Auto elettriche long range

Ford Mustang Mach-E: sold out negli USA

E anche la Mustang divenne SUV...

28 novembre 2019 - 15:00

Ford Mustang Mach-E? Sold out, come dicono negli Stati Uniti. Si, perchè a quanto pare la versione First Edition è già andata esaurita sul mercato americano. Ford aveva aperto le prenotazioni di Mach-E poco dopo averla presentata il 17 Novembre: sono bastati nove giorni per vendere tutti i modelli disponibili per il mercato USA. Ford Mustang Mach-E First Edition è comunque ancora disponibile negli altri Paesi dove è commercializzata.

Le consegne di First Edtiion inizieranno alla fine del 2020 mentre la GT sarà disponibile nella primavera del 2021. First Edition è stata messa in vendita a 59.900 $ ed è dotata di trazione integrale grazie al doppio motore elettrico. Dispone di 333 CV ed ha una autonomia massima di 435 km.

Con Ford Mustang Mach-E, l’azienda dell’ovale blu usa il nome di un modello iconico della sua storia per entrare anche lei nel mercato dei SUV coupé, andando a completare la sua gamma di Sport Utility Vehicle ora non più comprensiva solamente di Ecosport, Kuga e Edge, ma anche della piccola B-SUV Puma in arrivo nel 2020 e appunto di questo SUV elettrico che dovrebbe debuttare alla fine del prossimo anno.

La scelta del nome è sicuramente azzardata, ma è chiaro che Ford con forme e design che sono riprese dall’originale Mustang vuole portare un’idea di elettrico e di comfort che ben si presti anche al piacere di guida, da sempre elemento che contraddistingue la Mustang.

Ford Mustang Mach-E: il design

Mustang ha un posto molto grande nel cuore di tantissimi appassionati, e proprio per questo Ford non poteva presentare un modello nuovo che avesse della Mustang solamente il nome. Il design di questo SUV infatti riprende in toto quello della Mustang coupé, come se fosse un suo restiling. Innanzitutto, qui ci troviamo di fronte a un SUV coupé, come lo è anche Mazda MX-30 per citare un altro SUV elettrico derivante da un’iconica coupé sportiva, con però il vantaggio delle cinque porte, di una maggiore abitabilità interna e ovviamente di un bagagliaio più grande. Dalla versione coupé, comunque, questa Mustang Mach-E riprende anche le dimensioni generose: 1,5m di altezza, 1,8 di larghezza e 4,7 di lunghezza

Spicca nel frontale il celebre cavallino, da sempre logo di questo modello, inserito nella carrozzeria delimitata da una piccola incanalatura che va a ricreare la grande griglia del modello coupé. Il gruppo ottico anteriore è costituito di un solo blocco, che riprende la forma dei fari della Mustang che già conosciamo aumentandone le dimensioni mentre certo non è da disprezzare il grande e lungo cofano con 4 evidenti nervature che danno grinta a tutta la vettura.

 Anche i fari posteriori riprendono quelli della Mustang a cui siamo abituati, con i 3 classici listelli verticali cui se ne “frappone” uno orizzontale che va ad allungarsi fin quasi al centro del portellone, secondo le ultime mode, dove si trova anche qui il logo con il cavallino. Piccola anticipazione: dal momento che Ford prevede la commercializzazione anche di una Mustang Mach-E GT è da presupporre che in tale allestimento il cavallino venga sostituito dal classico logo GT, come già avviene per la coupé. Comunque, stiamo parlando di un posteriore parecchio imponente, con un portellone del bagagliaio che lascia intendere un baule decisamente capiente, su cui Ford lascia intendere di puntare molto visti i suoi 402L di capacità, che salgono a 1420 abbattendo il divano posteriore e a cui si devono aggiungere i 100L presenti nel bagagliaio anteriore data l’assenza del motore termico.

È dal profilo che si nota bene la forma a coupé di questo SUV, come dal profilo si nota il piccolo spoiler che si sviluppa lungo il lunotto posteriore e che è brunito, come i minigonne. Gli interni sono stati completamente rivisti, sono più moderni ed eleganti rispetto a quelli che possiamo vedere sulla Mustang tradizionale e la strumentazione è tutta digitale. Spicca sicuramente l’enorme tablet da 15’’ pollici posto al centro della plancia, con installata la nuova generazione del Ford SYNC. In generale, grazie all’ampio parabrezza, agli altrettanto grandi finestrini e al tettuccio panoramico, l’interno della Ford Mustang Mach-E sembra molto luminoso e anche particolarmente spazioso e confortevole  (il comfort è l’altro elemento su cui Ford punta con questo modello).

Ford Mustang Mach-E: motorizzazioni, tecnologie e debutto

Ford Mustang Mach-E è prevista inizialmente in due versioni: la standard e quella a trazione integrale. Le due differiscono per pochi dettagli, che però possono fare la differenza e infatti puntano a due target diversi. Entrambe danno la possibilità di scegliere tra una batteria Standard Range da 75,7 kW/h e una Extended Range da 98,8 kW/h: la trazione integrale, però, fa perdere un po’ di autonomia alla vettura. Infatti se la Mach-E standard ha un autonomia Standard dichiarata di 450km, e una Extended di 600, la AWD scende rispettivamente a 420 e 540, con la differenza maggiore soprattutto nell’autonomia estesa. Invariati sono però i tempi di ricarica: 38 minuti per la Standard Range, 45 per l’autonomia estesa.

Extended Range che fa la differenza anche nella potenza massima: nella Mustang Mach-E standard abbiamo 285CV di potenza, in quella a trazione integrale ben 337 (entrambe hanno 258CV di potenza nella versione Standard Range) e una coppia rispettivamente di 415 e 565 N/m. Resta invariata anche la velocità massima: in entrambi i casi, non si andrà oltre i 180 km/h.

Velocità massima a parte, che ad alcuni potrebbe apparire un po’ limitata, questi dati sembrano comunque voler dimostrare che Ford con questo SUV elettrico punti sempre al piacere di guida e alla sportività che contraddistingue tutti i suoi modelli. Senza contare l’annuncio, senza però informazioni su motorizzazioni e stile, di una Ford Mustang Mach-E GT nel 2021, che dovrebbe elevare ulteriormente le prestazioni di questo SUV sicuramente molto ambizioso.

Per quanto riguarda le tecnologie, ovviamente saranno disponibili per entrambe le versioni tutte le dotazioni di sicurezza al passo coi tempi: cruise control adattivo, adaptive park-assist upgrade, hands free lifegate, e volendo anche un sistema audio in collaborazione con Bang&Olufsen già sperimentato con la Focus ST e che qui gode di ben 10 speaker.

Non abbiamo informazioni sui prezzi, che comunque dovrebbero non essere troppo distanti da quelli della Mustang tradizionale, mentre sappiamo che la vettura debutterà nel dicembre del 2020 e forse si potrà vedere al prossimo Salone di Ginevra.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot Rifter Mix PureTech 110

Peugeot Rifter Mix PureTech 110: la nuova versione con allestimento Allure

Mini Lifestyle Collection 2020

Mini Lifestyle Collection 2020: tanti colori pop in puro stile british!

migliori B-SUV offerte auto sconti promozioni

Migliori SUV cittadini 2020: prezzi, consumi e principali caratteristiche