Potrebbe quindi essere un motore elettrico alimentato a batterie, oppure un motore elettrico a idrogeno con tecnologia fuel cell. Quello che è noto è che invece sarà completamente autonoma, e opererà senza equipaggio. Sarà infatti monitorata dai dipendenti del Remote Operation Centre (ROC) di Massterly, con una soluzione di comunicazione dati bidirezionale tra la nave e il ROC che, secondo l’azienda tedesca, sarà un altro punto di svolta nel settore del trasporto marittimo.

Progettata da zero per essere carbon neutral e autonoma, dovrebbe iniziare le sue attività nel 2024. I prossimi passi includono l’approvazione dell’Autorità marittima norvegese, i potenziali incentivi statali per la sostenibilità e maggiori aspetti tecnologici del progetto.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuovo Tecnomar EVO120

Nuovo Tecnomar EVO120: la perfetta sintesi tra stile e funzionalità

Maiora 30 Walkaround

Maiora 30 Walkaround: il nuovo yacht Eden

CRN My Ciao

CRN My Ciao: il nuovo 52m ha ricevuto il battesimo dell’acqua