Vehicle-to-Grid

Vehicle-to-Grid: FCA e Terna per risolvere i problemi delle auto elettriche

Parte la sperimentazione V2G a Torino.

19 settembre 2019 - 19:00

FCA e Terna collaboreranno per studiare e risolvere alcuni dei problemi che riguardano il mondo delle auto elettriche grazie alla tecnologia Vehicle-to-Grid. L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di TernaLuigi Ferraris, e il Chief Operating Officer di FCA in EMEA, Pietro Gorlier, hanno infatti firmato oggi a Torino un Memorandum of Understanding per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile.

In particolare si parla appunto del sistema Vehicle-to-Grid, ovvero un sistema di gestione, immagazzinaggio e distribuzione dell’energia da parte delle batterie delle automobili elettriche. Tramite l’integrazione tra veicoli elettrici e rete, è possibile utilizzare la propria vettura come una centrale mobile integrata nella rete, che diventa così un’infrastruttura di ricarica intelligente.

La cooperazione tra le due aziende prevede la realizzazione presso la sede Terna di Torino dell’E-mobility Lab. Si tratta di un laboratorio tecnologico che consentirà di sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche nell’erogare servizi a supporto della flessibilità e stabilizzazione della rete elettrica. Verrà sperimentata inoltre l’interazione delle auto elettriche in funziona monodirezionale e bidirezionale verso la rete, grazie ad una infrastruttura di ricarica dedicata. Verrà inoltre varato lo studio di fattibilità di una flotta dimostrativa sperimentale di vetture elettriche connesse alla rete attraverso un’infrastruttura Vehicle-to-Grid, da realizzarsi in un’area all’interno del complesso industriale FCA di Mirafiori.

Dal punto di vista pratico, sappiamo che la connessione dei veicoli alle infrastrutture di ricarica creerà una richiesta di extra potenza alla rete in alcune ore della giornata. La gestione intelligente delle ricariche tramite le colonnine V2G permetterà alle vetture elettriche di supportare la gestione della rete elettrica, fornendo servizi volti a soddisfare le esigenze di flessibilità del sistema. La capacità fornita dalle auto elettriche contribuirà a stabilizzare la rete e, al contempo, ridurre il costo complessivo di esercizio della vettura stessa, grazie al beneficio economico derivante dai servizi forniti proprio alla rete elettrica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Porsche Cayenne E-Hybrid 2020

Porsche Cayenne E-Hybrid 2020: aumenta l’autonomia in modalità elettrica

Nuova Audi A1 2021

Nuova Audi A1 2021 con MIB 3 e i nuovi servizi Audi connect

rocchetto autostrada

15 cose che non vorresti mai vedere in autostrada