Nuova Audi Q5 Sportback: grintosa, sportiva ed iper connessa

Marco Dimartino
27/09/2020

Nuova Audi Q5 Sportback: grintosa, sportiva ed iper connessa

Nuova Audi Q5 Sportback affianca Audi e-tron Sportback, Audi Q3 Sportback e Audi Q8. Caratterizzata da un design muscolare, abbina l’indole sportiva alla fruibilità nell’utilizzo quotidiano tipica di uno sport utility. L’ampio display MMI touch e la piattaforma d’infotainment MIB 3 portano in abitacolo l’intuitività degli smartphone.

Nuova Audi Q5 Sportback coniuga l’identità Q, espressione di dinamismo, tecnologia e sicurezza, con la sportività delle linee di una coupé. Le ampie prese d’aria frontali sono collocate ai lati del single frame ottagonale, mentre i proiettori, caratterizzati dalla firma luminosa portata al debutto dalla nuova generazione di Audi Q5, sono full LED nella configurazione di serie, a richiesta con tecnologia Audi Matrix LED. La linea di spalla continua valorizza i passaruota e i blister quattro, mentre l’andamento rastremato del tetto confluisce nei montanti posteriori, fortemente inclinati, e culmina nello spoiler sportivo. Il design dei paraurti e dell’estrattore enfatizza la generosa impronta a terra della vettura.

Nuova Audi Q5 Sportback

Nuova Audi Q5 Sportback: illuminazione hi-tech

Nuova Audi Q5 Sportback condivide con Audi Q5 la disponibilità dei gruppi ottici posteriori con tecnologia OLED, derivata dall’ammiraglia Audi A8. Gli OLED sono diodi a emissione di luce organici, particolarmente efficienti, che generano un’illuminazione eccezionalmente ampia e omogenea. Le luci posteriori OLED, suddivise in tre nuclei, consentono di scegliere fra tre firme luminose distinte con animazioni Coming home e Leaving home dedicate. Selezionando l’opzione dynamic del sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, viene attivata un’ulteriore modalità d’illuminazione caratteristica.

All’estetica della versione d’ingresso si affianca la caratterizzazione S line, che differisce principalmente per la finitura del single frame, le prese d’aria laterali e il paraurti posteriore. Sono disponibili dodici tinte carrozzeria. A richiesta, il pacchetto look nero dona ulteriore aggressività alla vettura, lunga 4,69 metri: 8 millimetri in più rispetto ad Audi Q5, laddove altezza e larghezza sono identiche. Il coefficiente di resistenza aerodinamica (CX) di 0,30 è tra i migliori della categoria. Il passo di 2,82 metri, analogo ad Audi Q5, garantisce una generosa abitabilità.

L’orizzontalità caratterizza l’abitacolo. Al centro della plancia, orientato al conducente, spicca l’ampio display MMI touch dal feedback acustico. I pacchetti per gli interni design selection ed S line interior valorizzano, rispettivamente, l’eleganza o la sportività di Audi Q5 Sportback. Il pacchetto luci ambiente, forte di effetti luminosi mirati, sottolinea il design degli interni.

Nuova Audi Q5 Sportback

Nuova Audi Q5 Sportback: fruibilità da SUV

Il bagagliaio garantisce una capienza di 510 litri, che diventano 1.480 litri abbattendo le sedute posteriori. A richiesta, Audi fornisce i sedili posteriori plus con regolazione in longitudine e adattamento dell’inclinazione degli schienali. È così possibile aumentare di 60 litri la capacità massima di carico con cinque persone a bordo. Il pacchetto portaoggetti e vano bagagli, a richiesta, assicura che quanto stivato sia collocato ordinatamente e fissato in modo sicuro. Il portellone elettrico è di serie: in abbinamento alla chiave comfort, optional, è gestibile mediante sensori, con il semplice movimento del piede.

Il nuovo SUV coupé dei quattro anelli può contare su di una spiccata fruibilità nell’utilizzo quotidiano. Alle generose abitabilità e capienza abbina, optando per il motore 2.0 TDI da 204 CV, la capacità di traino di 2,4 tonnellate (con rimorchio frenato e pendenza massima del 12%). I mancorrenti al tetto sono a richiesta. Il sistema di assistenza alla discesa viene attivato con la semplice pressione di un pulsante e mantiene costante la velocità impostata anche in presenza di passaggi off road e fondi a ridotta aderenza.

Nuova Audi Q5 Sportback: tre varianti d’assetto

L’assetto sportivo è di serie. In alternativa, sono disponibili la variante sportiva con ammortizzatori elettroidraulici regolabili o, al top della gamma, le sospensioni pneumatiche adattive adaptive air suspension che consentono di variare l’altezza da terra dell’auto con un’escursione massima di 60 mm. Nella marcia fuoristrada, permettono di incrementare la luce dal suolo sino a 45 mm rispetto allo standard, mentre a velocità autostradali e in modalità dynamic ribassano il corpo vettura di 15 mm a vantaggio della penetrazione aerodinamica e, conseguentemente, dell’efficienza. In aggiunta, tramite un apposito tasto nel bagagliaio, è possibile ribassare l’assale posteriore di 55 mm per agevolare le operazioni di carico.

Lo sterzo dinamico, a richiesta, adegua la demoltiplicazione in funzione dell’angolo di sterzata e adatta la servoassistenza in base alla velocità, favorendo il comfort in manovra, la stabilità a elevata andatura e la reattività nel misto stretto. La gamma cerchi include ruote con 21 design diversi e dimensionamenti da 18 a 21 pollici.

Nuova Audi Q5 Sportback

Nuova Audi Q5 Sportback: elettrificazione

Nuova Audi Q5 Sportback debutterà in Europa nella configurazione 2.0 (40) TDI quattro S tronic da 204 CV e 400 Nm di coppia. La tecnologia mild-hybrid a 12 Volt massimizza l’efficienza della vettura. Cuore del sistema è l’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) collegato all’albero motore che, nelle fasi di decelerazione, è in grado di recuperare energia immagazzinandola nella specifica batteria agli ioni di litio da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Quando il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore in un ampio range di velocità, Audi Q5 Sportback 2.0 (40) TDI quattro S tronic MHEV 12V può avanzare per inerzia (veleggiare) a motore acceso o spento. Il campo d’azione del sistema start/stop risulta ampliato sino a 22 km/h e la riaccensione del propulsore avviene in modo particolarmente rapido e pressoché impercettibile.

Il motore Diesel non è solo efficiente, ma anche pulito: rientra nei valori limite previsti dalla più recente normativa antinquinamento Euro 6 d-ISC-FCM (WLTP 3.0). Un obiettivo cui concorre il nuovo sistema SCR twin-dosing con doppia iniezione d’urea, particolarmente funzionale per l’abbattimento degli ossidi di azoto (NOx). La soluzione a base di urea, nello specifico, viene iniettata a monte dei due catalizzatori SCR disposti in serie. Audi Q5 Sportback 2.0 (40) TDI adotta il cambio a doppia frizione S tronic a sette rapporti e la trazione integrale quattro con tecnologia ultra. La catena cinematica opera in modo particolarmente efficiente, attivando la ripartizione della coppia al retrotreno solo quando necessario e seguendo una logica d’intervento sia reattiva sia predittiva. In termini di motricità e comportamento dinamico non viene rilevata alcuna differenza rispetto ai sistemi permanenti.

Successivamente al lancio, la gamma di nuova Audi Q5 Sportback si amplierà grazie al debutto di un ulteriore step di potenza del motore TDI a 4 cilindri, di un possente V6 TDI MHEV 48V e di due propulsori 2.0 TFSI MHEV 12V. Analogamente ad Audi Q5, anche Audi Q5 Sportback sarà proposta con un powertrain ibrido plug-in TFSI e, offerto con due livelli di potenza, e nella variante sportiva SQ5.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

telegram