Il video shock del passeggero che colpisce alla nuca un assistente di volo

Redazione
23/09/2022

Un passeggero ha aggredito un assistente di volo mentre viaggiava da Cabo a Los Angeles sul volo American Airlines 377, ed è stato arrestato dalle forze dell’ordine quando l’aereo è atterrato in sicurezza a Los Angeles.

Secondo le testimonianze, circa 20 minuti dopo il decollo l’uomo ha lasciato il suo posto mentre gli assistenti di volo distribuivano cibo e bevande. Ha afferrato da dietro la spalla un assistente di volo e ha chiesto un caffè. Qualche istante dopo, ha afferrato da dietro entrambe le spalle dell’assistente di volo. Successivamente si è diretto verso la zona anteriore dell’aereo e si è seduto in un posto non occupato vicino alla first class, che su questi voli corrisponde alla business class europea.

Un altro assistente di volo si è avvicinato al passeggero chiedendogli di tornare al proprio posto, ma lui si è rifiutato e si è messo sulla difensiva, stringendo i pugni con entrambe le mani. A quel punto pare che abbia agitato il braccio contro l’assistente di volo, mancandolo. L’assistente di volo si è allontanato dirigendosi verso la cabina di pilotaggio, ma in quel momento si è precipitato verso l’assistente di volo e lo ha colpito con un pugno alla nuca come è possibile osservare nel video girato da un altro passeggero.

Dopo l’aggressione, il passeggero si è diretto verso il retro dell’aereo, dove diversi passeggeri lo hanno fermato. Per motivi di sicurezza, è poi stato spostato in un’altra fila e gli sono state legate le mani e le gambe con delle fascette. Non concento, l’uomo ha tentato più volte di slegarsi, per cui gli assistenti di volo hanno dovuto trattenerlo con degli estensori per le cinture di sicurezza.

https://twitter.com/Smallzy/status/1572803437796130816

Reato federale, ora rischia 20 anni di carcere

L’FBI sta indagando sull’episodio che avrà conseguenze pesanti. L’uomo, che sarà processato la prossima settimana, è stato infatti accusato di un’interferenza con i membri dell’equipaggio e gli assistenti di volo, un reato che comporta una pena massima di 20 anni di carcere federale. Ciò che è certo, è che stato immediatamente bannato da tutti i voli operati dalla linea aerea americana.

American Airlines ha dichiarato in un comunicato che:

Il volo American Airlines 377 da San José del Cabo (SJD) a Los Angeles (LAX) è stato accolto dalle forze dell’ordine all’arrivo a causa di un passeggero che ha aggredito fisicamente un assistente di volo. L’aereo è atterrato in sicurezza e ha rullato fino al gate dove le forze dell’ordine hanno prelevato l’individuo.

Gli atti di violenza contro i membri del nostro team non sono tollerati da American Airlines. Il soggetto coinvolto in questo incidente non potrà mai viaggiare con noi in futuro e lavoreremo a stretto contatto con le forze dell’ordine nelle loro indagini.

Ringraziamo il nostro equipaggio per la rapidità d’azione e la professionalità con cui ha garantito la sicurezza dei suoi colleghi e dei clienti a bordo. I nostri pensieri sono rivolti al nostro assistente di volo ferito e ci assicuriamo che lui e i suoi colleghi abbiano il supporto di cui hanno bisogno in questo momento.

La violenza a bordo da parte dei passeggeri è un serio problema negli USA. Le linee aeree statunitensi hanno infatti registrato un aumento impressionante degli incidenti violenti nel 2021, con la Federal Aviation Administration che ha registrato ben 5.981 “segnalazioni di passeggeri indisciplinati”.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram