Electric Brands eBussy

Electric Brands eBussy: 10 veicoli elettrici in uno

L'imbarazzo della scelta!

2 agosto 2020 - 11:00

Electric Brands è un’azienda tedesca di recente costituzione, che si occupa tra le altre cose dell’importazione in Germania degli scooter italiani prodotti da NITO, quali il NES e l’N1e. Ma negli ultimi tempi ha svelato il suo personale progetto, l’Electric Brands eBussy, un veicolo elettrico davvero particolare che, grazie alla sua struttura modulare, può diventare tanti tipi di vetture diversi.

Electric Brands eBussy: tante configurazioni, nessuna emissione

L’eBussy può essere davvero tante tipologie di vettura diverse, da un autobus a un camioncino a un camper, semplicemente grazie all’aggiunta e rimozione di accessori modulari. Come si può verificare personalmente sul sito ufficiale, Electric Brands eBussy è stato prodotto seguendo il “principio LEGO”, la celeberrima azienda danese produttrice degli iconici mattoncini: ovvero, si possono usare diversi attacchi del telaio per la formazione di un veicolo multiuso.

Un’idea che nasce alla fine del 2018, quando il team, che fino a quel momento si occupava esclusivamente dell’importazione degli scooter elettrici di NITO, decise di espandere la sua gamma, portando sul mercato qualcosa che fosse veramente suo e che, nelle intenzioni, sarà ufficialmente svelato al pubblico nel 2021.

Tornando all’eBussy, il veicolo è disponibile inizialmente con due possibilità di telaio: Standard e Offroad. Da una di queste due basi, i clienti possono poi scegliere uno dei 10 stili di carrozzeria meglio adatti alle loro esigenze, quindi autocarro con cassone ribaltabile, camper, autobus o camioncino. In ogni caso, comunque, Electric Brands eBussy è a trazione integrale, alimentato da due scomparti della batteria.

Tutti i veicoli vengono forniti con 8 batterie agli ioni di litio tutti removibili e in grado di erogare 10 kWh di potenza. Un pacchetto che, volendo, si può aumentare a 24 batterie eroganti 30 kWh per tutti quelli che hanno bisogno di una gamma più estesa. Ogni veicolo dispone tra l’altro di pannelli solari che, insieme al sistema di recupero di energia in frenata, consentono all’eBussy di avere un’autonomia di circa 200km al giorno con il pacchetto da 8 batterie, mentre può superare i 500 con il pacchetto da 24 batterie.

Electric Brands eBussy: un design la cui ispirazione è evidente

Pur essendo un prodotto totalmente nuovo e originale sul mercato, è evidente l’ispirazione stilistica di questo Electric Brands eBussy. Infatti, il design nella sua interezza, ma anche nella scelta dei fari sia anteriori che posteriori, richiama il Volkswagen T1, il celebre furgoncino Volkswagen. Sorpattutto nella sua configurazione a pulmino o a camper, l’eBussy ha una forma decisamente vintage, con le sue dimensioni molto ridotte da 3,6 metri di lunghezza, 1,64 di larghezza e tra 1,8 e 2,04 metri di altezza, che varia naturalmente a seconda della configurazione.

All’anteriore è molto visibile l’ispirazione a Volkswagen, con i due fari tondi a LED, mentre il posteriore è leggermente diverso, anche se i due cerchi che compongono i fari posteriori sono incolonnati proprio a richiamare i fari posteriori verticali del T1. Anche i cerchi, semplici ma molto piacevoli e in diverse colorazioni, sono molto simili al T1.

In generale, comunque, nonostante l’omaggio all’iconico furgoncino Hippie, l’Electric Brands eBussy mantiene una sua personalità unica, dovuta soprattutto alla tecnologia e alla modernità che lo contraddistingue. In ogni configurazione e colorazione, le linee rimangono sempre molto pulite e piacevoli, e le inevitabili fessure date dall’assemblaggio dei diversi moduli creano una sorta di geometria.

Completa anche la dotazione: per esempio, la versione a pick-up può essere biposto oppure con abitacolo a 5 posti e cassone ridotto; c’è anche una versione a classico camioncino a cassone chiuso e più alto rispetto all’abitacolo, o una versione a camionetta, simile a quella camper o pulman ma con la parte posteriore completamente chiusa.

La versione più accessoriata e completa è quella a camper, che mostra anche il chiaro intento di Electric Brands di puntare a un settore molto in salute e sempre più gettonato. La versione Camper dispone di un modulo rialzato per il tetto, che aumenta l’abitabilità interna,  e viene chiamato area salotto, con il divano che diviene anche un letto, grazie al modulo posteriore estensibile che sporge rispetto alla carrozzeria. Inoltre, è presente un frigorifero, una televisione, lavandino e serbatoio d’acqua dolce, omologandosi quindi a tutti i camper attualmente presenti sul mercato.

I prezzi variano naturalmente dalla configurazione: la base Standard parte da circa 18.000 euro, la versione pullman costa circa 20.000 euro con telaio Standard e circa 23.000 con il telaio offroad. La variante più costosa è ovviamente quella camper, che ha un prezzo sia in telaio standard che furoistrada di circa 30.000 euro.

 

Insomma, questo decennio appena iniziato promette, ormai, qualsiasi tipo di viaggio in modalità totalmente elettrica. E, come visto anche con la Fiat Centoventi, il settore automotive sta prendendo chiaramente la direzione della personalizzazione totale del veicolo da parte del cliente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

logo R101

Frequenze Radio R101 FM: elenco completo 2020 e lo streaming

Hyundai brand Ioniq

Perchè Ioniq è il nuovo marchio delle Hyundai elettriche?

BMW Hyla

BMW Hyla: la city car del futuro secondo Polidesign