Airbus A3R

Airbus A3R: come funziona il rifornimento in volo automatizzato [Video]

6 febbraio 2021 - 7:00

Airbus A3R è pronto per la certificazione. Airbus ha annunciato di aver fatto un notevole passo avanti per quanto riguarda il sistema automatico di rifornimento in volo. Se già precedentemente era riuscita a realizzare un progetto adatto per rifornire i velivoli di grandi dimensioni, da poco sono state completate anche le problematiche relative agli aerei di dimensioni più piccole, come i caccia.

Il rifornimento in volo è sempre un momento delicato e complesso, non privo di rischi. L’avvicinamento dell’aereo che deve essere rifornito verso l’aereo cisterna, deve essere eseguito lentamente e con precisione, e di solito è supervisionato da personale specializzato che guida i movimenti del tubo di trasferimento del carburante fino a centrare il punto di aggancio previsto sul velivolo in arrivo. La manovra richiede concentrazione sia da parte dell’operatore al rifornimento, sia del pilota, a cui è richiesto di tenersi in una posizione ben precisa e ad una distanza costante dal velivolo.

La procedura è semplificata in maniera eccezionale grazie all’apparato Airbus A3R, sviluppato per essere implementato sull’Airbus Multi Role Tanker Transport, un riadattamento del modello civile dell’Airbus 330.

La novità consiste nel fatto che tutto la sequenza puó essere condotta autonomamente da Airbus A3R, riducendo il carico di lavoro dell’operatore al rifornimento che dovrà soltanto controllare che tutto proceda come previsto e senza intoppi. Airbus A3R è in grado di visualizzare la posizione nello spazio dell aereo in arrivo, estendere il tubo verso di esso, guidandolo esattamente fino a pochi centimetri dal punto di aggancio, procedere al contatto e al trasferimento di carburante, sganciare e concludere l’operazione senza nessun intervento esterno.

Airbus ha condotto una serie di test in oltre 45 voli con l’ausilio della forza aerea portoghese, che si è prestata allo sviluppo di A3R, eseguendo più di 120 procedure di avvicinamento usando i propri F-16. Tutti con successo.

Si tratta davvero di una pietra miliare importante che assicura la certificazione entro l’anno prossimo, aumentando lo standard di sicurezza di una parte cosī delicata dei voli che richiedano la possibilità di estendere il raggio di azione, o la permanenza in volo, di equipaggi impegnati in missioni di lunga durata.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pugachev cobra

Il Cobra di Pugachev è la manovra più folle nell’aviazione militare

panasonic avio bandai pac man

Pac-Man, Dig Dug e Galaga arrivano in aereo grazie a Panasonic e Namco

google assistant

Le 5 domande da fare a Google Assistant prima di prendere l’aereo