SUV Corvette

GM ha deciso di trasformare Corvette in un SUV elettrico?

Corvette potrebbe diventare un SUV elettrico, primo di una nuova famiglia di veicoli del marchio sportivo di Chevrolet-General Motors.

21 gennaio 2021 - 11:00

General Motors avrebbe preso in considerazione l’idea di trasformare Corvette in una nuova famiglia di veicoli, a partire da un SUV completamente elettrico, secondo quanto riportato da Bloomberg. Un’idea sicuramente azzeccata coi tempi, e se dovesse andare in porto potremmo vedere la vettura in circolazione già nel 2025.

Il SUV Corvette si allineerebbe alla concorrenza

Per Corvette, il SUV elettrico sarebbe “una prima volta” sotto tanti punti di vista. Il primo, dal punto di vista della tipologia di auto; il secondo, dal punto di vista della propulsione. La Corvette è nata e finora è sempre stata un’auto sportiva coupé e cabriolet, per cui “SUV” e “propulsione elettrica” sono quanto di più lontano ci possa essere dal concept attuale della vettura.

Tuttavia, questo rientra in pieno nella nuova filosofia di General Motors, che punta all’elettrico prima di tutto col marchio Cadillac, ma in generale con tutti i marchi che gestisce. Inoltre, l’azienda di Detroit non ha intenzione di realizzare un solo modello, ma di portare il nome Corvette su una nuova famiglia di veicoli, con uno sforzo che chiama “Progetto R”.

L’idea del resto è in linea coi tempi. Per rimanere negli Stati Uniti, già Ford ha reso la sua celebre e iconica muscle cae un SUV Coupé elettrico, con il lancio della Mustang Mach-E. Un crossover di grandi prestazioni, potenza e velocità, che racchiude in una scocca più grande e pesante lo stile e il nome Mustang. Un’auto che ha naturalmente suscitato non poche polemiche per un utilizzo ritenuto “improprio” del nome; ma anche grande attenzione e rispetto per la capacità dei designer Ford di creare un design al contempo nuovo e tradizionale. Alla fine, ha prevalso l’interesse, visto che l’azienda dell’Ovale Blu ha ricevuto tantissimi preordini e ordini da parte degli utenti.

La stessa cosa ha già fatto Mazda, che ha preso la sigla “MX” tipicamente associata alla roadster MX-5, per creare la Mazda MX-30, un crossover anche in questo caso elettrico. E già da anni ormai vediamo marchi sportivi, un tempo orientati solamente alla produzione di piccole coupé, produrre SUV, non solo elettrici: la prima è del resto stata Porsche, con i modelli Cayenne e Macan, e la sua Taycan è stata addirittura definita come “La migliore Porsche di sempre”. Ma anche Maserati ha virato sui SUV, con Levante e Grecale; e sull’elettrico, iniziando dall’elettrificazione della Ghibli.

Insomma, anche i marchi sportivi hanno dovuto, o voluto, cedere alle mode, dando luogo a SUV ad alte prestazioni, e al contempo sfruttando tutta la potenza dell’elettrico.

SUV Corvette: la definitiva conferma che GM ha sposato l’elettrico

L’arrivo di una Corvette in versione SUV, elettrica, e prima di una nuova famiglia, è ancora tutto da confermare. Ma del resto, sappiamo che GM sta già lavorando a un propulsore elettrificato per la Corvette tradizionale, e ha depositato il brand “E-Ray”, che verosimilmente sarà il badge della nuova Corvette elettrica o ibrida. Del resto, anche se Corvette C8 ha ricevuto molti elogi per il suo rapporto prezzo-prestazioni, ormai tutti i più importanti marchi sportivi si stanno spostando verso l’ibrido o l’elettrico, e GM non vuole rimanere indietro.

GM, insomma, ha tanti e grandi progetti per l’elettrico. A partire dal potenziamento della piattaforma di batterie “Ultium”, che permetterà di rendere molti modelli del gruppo a propulsione elettrica. Come sappiamo, General Motors vuole produrre 30 nuovi modelli elettrici entro il 2025. Una promessa grande, che non è da escludere non sia mantenuta, visto che già in passato promesse simili non sono mantenute, che per esempio volevano portare sul mercato due modelli elettrici già nel 2017. Attualmente, GM ha solo un modello elettrico in vendita, nonostante le dichiarazioni.

Stavolta, però, il gruppo sembra fare davvero sul serio. L’azienda sembra aver cambiato rotta, dopo anni di polemiche e “lotte” con le istituzioni, che hanno portato a fare causa alla California, con richieste di standard più bassi per le emissioni e di non correre troppo verso una propulsione che per gli americani costava troppo. Una causa durata per un anno, per essere poi ritirata in seguito ai risultati delle elezioni del 2020, e la vittoria di Joe Biden. Un tempismo perfetto: il nuovo presidente, infatti, ha annunciato fin da subito grossi investimenti e fondi per le case automobilistiche impegnate nello sviluppo di auto elettriche!

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

NuovoHyundai Bayon

Nuovo Hyundai Bayon: tutto quello che c’è da sapere

Volvo Cars

Volvo Cars annuncia che produrrà solo elettriche e svela la C40 Recharge

auto gpl

Incentivo Regione Lombardia su rottamazione e bollo auto per gpl e metano