Abarth 124 Rally Tribute

Abarth 124 Rally Tribute al Salone di Ginevra 2019

Abarth 124 Rally Tribute, Limited Edition in soli 124 esemplari, che celebra la vittoria della Coppa FIA R-GT 2018.

28 febbraio 2019 - 10:00

Oltre alla 595 esseesse, Abarth esporrà al Salone di Ginevra 2019 anche la nuova Abarth 124 Rally Tribute, prodotta in edizione limitata di 124 esemplari in onore della vittoria della Coppa FIA R-GT 2018 e di 40 gare di categoria nei 12 campionati nazionali in cui ha corso la vettura della casa dello Scorpione.

La nuova Abarth 124 Rally Tribute sfoggia contenuti esclusivi che ne fanno un autentico “pezzo da collezione”, con badge celebrativo specifico sui parafanghi e targhetta metallica numerata che ne certifica l’esclusività all’interno dell’abitacolo.

Derivata dalla 124 Spider, la nuova Abarth 124 Rally Tribute vanta dinamismo e agilità eccezionali, grazie soprattutto all’adozione del differenziale autobloccante meccanico – tra le poche vetture a offrirlo nel segmento – e alle masse concentrate all’interno del passo. Il peso contenuto in soli 1.060 kg garantisce agilità con un ottimo rapporto peso potenza di 6,2 kg/CV.

Abarth 124 Rally Tribute: Motore

La Abarth 124 Rally Tribute è spinta da potente motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir, Euro6/D, che eroga una potenza di 170 CV e 250 Nm di coppia, per una velocità massima di 232 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi con cambio manuale a sei marce. Le sospensioni utilizzano uno schema a quadrilatero alto all’anteriore e una architettura multilink a 5 bracci al posteriore.

La 124 Rally Tribute adotta lo scarico Record Monza con sistema dual mode che permette di variare il percorso dei gas di scarico al variare del regime del motore e di garantire un’erogazione sempre lineare, generando inoltre un suono intenso e profondo.

Abarth 124 Rally Tribute: Impianto frenante

L’impianto frenante prevede freni sviluppati e prodotti da Brembo, cerchi OZ in lega ultraleggera da 17″ in finitura Bianco Racing, che vantano una riduzione del peso di 4 kg, a tutto vantaggio di una migliore maneggevolezza e di un design ancora più sportivo.

Abarth 124 Rally Tribute: Interni

Di serie sulla Abarth 124 Rally Tribute i sedili riscaldati in pelle, il Kit in alcantara, i tappetini Abarth e il Pack Radio Plus. Questo pacchetto comprende il sistema d’infotainment integrato, gestibile attraverso una manopola ergonomica e intuitiva sul tunnel centrale. Include un touchscreen a colori da 7 pollici, sintonizzatore digitale DAB, due prese USB, ingresso AUX e connettività Bluetooth. È abbinato a un sistema Hi-Fi Bose con 9 altoparlanti di cui 4 integrati nei poggiatesta. Il pack include inoltre il climatizzatore automatico.

Abarth 124 Rally Tribute: Accessori

Tra gli Authentic Accessories disponibili a catalogo Mopar per l’Abarth 124 spider spicca l’hard top in fibra di carbonio: tecnico, leggero e sicuro, conferisce alla vettura uno stile da coupé, ferme restando tutta l’emozione e la gioia di guidare che solo un’autentica roadster può offrire. La barra duomi maggiorata garantisce maggiore rigidità torsionale a beneficio dell’handling.

Infine una serie di accessori, come il kit porta bevande con anelli silver e il bicchiere in alluminio con logo 124 Spider contribuiscono a rendere gli interni ancora più esclusivi, mentre la retina con logo Mopar per il bagagliaio ottimizza l’organizzazione del carico, per la massima libertà sulla strada.

Abarth 124 Rally Tribute: Colori

La nuova Abarth 124 Rally Tribute è disponibile in due colori, Rosso Costa Brava e Bianco Turini, entrambi abbinati al cofano nero opaco, richiamo alla storica Abarth 124 Rally che adottava questa soluzione per ridurre i riflessi del sole sul pilota. Inoltre, le calotte specchio e il DAM sono in tinta canna di fucile con livrea Rosso Costa Brava oppure Rosso Corsa in caso di carrozzeria bianca Turini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fiat Abarth

Fiat Abarth Reparto Corse Rally. Quando la storia eravamo noi.

Suzuki Hybrid

Suzuki Hybrid (Swift, Ignis e Baleno): porte aperte 19 e 20 ottobre

Harley-Davidson LiveWire

Harley-Davidson LiveWire: perché hanno sospeso la produzione