Kia Sorento Blind-Spot View Monitor

Kia Sorento Blind-Spot View Monitor: due occhi virtuali in più!

Due occhi in più al servizio della sicurezza per superare il limite dell’angolo cieco di visuale.

12 maggio 2020 - 15:00

Kia Sorento Blind-Spot View Monitor – Kia compie un ulteriore passo importante a favore della sicurezza. Sul nuovo SUV Sorento viene introdotto per la prima volta il Blind-Spot View Monitor (BVM), uno strumento che permette a chi guida di avere a suo supporto due occhi virtuali in più, eliminando di fatto i punti ciechi, a sinistra e a destra, ed elevando ulteriormente la sicurezza per tutti.

Sorento è il primo veicolo di Kia in Europa che offre questa avanzata funzionalità di assistenza alla guida, una delle tante rese possibili dal nuovo quadro strumenti da 12,3 pollici, completamente digitale. Blind-spot view Monitor migliora la visione del conducente su entrambi i lati dell’auto durante la guida in autostrada ed è collegato all’attivazione dell’indicatore di direzione. Come funziona concretamente?

Nel quadro strumenti a matrice attiva definito “Supervision” compare l’immagine ad alta risoluzione, della telecamera che inquadra l’angolo cieco così, se il conducente intende cambiare corsia, viene mostrato l’eventuale veicolo sopravveniente e non visibile perché nel punto cieco. L’immagine del punto cieco prende brevemente il posto del tachimetro, pur mostrando sempre al guidatore la velocità.

L’immagine video viene realizzata con telecamere grandangolari ad alta risoluzione nascoste nelle calotte degli specchi retrovisori esterni, quindi molto discrete. Questo sistema offre un angolo di visione più ampio dando la possibilità ai conducenti di avere l’immagine chiara dell’altro veicolo. La tecnologia Blind-spot View Monitor di Kia è offerta agli acquirenti europei di Sorento insieme al Surround View Monitor e al PCA, un vero e proprio Assistente per evitare le collisioni durante le manovre di parcheggio

Il quadro strumenti digitale “Supervision” di Kia è progettato per fornire informazioni ai conducenti nel modo più chiaro possibile. Con un display ad alta definizione da 1920×720 pixel, l’area digitale sostituisce i tradizionali quadranti analogici del tachimetro e del contagiri con un unico display senza soluzione di continuità, che incorpora quadranti digitali estremamente precisi.

Tra i quadranti c’è anche una sezione multifunzione per visualizzare le indicazioni del sistema di navigazione, le informazioni audio e le informazioni di viaggio dettagliate, nonché avvisi di diagnostica del veicolo e notifiche pop-up collegate alle tante tecnologie di sicurezza attiva e di assistenza alla guida.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

logo R101

Frequenze Radio R101 FM: elenco completo 2020 e lo streaming

Hyundai brand Ioniq

Perchè Ioniq è il nuovo marchio delle Hyundai elettriche?

BMW Hyla

BMW Hyla: la city car del futuro secondo Polidesign