Jeremy Clarkson

Perchè Jeremy Clarkson temeva di essere ucciso in Madagascar

Nuovi dettagli sull'esperienza in Madagascar di Jeremy Clarkson, il quale ha raccontato delle sue notti di campeggio e di come ha temuto di essere ucciso.

14 dicembre 2020 - 12:00

In attesa dell’imminente uscita dello speciale The Grand Tour: A Massive Hunt, prevista per il 18 dicembre, i tre conduttori continuano a rilasciare inquietanti dettagli sulla loro esperienza nella grande isola africana. In particolare, Jeremy Clarkson ha dichiarato di essersi cacciato in molte situazioni pericolose e di essersi sentito come se stesse per essere “ucciso o mangiato” durante le riprese dello speciale.

Questo speciale di Grand Tour, come sappiamo, promette una caccia al tesoro perduto in lungo e in largo per Madagascar, con lui e i suoi colleghi Richard Hammond e James May a bordo di auto pesantemente modificate. Clarkson, in particolare, si è soffermato sulla pericolosità della guida delle strade del Paese. Un timore, il suo, che si è amplificato quando, fermatisi a dormire in strada, ha sentito ramoscelli che si spezzavano fuori dalla tenda, temendo che fosse un animale selvatico o qualcuno che venisse ad ucciderlo durante la notte.

Clarkson ha poi dichiarato di non capire il motivo per cui alle persone piace andare in campeggio. Infatti, per realizzare gli episodi turbolenti e pieni di avventure oltre l’immaginabile, Clarkson si trova spesso a dormire in campeggio di notte. Una cosa che trova orribile: per il conduttore britannico, infatti, il campeggio è umido, freddo e molto scomodo, e niente di ciò che si cucina è “nemmeno a metà strada per essere commestibile”.

Ci sono i ragni, e devi defecare nei boschi, come un animale! […] Non puoi gridare ai tuoi figli o provare a farne altri con tua moglie, perché i vicini sono a soli sei piedi di distanza e sei separato solo da due pezzi di nylon”.

Clarkson ha poi criticato l’attrezzatura del campeggio, considerandola come poco funzionale e funzionante. Il cuscino, per esempio, è come se fosse pieno di ghiaia umida, mentre il materasso ha la consistenza dell’acciaio. La stufa non si accende, mentre il sacco a pelo “dà l’idea di cosa vuol dire essere morto”.

Insomma, anche per Clarkson (60 anni) l’esperienza in Madagascar è stata molto provante. L’uscita dell’episodio sulla piattaforma Prime Video è imminente, e con tutti questi dettagli mozzafiato rilasciati dagli stessi conduttori, siamo sempre più curiosi di sapere che cosa dovremo vedere!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Hyundai Kona Electric

Offerte Hyundai: finanziamento Triplo Zero su Nuova KONA Electric

rinnovo patente i costi

Rinnovo patente scaduta 2021 prorogata al 30 Aprile: costo del rinnovo

Fiat Nuova 500e

Auto elettriche economiche 2021: quelle che costano meno