Con la Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster diamo l’addio ai V12 aspirati.

Caterina Di Iorgi
26/09/2022

Con la Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster diamo l’addio ai V12 aspirati.

Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster è l’ultima Aventador e segna la fine di un’era. Automobili Lamborghini cessa infatti la produzione dell’Aventador: con quest’ultima Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster, in una speciale colorazione azzurra Ad Personam destinata al mercato svizzero, che sarà l’ultimo, puro, V12 aspirato Lamborghini.

Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster: prestazioni e motore

Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster

Il nuovo motore a 12 cilindri da 6,5 ​​litri, in grado di erogare 700 CV a un massimo di 8.250 giri/min, ha raggiunto l’incredibile velocità di 0-100 km/h in soli 2,9 secondi, con una velocità massima di 350 km/h. Con 690 Nm di coppia e una curva di coppia a tutto tondo, la potenza di traino, il dinamismo, l’efficienza aerodinamica e la maneggevolezza dell’Aventador, insieme alla colonna sonora del ruggito del motore V12, si sono evoluti per mantenere lo status e il fascino leggendari dell’Aventador per tutta la sua evoluzione di vita .

Una trasmissione robotizzata ISR (Independent Shifting Rod), scelta per la sua compattezza leggera e il cambio più emozionante, era unica in un’auto da strada e cambiava marcia in soli 50 millisecondi. Nella supersportiva è stato implementato un sistema di sospensioni pushrod ispirato alla Formula 1, con una ECU centrale che controlla i sistemi elettronici e l’assetto dell’auto in termini di motore, trasmissione, differenziale, stabilità e sterzo tramite l’esclusivo sistema di selezione della modalità di guida: Strada, Sport e Corsa.

Il design dell’Aventador ha prodotto una supersportiva di ispirazione aeronautica, dinamica e scolpita. Le sue linee tese, le superfici complesse e la giustapposizione di angoli e superfici, comprese le porte a forbice riservate alle Lamborghini V12, creano un design automobilistico senza tempo ma, soprattutto, un potente pezzo di arte automobilistica duratura.

Pochissime ed in edizioni speciali

Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster

Lamborghini ha una forte eredità nella produzione di pochi esemplari e in edizioni molto limitate delle sue auto super sportive, in particolare la sua ammiraglia V12 Aventador. Un anno dopo il lancio dell’Aventador, la Lamborghini Jota è stata presentata al Salone di Ginevra 2012: il modello barchetta leggero senza tetto e senza finestre, che ha introdotto il tessuto CarbonSkin di Lamborghini, ha reso omaggio al regolamento delle auto da corsa FIA Appendice J e alla precedente Miura Jota.

Per celebrare il 50° anniversario dell’azienda nel 2013, una speciale Aventador Anniversario è stata presentata per la prima volta al Salone di Shanghai nel 2013 e la roadster alla Monterey Car Week lo stesso anno. Le 100 coupé e le 100 roadster furono prodotte con un potenziamento di potenza di 20 CV; aerodinamica migliorata; colore giallo giallo brillante specifico per il modello Giallo Maggio e logo del 50° anniversario in fibra di carbonio composita forgiata.

L’anno dell’anniversario ha visto anche la creazione dell’auto ‘follow-me’ dell’aeroporto Lamborghini Aventador per l’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, sua città natale. L’LP 700-4 in bianco con livrea bandiera a scacchi rossa e bianca, luci di sicurezza sul tetto e “seguimi” sul cofano, ha entusiasmato i passeggeri mentre l’Aventador salutava gli aerei e li conduceva ai loro stand durante il mese di celebrazione della Lamborghini a maggio 2013.

Nel dicembre 2014, per celebrare i 50 anni di associazione a lungo termine tra Lamborghini e Pirelli, è stata annunciata l’edizione Aventador LP 700-4 Pirelli in versione coupé e roadster. La sua livrea bicolore riprende quella degli pneumatici Pirelli, con tetto e dettagli neri a contrasto e con una sottile linea rossa che attraversa il tetto.

Al Goodwood Festival of Speed ​​del Regno Unito nel 2016, è stata presentata la Aventador LP 700-4 Miura Homage, che celebra i 50 anni da quando Lamborghini ha annunciato la sua supersportiva Miura V12. Le 50 unità sono state vendute con un’esclusiva bicolore e finiture che rispecchiano le palette originali Miura, con colori speciali Rosso Arancio Miura, Blu Tahiti e Verde Scandal con colori secondari argento o oro.

A luglio 2020, durante la sfida della pandemia, è stata annunciata l’Aventador SVJ Xago: solo dieci unità sarebbero state prodotte per i clienti utilizzando il nuovo studio virtuale Ad Personam di Lamborghini, ispirandosi alla forma ‘hexagonita’ che si trova nel design Lamborghini e nelle nuvole temporalesche intorno al polo nord di Saturno.

I pochi pezzi Lamborghini basati sul telaio Aventador includono la coupé e la roadster Veneno. Celebrando l’anno del 50° anniversario nel 2013, la coupé è stata presentata al Salone di Ginevra con 740 CV, un design estremamente leggero che riprende la familiare forma a Y Lamborghini attorno alle sue prese d’aria maggiorate e uno scarico modificato. Interpretazione di un prototipo da corsa omologato per la strada, sono state costruite per i clienti tre coupè Grigio Veneno, ognuna caratterizzata da un colore d’accento diverso dalla bandiera italiana verde, bianca e rossa, con una quarta vettura trattenuta dalla fabbrica. Nove roadster Veneno sono stati creati anche per i clienti in seguito alla rivelazione dell’auto a bordo di un vettore aereo navale ad Abu Dhabi nel dicembre 2013.

Al Salone di Ginevra 2016 è stata presentata la Lamborghini Centenario, in onore del 100° compleanno di Ferruccio Lamborghini, in una celebrazione del design e dell’innovazione tecnologica. Un propulsore SV ricalibrato eroga 770 CV con 690 Nm di coppia a 5.500 giri/min, accelerando da fermo a 100 km/h in soli 2,8 secondi. Con lo sterzo della ruota posteriore per la manovrabilità in città e la stabilità alle alte velocità, un alettone posteriore schierato elettronicamente contribuisce a un carico aerodinamico significativo. Le 20 coupé e le 20 unità della roadster mostrate alla Monterey Car Week nello stesso anno furono tutte vendute prima del loro debutto pubblico.

La SC18 Alston, annunciata a novembre 2018, è un’auto da pista creata per un cliente in collaborazione con il reparto sport motoristici di Squadra Corsa di Lamborghini. Basato sulla SVJ con una potenza di 770 CV, attingeva alle caratteristiche aerodinamiche delle auto da corsa Lamborghini tra cui un’ala regolabile in fibra di carbonio, prese d’aria e presa d’aria del cofano, una pinna centrale, ruote ispirate a Veneno e un sistema di scarico unico e fanali posteriori ispirati al Centenario. L’SCV12 da 830 CV presentato nel 2020, prodotto in soli 40 esemplari, è stato sviluppato da Lamborghini Squadra Corsa e disegnato dal Centro Stile. Un’auto da pista creata per un “club” esclusivo di 40 proprietari, è stata la prima vettura GT omologata secondo le misure di sicurezza del prototipo FIA basate sulla monoscocca in fibra di carbonio dell’Aventador.

La Lamborghini Sián FKP 37 è stata presentata ufficialmente al Salone di Francoforte 2019: il suo moniker rende omaggio al capo VW e sostenitore della Lamborghini Ferdinand Piech, classe 1937. Basata sul telaio Aventador SVJ, la potenza proviene dal motore V12 a combustione riconfigurato da 780 CV insieme a un motore elettrico da 34 CV alimentato da supercondensatori all’asse posteriore per produrre un totale di 808 CV: la prima supersportiva ibrida ad essere prodotta da Lamborghini.

La Countach LPI 800-4, presentata alla Monterey Car Week nel 2021, è un modello che rompe le regole del design prodotto in 112 esemplari per celebrare il 50° anniversario della leggendaria Countach; un precursore e un’ispirazione di design per la V12 Aventador e come tutte le Aventador: venduta.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.