Graffi carrozzeria: i rimedi per rimuoverli in modo efficace

Robin Grant
17/07/2022

Graffi carrozzeria: i rimedi per rimuoverli in modo efficace

Durante il ciclo di vita di una vettura, è normale trovare dei graffi sulla carrozzeria, o delle macchie. Un fastidio non da poco, anche se di per sé nulla di irrisolvibile, che si deve a un incidente lieve, o a pessimi parcheggi, magari di qualche altro automobilista non proprio propenso a questa pratica. I graffi carrozzeria sono davvero antiestetici, ma si possono rimuovere piuttosto facilmente.

Le possibilità sono due: o ci si rivolge a un carrozziere, pronti a un esborso piuttosto importante oppure usare metodi fai da te grazie ai prodotti in vendita nei negozi di auto accessori. Continuando a leggere, scoprirete come rimuovere i graffi carrozzeria in modo semplice ed efficace, senza spendere troppo.

Contenuto dell’articolo:

Quanto costa rimuovere i graffi carrozzeria?

Come detto, togliere i graffi carrozzeria può rivelarsi costoso, se ci si rivolge a un carrozziere. Dai professionisti, infatti, il costo medio è di 250 euro, ma bisogna sempre tenere conto del tipo di graffio e del colore della carrozzeria. Da soli, invece, l’esborso è minimo, e si rimane tranquillamente al di sotto dei 50 euro.

Come togliere i graffi dalla carrozzeria

Per rimuovere i graffi dalla carrozzeria è necessario munirsi di:

  • Carta vetrata;
  • Cotone idrofilo;
  • Pasta abrasiva;
  • Panno in microfibra;
  • Polish di protezione;
  • Vernice;
  • Pennello;
  • Adesivo per auto;

Prima di procedere, però, è opportuno capire se è un graffio, o se è solo sporco. Quando è certo che si tratta di graffi sulla carrozzeria, si deve procedere a capirne gravità e profondità: se un graffio è lieve, il trattamento è diverso rispetto a quello riservato a graffi più importanti.

La carrozzeria, infatti, presenta 4 strati: trasparente, colore, primer e acciaio. I graffi più superficiali interessano solo il trasparente, o al massimo il colore. Se si tocca l’acciaio, sono graffi molto gravi.

Rimuovere i graffi carrozzeria superficiali

Partiamo dai più semplici, ovvero i graffi che danneggiano il trasparente e, in alcuni casi, il colore. Si tratta di graffi molto semplici da riparare, grazie all’uso della pasta abrasiva da carrozziere a grana fina, che si può trovare anche su Amazon. È un materiale che rimuove alcune particelle di colore della carrozzeria, spostandole nel solco e, quindi, lo rende meno evidente. La pasta si applica con un po’ di cotone idrofilo, eseguendo movimenti circolari e delicati che, piano piano, rimuovono i graffi.

Un’alternativa alla pasta abrasiva è la carta vetrata a grana 2000, che si strofina sul graffio, e dopo la quale è comunque necessario intervenire con la pasta abrasiva.

Rimuovere i graffi carrozzeria profondi

I graffi gravi, quelli che arrivano anche all’acciaio, sono più rari, e sono quelli dovuti, per esempio, ad atti vandalici. Se il danno non è eccessivamente profondo (ovvero non tocca l’acciaio), si può usare ancora una volta la pasta abrasiva, anche se con più tempo visto che il danno è maggiore.

Se la chiodata è profonda, bisogna ricorrere alla vernice da applicare con un pennello, che deve essere molto sottile per penetrare nel solco e garantire una maggiore precisione. Qualora la verniciatura non risolvesse il danno, l’ultimo passo è quello di ricorrere ad adesivi per auto, per coprire il segno.

Lucidare e proteggere

Dopo aver eliminato il graffio, bisogna ripulire i residui di pasta abrasiva, se presenti, e poi lucidare la carrozzeria, operazione volta a rimuovere gli aloni lasciati dalla pasta. La lucidatura serve per uniformare il colore della vettura, nascondendo le tracce di intervento.

Per la lucidatura bisogna applicare il polish, una cera che rende la carrozzeria più lucida e, al contempo, la protegge, preservandola dai graffi più lievi. Il polish, teoricamente, si dovrebbe usare ogni volta che si lava l’auto, per prevenire i graffi; anche perché la sua applicazione è semplice, visto che si stende con un panno in microfibra.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram