Hyundai nvidia Drive

Hyundai nvidia Drive: la nuova piattaforma per l’auto connessa

La tecnologia offre sistemi di infotainment continuamente aggiornabili, oltre al potenziale per un vasto assortimento di servizi per l’auto connessa.

14 novembre 2020 - 17:00

Hyundai nvidia Drive è la piattaforma per l’auto connessa che sarà su tutti i nuovi modelli Hyundai a partire dal 2022. La collaborazione tecnica con nvidia, leader globale nell’accelerated computing, permetterà a Hyundai di sviluppare sistemi altamente performanti per l’auto connessa che saranno presenti sui modelli di prossima generazione.

Dai veicoli entry-level a quelli premium, tutti i futuri modelli Hyundai saranno equipaggiati di serie con un sistema di infotainment di bordo (IVI – in-vehicle infotainment) basato su nvidia DRIVE. La piattaforma include hardware e software che permetteranno ai sistemi IVI di Hyundai di combinare audio, video, navigazione, connettività e servizi per l’auto connessa basati sull’intelligenza artificiale (AI).

L’utilizzo della piattaforma high-performance nvidia DRIVE ad alta efficienza energetica, permetterà di offrire ai clienti esperienze AI continuamente migliorate. I proprietari di Hyundai potranno quindi contare su una user experience AI ricca di funzioni e aggiornabile in maniera continua.

Hyundai lavora con nvidia dal 2015 e la piattaforma nvidia DRIVE è già alla base degli avanzati sistemi IVI presenti in Genesis GV80 e G80. I due brand stanno inoltre lavorando a un cockpit digitale avanzato, il cui lancio è in programma per la fine del 2021.

Hyundai nvidia Drive: nuovo sistema ccOS

La partnership con nvidia permetterà a Hyundai di lanciare sui futuri modelli il suo nuovo ‘connected car Operating System’ (ccOS). Sviluppato internamente, il sistema ccOS sarà in grado di unire la grande quantità di dati generati dal veicolo e dalla sua rete di sensori, oltre all’insieme di dati ricevuti dai data-center esterni dell’auto, fornendo così un’esperienza più piacevole e confortevole per conducente e passeggeri.

Il sistema ccOS include anche un’architettura integrata per ‘connected car Service Platform’ (ccSP), una nuova piattaforma aperta che permette a numerosi partner di fornire importanti servizi agli owners. Il sistema ccOS sfrutterà i software framework di nvidia per implementare quattro competenze IT fondamentali: High-performance computing, che usa le GPU di nvidia per processare grandi quantità di dati all’interno e all’esterno dei veicoli per ottimizzare la prestazione del sistema e sostenere tecnologie IT avanzate tra cui il deep-learning.

Seamless computing, che fornisce un servizio ininterrotto indipendentemente dallo stato di connessione (online o offline) del veicolo. La vettura si connette alle infrastrutture e ai dispositivi smart presenti nei paraggi per introdurre all’interno dell’auto la user experience dei device esterni; Intelligent computing, che fornisce servizi intelligenti e personalizzati attraverso la corretta identificazione delle intenzioni e delle condizioni del conducente ed infine Secure computing, che protegge il sistema tramite il monitoraggio dei network presenti all’interno e all’esterno del veicolo e tramite l’isolamento dei dati associati alla sicurezza della vettura.

Inoltre, recenti scoperte nell’intelligenza artificiale e nell’informatica accelerata hanno aperto le porte per i veicoli di prossima generazione a nuove funzionalità, risorse, e migliorata sicurezza che possono essere aggiunte successivamente all’acquisto dell’auto.

Grazie a un’architettura informatica centralizzata e software-defined, i veicoli futuri potranno essere aggiornati durante tutto il corso della loro vita, così da potersi dotare delle più innovative soluzioni avanzate per il cockpit digitale, oltre ad altre funzioni.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat Leon Sportstourer 2021

Seat Leon Sportstourer 2021: quattro nuove motorizzazioni

Nuova Skoda Fabia 2021

Nuova Skoda Fabia 2021: in arrivo la quarta generazione

targa

Cambia una lettera della targa, viene beccato e denunciato alla Procura