Bliz degli attivisti per il clima che entrano in aeroporto e dipingono un jet privato di arancione

Gianluca Pezzi
07/06/2023

Gli attivisti per il clima hanno dipinto di arancione un jet privato in un aeroporto municipale in Germania, per protestare contro l’inattività del governo sui cambiamenti climatici. Una nuova strategia dopo che i blocchi del traffico e l‘incollarsi alle auto non hanno trovato alcun supporto nell’opinione pubblica.

Ultima Generazione ha pubblicato in rete un video in cui alcuni membri dipingono con lo spray il jet privato e appendono due striscioni alle ali dell’aereo all’aeroporto di Sylt. Utilizzando delle tronchesi, gli attivisti per il clima hanno tagliato la recinzione dell’aeroporto in due punti diversi. Poi sono corsi direttamente verso i jet privati parcheggiati con gli estintori preparati per, secondo la loro stessa dichiarazione, rendere evidenti gli effetti dannosi per il clima dei voli privati con vernice brillante.

Sulle ali di un jet sono stati srotolati striscioni che recitavano: “Il vostro lusso = la nostra siccità” e “Il vostro lusso = il fallimento dei nostri raccolti”.

La polizia tedesca ha presto nota dell’identità degli attivisti e sono state avviate indagini per valutare eventuali danni alla proprietà, coercizione e violazione di domicilio. Al momento l’ammontare dei danni materiali non è ancora noto.

Sebbene l’immatricolazione dell’aereo non sia visibile, una piccola bandiera austriaca sullo stabilizzatore orizzontale suggerisce che il jet oggetto del raid sia un Cessna 525 Citation CJ1+, immatricolato OE-FMD.

Secondo i dati di flightradar24.com, il jet privato Citation CJ1+ è arrivato al GWT il 4 giugno 2023, con un volo dall’aeroporto di Dusseldorf Monchengladbach (MGL).

Secondo gli attivisti

L’approccio del signor Scholz al cambiamento climatico consiste da un lato in ulteriori ritardi in materia di protezione del clima e dall’altro in un piano che la Corte costituzionale federale ha definito insufficiente. Ad oggi, il governo Scholz non ha presentato un piano concreto su come raggiungere i propri obiettivi climatici ha dichiarato il gruppo in un comunicato.

Secondo quanto riportato dal quotidiano tedesco BILD, le autorità locali hanno avviato un’indagine sulla protesta, per verificare se ci siano stati danni alla proprietà. Sempre secondo la BILD, un facoltoso imprenditore del settore immobiliare di Grevenbroich, in Germania, proprietario dell’aereo, si è rifiutato di commentare la vicenda.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram