Mitsubishi L200

Mitsubishi L200: la sesta generazione del pickup solido come una roccia

Mitsubishi L200 abbina affidabilità e prestazioni migliorate sia su strada che in off-road.

19 settembre 2019 - 23:00

Mitsubishi L200 viene lanciato dalla casa giapponese esattamente 40 anni dopo la prima versione dell’L200. Abbinando affidabilità, prestazioni migliorate sia su strada che in off-road, al comfort e alle caratteristiche tipiche di una vettura, nuovo Mitsubishi L200 si presenta come la massima espressione della trazione integrale 4WD, per forma e contenuto, offerta da Mitsubishi.

Mitsubishi L200: design

Nei 40 anni di storia dei pickup Mitsubishi da 1 tonnellata, il design ha sempre svolto un ruolo importante. Ogni modello delle prime quattro generazioni era attuale, con caratteristiche di design inconfondibili e creative, tutti indistintamente fino alla cabina pilota della quarta generazione del 2005.

Qui il listino completo ed aggiornato di MITSUBISHI L200

Tuttavia, in un segmento in rapido cambiamento guidato da un’ondata di nuovi e audaci protagonisti, la quinta generazione di L200 ha un nuovo look radicalmente diverso. Con il suo frontale squadrato e ampio, il New Gen L200 costituisce una proposta audace e presenta nuove parti stampate in metallo sia nell’area anteriore che posteriore della cabina, pur conservando i tipici tratti Mitsubishi, come la linea di cintura ampia, lo stacco curvo tra la cabina e il pianale o le forti linee orizzontali che sottolineano la solidità scolpita della carrozzeria nel suo insieme.

Nonostante il suo aspetto solido, è stata dedicata molta attenzione al miglioramento dell’aerodinamica dell’L200, per esempio: è stata aggiunta una presa d’aria nell’area tra la cabina e il pianale per favorire la gestione del flusso dell’aria e del rumore del vento (per i modelli Club Cab) e sono stati studiati nuovi retrovisori delle portiere.

Il punto di partenza della dinamica del nuovo design si trova nel frontale, dove il New Gen L200 esibisce la più recente evoluzione dell’identità visiva Dynamic Shield di MMC. Più di un semplice design della calandra, definisce in realtà l’intera area anteriore in 3D, dalla griglia del radiatore al cofano e ai parafanghi, per un look e una sensazione complessiva di coerenza.

Questa radicale evoluzione, pur allineando il pickup L200 con i modelli ASX, Eclipse Cross e Outlander, tra gli altri veicoli MMC già dotati di Dynamic Shield, ha anche lo scopo di creare un look molto più forte, migliorando la funzionalità. Il cofano è più alto (di 40 mm) con pannello centrale rialzato per un effetto a conchiglia, la calandra più stretta e alta con barre doppie spesse per creare un’impressione di ampiezza – in contrasto con le sottili barre verticali inclinate verso l’interno del precedente modello L200.

I fari secondari spostati dal centro della presa d’aria inferiore in ampie sedi verticali squadrate (su entrambi i lati dei baffi), che vanno a definire l’aspetto a spalla larga dei parafanghi anteriori, proseguendo con il design dei cerchi, insieme affilato e robusto; anche la nuova collocazione dei fendinebbia anteriori migliora la visibilità su entrambi i lati del veicolo.

Mentre il pianale è stato completamente riprogettato con un look più squadrato e solido, la disposizione dei fari posteriori raggiunge quasi la sommità del portellone e si avvolge attorno ai parafanghi posteriori per un effetto più ampio, profondo e stabile. Il percorso da affilato a solido continua anche con il design dei cerchi in lega, che si scostano dall’attuale design a dodici raggi sottili, per passare a cerchi da 18” con sei grossi raggi doppi.

Stile e vera funzionalità off-road si sposano con le pedane laterali più ampie che permettono un angolo di rampa di 24. Come tocco finale, sono stati messi a punto anche quattro nuovi colori: Graphite Gray metallizato, Sunflare Orange perlato, Red Solid, White Diamond, coniugano una lucentezza perlata alla profondità metallizzata per creare un effetto “laccato” in cui il colore sembra cambiare in funzione della luce, evidenziando la forma scolpita della carrozzeria.

Infine, ma non di minore importanza, il pickup L200 di sesta generazione rimane all’interno della “classe 5 metri” (5225 mm per la versione Double Cab, senza il paraurti posteriore), agevolando così il parcheggio, le manovre e garantendo comunque un peso contenuto.

Mitsubishi L200: prestazioni

Le prestazioni fuori strada sono uno dei punti di forza che definiscono il New Gen L200 che compie un altro passo evolutivo con la nuova modalità Off-Road e con il sistema Hill Descent Control (controllo automatico della velocità in discesa).

Precursore, nei primi anni ’80, dell’odierno sistema 4WD di Mitsubishi Motors, il pickup L200 ha conservato la sua concorrenzialità anche nelle successive 5 generazioni, in particolare con l’introduzione, nel 1991, del primo sistema di trazione Super Select, l’unico presente sul mercato, che offre la possibilità di guidare con trazione posteriore, trazione integrale, trazione integrale con differenziale centrale bloccato e trazione integrale con differenziale centrale bloccato e marce ridotte, il tutto nella stessa unità.

Il Super Select 4WD-II permette quindi al conducente di impostare a sua scelta la trazione più adatta, in funzione del fondo stradale e delle condizioni di guida. Il conducente può anche agevolmente passare dalla trazione su due ruote, 2WD, a quella a 4 ruote, 4WD, senza dover arrestare la marcia del veicolo e sotto ai 100 km/h, indipendentemente dal tipo di manto stradale (mentre per bloccare il differenziale centrale o per inserire le ridotte il veicolo deve essere fermo).

Nel caso specifico di un pickup truck come il New Gen L200, il sistema Super Select 4WD-II garantisce un’aderenza notevolmente maggiore anche quando il veicolo viene usato con il pianale di carico vuoto. Il blocco del differenziale centrale assicura prestazioni ancora più elevate in utilizzi fuori strada, garantendo una manovrabilità di livello superiore in situazioni estreme.

Inoltre, le marce ridotte e la possibilità di bloccare il differenziale posteriore completa le enormi doti fuoristradistiche del nuovo L200 Sul pickup L200 è disponibile anche un sistema 4WD Easy Select part-time, con marce ridotte, blocco del differenziale centrale e posteriore.

Alla sua sesta generazione, il pickup L200 offre due nuove funzioni di sicurezza che miglioreranno le sue capacità fuori strada: la nuova modalità Off, gestita mediante un interruttore situato accanto al selettore 4WD, e disponibile sia con cambio manuale che automatico, la nuova modalità Off Road permette di scegliere modi di guida specifici in funzione del fondo stradale – GHIAIA, FANGO/NEVE, SABBIA e ROCCIA (quest’ultima solo in 4 LLC) – e delle condizioni di guida.

Grazie al controllo integrato della potenza motore, la trasmissione automatica e la frenata dipendono dal sistema Active Stability Control and Traction Control, che regola la quantità di slittamento delle ruote per sfruttare al massimo le prestazioni su tutte le superfici e la capacità di districarsi da condizioni stradali difficili.

Anche l’Hill Descent Control è azionato da un interruttore situato accanto al selettore 4WD, e disponibile anche con cambio manuale e automatico, il sistema HDC mantiene costante la velocità del veicolo quando percorre una discesa con un’inclinazione più ripida, dove il solo freno motore non sarebbe sufficiente. Il sistema può mantenere costante la velocità del veicolo, da 2 a 20 km/h (da 3 a 20 km/h per il modello con cambio manuale), quando si guida in discesa. La velocità da impostare viene decisa dal conducente e controllata dall’unità idraulica ECU del sistema Active Stability Control and Traction Control, che applica pressione ai freni.

Mitsubishi L200: nuovo motore Diesel 2.2

Questa nuova applicazione specificamente sviluppata per il pickup L200, che rappresenta uno sviluppo della famiglia di motori diesel MMC “4N1”, a bassa compressione e iniezione diretta, con doppio albero a camme in testa interamente in alluminio, common rail 16v a 4 cilindri, vanta una forte riduzione della frizione tra le parti mobili e un sostanziale miglioramento della risposta del sistema a iniezione.

Tutto ciò ha permesso di ridurre il consumo di carburante, di depurare le emissioni di gas e di attenuare il rumore meccanico. Inoltre, la riduzione del peso di pistoni, bielle e albero a gomiti, contribuisce ora a un’accelerazione più fluida e veloce in tutti i regimi. Stimolato dalla necessità di conformarsi alle più rigorose normative UE sulle emissioni, nel quadro WLTP, questo downsizing del motore consente al pickup L200 di sesta generazione di essere conforme ai requisiti Euro 6d temp. In particolare, è stato installato un sistema di depurazione dei gas di scarico (SCR) che utilizza l’iniezione AdBlue per ridurre il livello di emissioni NOx.

Coerentemente con la scelta del motore diesel 4N14 2.2, è presente il nuovo cambio automatico a 6 rapporti, che offre prestazioni più elevate e minori emissioni. Più silenzioso alle alte velocità, offre anche miglioramenti in termini di efficienza e riduzione del peso, grazie all’utilizzo di una pompa dell’olio elettromagnetica, dotata di un meccanismo più semplice per la gestione del sistema Auto Stop & Go (AS&G).

Mitsubishi L200: sicurezza

Più sicuro fuori strada con le nuove modalità HDC e Off-Road, il robusto New Gen L200 si rivela anche più sicuro sulla strada, sia all’interno che all’esterno. La sicurezza inizia con la migliore visibilità offerta dal nuovo design frontale, con cofano più alto (per valutare meglio i limiti esterni del veicolo) e con i tergicristalli più bassi (per una visuale anteriore sgombra da ostacoli).

ll pickup L200 di sesta generazione presenta diverse nuove funzioni di sicurezza, come il Multi-around Monitor, che si avvale di video camere, per monitorare l’area intorno al veicolo, fornendo sul display un’immagine panoramica di eventuali ostacoli. Il sistema FMC utilizza sistemi con video camera e laser per rilevare un veicolo o un pedone davanti, per una guida più sicura. Quando il sistema individua il rischio di collisione, emette un segnale acustico chiaramente udibile e attiva il freno FMC per evitare la collisione o attenuare i danni

Le funzioni Blind Spot Warning system con Lane Change Assist utilizzano un radar a microonde, collocato all’interno del paraurti posteriore, per rilevare i veicoli che sopraggiungono dietro o nell’area del parafango posteriore, che tende a rimanere in un angolo cieco per il conducente.

 

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram /// Flipboard

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Maserati 2020

Nuova Maserati 2020: le prime immagini dell’attesa supercar

Volkswagen ID SPACE VIZZION

Volkswagen ID SPACE VIZZION: caratteristiche, potenza, autonomia.

guida senza patente

Guida senza patente per 50 anni: rischia 15.000 euro di multa