Ford Puma Titanium X

Ford Puma: mild hybrid con il MegaBox [Test Drive]

24 gennaio 2020 - 7:00
Motore
1.0 M-Hybrid 125 155 cv
Bagagliaio
456 litri
Mega Box
Incluso!

Ford Puma, il test drive del nuovo crossover che offre motorizzazioni mild hybrid e un design tutto nuovo.

Ford Puma: me la consigli?

Ford Puma viene proposta con un motore mild hybrid, che è l’ideale per chi deve entrare in città senza però guidare sempre sempre sempre in ambito urbano, e più avanti vi spiego perchè. Una scelta interessante anche per i più scettici, perchè la differenza di prezzo con il benzina è di soli 500 euro: vale la pena provare. Su Puma c’è il Mega Box, che è un’invenzione geniale, ma soprattutto c’è il nuovo design: se vi emozionano le curve e lo stile passionale Puma è l’auto per voi.

Ford Puma: la guida

Iniziamo con il dire che trovare la posizione di guida è facile, tutto è a portata di mano, mentre la leggibilità dei comandi e delle informazioni di cruscotto e pannello informazioni è immediata. La seduta ed il volante danno una buona sensazione, anche se personalmente amo i volanti con una presa ancora più decisa.

Una volta partiti c’è da fare una considerazione, in quanto il design sportiveggiante potrebbe trarre in inganno. Stiamo parlando di un crossover, le cui dimensioni e peso non sono di certo trascurabili. Aspettarsi prestazioni da pista è sbagliato, anche se tutti un pensierino lo abbiamo fatto. Con il 1.0 Ecoboost Mild Hybrid 125 e 155 cv  la guida è rilassata anche con il cambio manuale a 6 rapporti (l’automatico arriverà tra qualche mese). Certo con 30 cavalli in più c’è più potenza disponibile, oltretutto utilizzando la modalità sport ma in questo caso il volante non diventa rigido come ci si aspetterebbe. Forse è meglio così, perchè per spassarsela su questo crossover non bisogna spremerlo nella cavalleria.

“Take it easy”, come cantavano gli Eagles, ovvero relax e godetevi la strada. La Puma infatti toglie molte preoccupazioni grazie ai vari sistemi di sicurezza, come potete leggere più avanti, e si rivela un’ottima compagna di viaggio. Si, perchè il bagagliaio è enorme ed andare in giro con la famiglia al completo non è più un problema.

Il motore mild hybrid: perchè?

Ford Puma con motore 1.0 Ecoboost 125 e 155 cv è dotata di un sistema mild hybrid, ovvero è la soluzione più intelligente per chi guida spesso in città, ma che effettua molti spostamenti su strade extraurbane. Questo è un sistema che permette di risparmiare in peso, spazio e costi.

La batteria è infatti delle dimensioni di un laptop, e non c’è un motore elettrico supplementare: non è possibile circolare in modalità completamente elettrica. L’ibrido viene utilizzato per fornire al motore termico un “aiuto” durante i compiti più pesanti, ovvero nelle partenze da fermo e nelle accelerazioni, grazie al motorino di avviamento.

E’ possibile allora ridurre i consumi fino a 9% ma anche sui costi di produzione, per la maggiore semplicità tecnologica. Come accennato il mild hybrid costa solo 500 euro in più rispetto alla versione benzina: perchè non provare?

Ford Puma: il design e gli interni

Con Puma, Ford cambia il proprio design e punta tutto su linee morbide che esprimono passione e sensualità. Via i tratti rigidi del passato per fare spazio alla dinamicità. La linea del tetto è bassa e inclinata, con il risultato di avere una silhouette accentuata e fortemente riconoscibile, potendo offrire in più le tipiche proporzioni di un SUV. Sulla nuova Puma tutto è fluido, quasi da non riuscire a distinguere un inizio o una fine. Sportività che si associa bene al nome del felino americano, con un design complessivo porta questa vettura a sembrare sempre pronta a scattare sulla strada.

All’interno c’è spazio per tutti, sia davanti sia dietro, dove anche i più alti non toccano il cielo con la testa. I sedili, in particolare, vantano un design con profilo più affusolato per massimizzare lo spazio per le ginocchia dei passeggeri della seconda fila. Non solo, perchè nei sedili anteriori è presente la graditissima funzione massaggio lombare per distendere i muscoli in ogni occasione. Sarebbe una di quelle funzioni da rendere obbligatoria su tutte le vetture. Comodo il sistema di rivestimenti rimovibili e lavabili, che possono anche essere cambiati con altri colori.

E’ presente il sistema SYNC 3 che si comanda tramite il pannello strumenti LCD da 12.3’’. Unico appunto il fatto che non sia disposto verso il guidatore ma in perpendicolare rispetto al senso di marcia. Il sistema è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, mentre sul fronte audio si segnala il sistema audio premium B&O dotato di dieci diffusori tra cui un subwoofer da 150 mm x 200 mm integrato nel bagagliaio, ed un amplificatore da 575 watt (Digital Signal Processing Amplifier). Se i bassi sono pieni, nei toni alti il sistema può andare in crisi perdendo di cristallinità e producendo un suono intubato.

Ford Puma: Mega Box e bagagliaio

Ford Puma offre uno spazio per i bagagli posteriori di 456 litri tutto sfruttabile con oggetti fino a 112 cm di lunghezza 43 cm di altezza e ben 97 cm di larghezza. Basterebbe già questo ma c’è di più. Accennato all’inizio, il MegaBox è uno spazio ricavato nel piano di carico. Offre una capacità di 80 litri in uno spazio di 763 mm di larghezza, 752 mm di lunghezza e 305 mm di profondità. Le idee geniali sono la fodera sintetica e il tappo di scarico posizionato sul fondo.

E’ possibile usare il Mega Box per oggetti particolarmente sporchi, come ad esempio un’attrezzatura sportiva, e può essere facilmente lavato direttamente con l’acqua. Grazie al Megabox è possibile posizionare nel bagagliaio un trolley grande, due trolley medi, un trolley piccolo e due borse: un vero e proprio record.

Ford Puma: sicurezza Euroncap

Ford Puma si è aggiudicata 5 stelle nei test Euroncap grazie anche ai 3 radar, 2 telecamere e 12 sensori a ultrasuoni, racchiusi del sistema Ford Co-Pilot.

Sul fronte sicurezza, sono importanti tra i vari sistemi presenti a bordo, lo Speed Sign Recognition ed il Lane Centring, che mantiene la distanza di sicurezza dai veicoli che precedono, contribuendo a mantenere il veicolo centrato nella sua corsia e regolando la velocità entro i limiti monitorando i segnali stradali e i dati condivisi dal navigatore.

L’avviso di pericolo in tempo reale (Local Hazard Information) grazie al modem integrato FordPass Connect, informa il guidatore su eventuali situazioni pericolose sulla strada, anche se l’incidente non è visibile a causa di una curva o per la presenza di altri veicoli. La telecamera posteriore garantisce la visibilità a 180 gradi, il Blind Spot Information System con Cross Traffic Alert segnala al conducente quando altri veicoli si avvicinano ai lati nell’angolo cieco. Il Lane-Keeping con Road Edge Detection, è in grado di riconoscere gli eventuali cambiamenti del manto stradale, dall’asfalto ad una superficie come un ciglio erboso o ghiaia.

Il Pre-Collision Assist con Pedestrian Detection è in grado di rilevare pedoni presenti sulla strada o che potrebbero attraversare nella traiettoria del veicolo e di conseguenza frenare. In caso di incidente, il Post-Collision Braking è in riduce l’impatto di una potenziale collisione secondaria, applicando automaticamente una moderata pressione sui freni. L’Evasive Steering Assist aiuta a evitare le collisioni derivanti da eventuali veicoli che procedono a rilento o inaspettatamente fermi, presenti sulla strada.

Ford Puma: listino prezzi

Per il listino prezzi di Ford Puma, si parte dai 22.750 € della 1.0 Ecoboost 125 cv versione Titanium, per arrivare ai 27.500 € della 1.0 EcoBoost Hybrid 155 cv versione ST-Line X. E’ possibile aggiungere diversi pacchetti per migliorare comfort e sicurezza.

Puma verrà offerta con Idea Ford con anticipo zero e rate che variano a seconda delle versioni da 260 € a 315 €. Le versioni diesel e quelle con cambio automatico arriveranno nelle concessionarie tra Aprile e Luglio.

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo