Anche l’esercito britannico si muoverà solo con veicoli elettrici

Eccocome l’esercito britannico sta adottando la mobilità elettrica attraverso la conversione di quattro modelli di Land Rover.

L’esercito britannico si sta preparando a sperimentare la mobilità elettrica. Recentemente, infatti, la compagnia di difesa Babcock International ha ricevuto un contratto di un anno dal Ministero della Difesa per convertire quattro Land Rover Defender in veicoli elettrici.

L’obiettivo è quello di aiutare l’esercito a comprendere meglio la tecnologia elettrica, i suoi vantaggi nonché le possibili limitazioni.

La conversione dei Land Rover a veicoli elettrici

La conversione dei veicoli verrà effettuata in collaborazione con gli esperti di veicoli elettrici Electrogenic, che hanno già dimostrato la loro esperienza nell’ingegneria di veicoli elettrici anche con opere di Restomod, per esempio convertendo ad auto elettrica una Porsche 911 classica. I quattro Land Rover, due veicoli protetti e due veicoli da servizio generale, saranno convertiti utilizzando un kit “drop-in” e un sistema di batterie modificato.

Dopo la conversione, i veicoli elettrici verranno consegnati all’Unità di Sviluppo e Prove Corazzate (ATDU) per testarne le capacità in diversi scenari militari e di combattimento, come ad esempio la capacità di attraversare guadi, trainare, affrontare terreni ripidi e le diverse condizioni climatiche. Secondo Chris Spicer di Babcock, si tratta di un’ottima occasione per sperimentare con le tecnologie alternative dei motori, che consentiranno all’esercito britannico di prolungare la vita dei suoi Land Rover, dato che il diesel sta diventando obsoleto specialmente nel Regno Unito, che punta alle auto elettriche già dal 20230. Ora, gli sviluppatori dovranno analizzare come i Land Rover Defender convertiti si comporteranno in un ambiente di test, rispetto alle loro controparti diesel e ibride.

I progetti dell’esercito inglese

La conversione di questi veicoli è solo l’inizio della transizione dell’esercito britannico verso la mobilità elettrica. L’obiettivo principale è quello di raggiungere zero emissioni nette di carbonio entro il 2050. Questo obiettivo è in linea con le azioni che molti paesi stanno prendendo per contrastare il cambiamento climatico e ridurre l’inquinamento atmosferico.

Inoltre, l’adozione della mobilità elettrica non è limitata solo all’esercito britannico, ma si estende anche ad altri eserciti del mondo. Basti pensare alll’esercito degli Stati Uniti, che di recente ha ricevuto i veicoli tattici leggeri elettrici Canoo per dei test. La tecnologia elettrica si sta rapidamente evolvendo e sta diventando sempre più utilizzata anche in altri settori, ad esempio dalla polizia o anche dai pompieri.

—–

Qui il canale  Telegram di Quotidiano Motori. Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche su FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.