Richard Hammond

Richard Hammond se l’è vista brutta anche nello speciale Madagascar

Richard Hammond ha passato dei brutti momenti anche questa volta, dopo gli incidenti del passato

1 dicembre 2020 - 17:00

The Grand Tour, ambientato questa volta in Madagascar sarà disponibile sulla piattaforma Prime Video dal 18 dicembre con il titolo di The Grand Tour of Madagascar: a Massive Hunt. Un’esperienza come al solito estrema per i 3 conduttori Clarkson, May ed Hammond, ma è proprio quest’ultimo che a quanto pare ha avuto l’esperienza peggiore.

Il nuovo speciale della fortunata serie di Amazon Prime vede l’ormai celeberrimo trio composto da Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May modificare le loro vetture preferite per renderle adatte alla guida nel paesaggio estremo, selvaggio e incantevole del Madagascar. Tuttavia, non è stato tutto rose e fiori (come al solito).

In particolare,Richard Hammond, oggi cinquantenne, ha ammesso per la prima volta di aver fatto in questa occasione un passo più lungo della gamba. Per lui, infatti, riparare l’auto e rimettere in sesto i tram è stato un lavoro brutale ed estremamente faticoso. Sopratutto perché inizialmente la sua non partiva.

Il conduttore britannico, infatti, dice di aver avuto un momento molto difficile per adattarsi ed entrare in sintonia con la sua auto modificata, ma di essere poi riuscito a raggiungere i due colleghi, che nel frattempo erano già arrivati e se la stavano spassando.

Ma le disavventure di Hammond nell’isola africana non sono finite. Ammette, infatti, di essersi sentito molto a disagio, soprattutto perché, come ammesso anche da Jeremy Clarkson, quella su cui hanno viaggiato era la peggiore strada mai vista. Inoltre, il trio ha dovuto attraversare fiumi su traghetti, e fare altre peripezie in un incredibile  per trovare l’oro, obiettivo finale della puntata.

Insomma, anche stavolta possiamo aspettarci una puntata piena di disagio e di avventure, sempre con la simpatia britannica dei 3 conduttori.

 

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Suzuki Vitara Hybrid 2021

Suzuki Vitara Hybrid 2021: l’indomita anima off-road si fonde con un’indole urbana

bollettino postale

Azienda sbaglia a compilare il bollettino postale della multa e paga 45.000 €

automobile italiana

L’automobile italiana. Le grandi marche dalle origini a oggi. [Libro]