Lamborghini NFT Space Time Memory

Lamborghini NFT Space Time Memory: le opere ispirate all’Aventador Ultimae

Il progetto, ponte tra il mondo fisico e quello digitale, celebra l’esplorazione dello spazio da parte dell’uomo.

28 gennaio 2022 - 11:00

Lamborghini NFT Space Time Memory: sono stati confermati i dettagli relativi all’asta del primo NFT di Automobili Lamborghini, grazie alla collaborazione con NFT PRO e RM Sotheby’s. Lamborghini riceverà le offerte per le cinque coppie di opere d’arte fisiche e digitali realizzate dal noto artista Fabian Oefner tra il 1° febbraio, primo giorno del nuovo anno lunare, e il 4 febbraio.

Lamborghini NFT Space Time Memory: le opere 

L’asta per il primo dei cinque NFT avrà inizio sul sito nft.lamborghini.com dalle 16, mentre ciascuna delle altre aste inizierà e terminerà a distanza di 15 minuti dalla precedente. Ogni asta durerà 75 ore e 50 minuti, ovvero lo stesso tempo impiegato dall’Apollo 11 per decollare ed entrare nell’orbita lunare, e non si tratta dell’unico riferimento all’esplorazione dello spazio da parte dell’uomo.

L’opera d’arte fisica, la Space Key, contiene elementi di fibra di carbonio che Lamborghini ha inviato sulla Stazione Spaziale Internazionale nel 2020, nell’ambito di un programma di ricerca congiunto. Questi elementi in fibra di carbonio, su cui è stato inciso un codice QR univoco, rimandano alla componente digitale: una serie di cinque fotografie di una Lamborghini Ultimae che si dirige verso le stelle. Le immagini raffigurano il sollevamento dell’auto da terra in cinque momenti diversi, a pochi secondi l’uno dall’altro. I componenti, il motore, la trasmissione, le sospensioni e centinaia di dadi e bulloni schizzano via dal telaio dell’auto come la fiamma di combustione di un razzo.

Potrebbe sembrare un’immagine generata da un computer, invece si tratta di un’opera creata interamente con elementi del mondo reale: l’artista ha rappresentato oltre 1500 singoli componenti di una vettura autentica. La fotografia della curvatura terrestre è stata realizzata inviando un pallone sonda dotato di una macchina fotografica al limite della stratosfera. L’artista ha quindi assemblato attentamente tutte queste immagini per raffigurare un istante artificiale.

Ciascuno dei cinque NFT contiene oltre 600 milioni di pixel. Ingrandendo le immagini è possibile osservare i dettagli nascosti di queste fotografie iperrealistiche. La risoluzione è tale da permettere di vedere i piccoli segni presenti sulla sequenza di accensione del motore V12 o ammirare le diverse fresature sulle ruote dentate della trasmissione. Quanto più si osserva la composizione, tanti più segreti emergono…

All’inizio del progetto, Oefner ha studiato in maniera meticolosa i progetti tecnici della Lamborghini Aventador Ultimae, creando uno schizzo accurato della fotografia finale. Sulla base dello schizzo, Lamborghini ha preparato tutte le parti e i componenti necessari per una Ultimae pronta per la produzione.

Oefner e il suo team hanno quindi fotografato gli elementi simulando uno studio fotografico accanto alla linea di produzione dello stabilimento di Sant’Agata Bolognese. Al ritorno nel suo studio negli Stati Uniti, vicino a New York, dove vive e lavora, l’artista ha unito le numerose immagini nella composizione immaginata nello schizzo. Oefner e il suo team hanno impiegato oltre due mesi per creare un istante più breve persino di un battito di ciglia.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nissan Ariya Pole to Pole

Nissan Ariya e-4ORCE in una spedizione dal Polo Nord al Polo Sud.

Mercedes-AMG C 43 4MATIC

Mercedes taglia il 20% dei concessionari per vendere online

tesla Y incendio

Intrappolato su una Tesla Model Y deve rompere il finestrino per scappare dall’incendio