Ecco cosa devi sapere prima di guidare un’auto non intestata a te

Silvio Beretta
18/11/2022

Ecco cosa devi sapere prima di guidare un’auto non intestata a te

Guidare un’auto non intestata a te: prima o poi, almeno una volta nella vita, capita a tutti di mettersi al volante della vettura di proprietà della moglie, del fratello, di un parente o di un amico. Prima di farlo, però, occorre tenere ben presente la normativa: non sempre, infatti, è possibile e, se non si rispetta la legge, le multe possono arrivare a oltre 3.500 euro.

Anche se molti non ne sono a conoscenza, c’è un articolo del Codice della Strada che regolamenta la guida di un’auto intestata ad un’altra persona, che risale al 4 novembre 2014. Ecco, quindi, cosa può succedere e cosa devi sapere prima di utilizzare un veicolo che non è tuo.

Guidare un’auto non intestata: quando è possibile

La normativa dice che nella maggior parte dei casi guidare un’auto non intestata a noi non presenta particolari problemi: se la vettura è intestata ad un familiare convivente l’utilizzo è infatti sempre consentito.

Ad esempio, quindi, se il figlio usa l’auto del genitore o il marito quella della moglie, a patto che vivano sotto lo stesso tetto, non c’è alcun rischio di sanzione. Il discorso, invece, è diverso se non si è conviventi.

Guidare auto non intestata

Quando si rischia la multa

La legge dice che si può guidare un’auto intestata ad un familiare non convivente o a un amico, ma per un tempo massimo continuativo non superiore ai 30 giorni. In caso l’utilizzo superi il mese occorre fare la segnalazione alla Motorizzazione Civile. Trascorso questo periodo, infatti, occorre obbligatoriamente annotare il nome del nuovo proprietario sulla carta di circolazione.

In caso di controllo, se non si è in regola e le Forze dell’Ordine sono in grado di dimostrarlo, si rischia una sanzione che va da 705 ai 3.526 euro.

—-

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.