Ford Fiesta 2022

Ford Fiesta Mild Hybrid: le caratteristiche della piccola Ford

Le caratteristiche e la dotazione della Ford Fiesta Mild Hybrid

17 novembre 2021 - 20:00

Recentemente rinnovata, la Ford Fiesta Mild Hybrid ha allargato la sua gamma di motori Ecoboost Hybrid, mantenendo intatte tutte le sue caratteristiche di design giovanile, guida divertente, e anche la carrozzeria a tre porte. Inoltre, il modello dispone ancora di alimentazioni GPL.

Il motore della Ford Fiesta Mild Hybrid

Ford ha dimostrato di saper evolvere quello che è stato uno dei suoi motori più premiati: l’Ecoboost. Oggi la Ford Fiesta Mild Hybrid è proposta con il turbo benzina da 1 litro e 3 cilindri, con piccola batteria da 48 Volt a supporto che aiuta molto nella spinta. Due i livelli di potenza:

  • 1.0 EcoBoost Hybrid 125 CV con Belt Integrated Starter Generator abbinato a cambio manuale 6 marce e consumi di 4,9 litri ogni 100 km.
  • 1.0 EcoBoost Hybrid da 155 CV, che abbiamo provato sulla Puma e che qui potrebbe risultare ancora più piacevole.

A richiesta, è disponibile il cambio automatico.

I prezzi

In allestimento Titanium, il prezzo della Ford Fiesta Mild Hybrid parte da 21.150 euro. Gli altri allestimenti:

  • ST-Line da 22.150 euro;
  • Active da 22.150 euro;

La dotazione

Fin dal lancio, la Fiesta si è proposta come la più tecnologica nel suo segmento. Già dall’allestimento Titanium, sulla Ford Fiesta Mild Hybrid troviamo:

  • Cerchi in lega da 15″;
  • Paraurti anteriori in tinta carrozzeria;
  • Paraurti posteriori in tinta carrozzeria;
  • Griglia frontale superiore – con barre orizzontali cromate;
  • Specchietti retrovisori elettrici in tinta riscaldabili con indicatore di direzione;
  • Fari anabbaglianti LED e luci diurne LED;
  • Fari automatici;
  • Fari Fendinebbia Anteriori;
  • Griglia anteriore-superiore e linea di cintura cromate;
  • Computer di bordo;
  • Start&Stop;
  • Vano di sicurezza porta occhiali;
  • Console centrale con portabicchieri, vano porta oggetti e bracciolo;
  • Sedile guida regolabile a 4 vie;
  • Sedile passeggero regolabile a 2 vie;
  • Climatizzatore automatico;
  • Tappetini anteriori;
  • Volante in pelle a 3 razze;
  • Pomello del cambio rivestito in pelle;
  • Vetri elettrici posteriori;
  • Chiusura centralizzata con comando a distanza;
  • Visibility Pack;
  • Cruise Control;
  • SYNC 2.5 Radio DAB MP3 con schermo Touchscreen da 8” a colori – comandi al volante – 2 USB – 6 altoparlanti – Apple CarPlay Android Auto;

La ST-Line aggiunge:

  • Cerchi in lega 17” bruniti ST-Line;
  • Paraurti anteriore ST-Line;
  • Paraurti posteriore ST-Line;
  • Griglia anteriore ST-Line;
  • ST Line Badge;
  • Sospensioni Sportive;
  • Terminale di scarico cromato;
  • Rivestimento Cielo Scuro;
  • Volante in pelle con fondo piatto con impunture rosse;
  • Vetri elettrici posteriori;
  • Power Start (pulsante di accensione);

Sulla Active, infine, troviamo:

  • Cerchi in lega da 17″ Magnetic Active Design
  • Paraurti posteriore Active DesignGriglia frontale Active Design
  • Badge Active posteriore e laterale
  • Assetto rialzato
  • Body Kit esterno Active Design
  • Barre al tetto nere
  • Computer di bordo
  • Pomello del cambio rivestito in pelle
  • Selettore modalità di guida

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La classifica delle auto più brutte di sempre, ovvero quando vince il cattivo gusto.

autovelox

Autovelox Lazio: tutte le postazioni dal 6 al 12 Dicembre

Distributori metano autostrada Octavia metano

La classifica delle 10 auto a metano più vendute in Italia nel 2021