Musei auto in Italia: quali sono quelli da visitare assolutamente!

Robin Grant
27/04/2022

Musei auto in Italia: quali sono quelli da visitare assolutamente!

Museo auto: un bel luogo da visitare, anche in estate. La quarantena è ormai finita e pare la vita stia tornando alla normalità. Negozi, ristoranti, e ora anche cinema, teatri e musei stanno riaprendo. Nonostante a livello istituzionale sia stato dimenticato o sottovalutato, l’automobile ha in Italia una importanza, prima di tutto economico-industriale, in secondo luogo culturale.

Lo dimostrano i non pochi musei dell’auto sparsi sul territorio che raccolgono la storia automobilistica del nostro Paese, una delle più prestigiose al mondo. Se non li avete mai visti, è il momento di recuperare, e di passare una bella mattinata o un bel pomeriggio (magari nel weekend) in compagnia di famiglia e amici!

Museo Auto: le auto della Polizia all’EUR di Roma

Iniziamo con un museo poco conosciuto, ma che può essere sicuramente interessante. Le auto della polizia non sono solamente i veicoli utilizzati dalle forze dell’ordine per svolgere le loro varie mansioni, ma nel tempo hanno creato una vera e propria nicchia di appassionati, come dimostrano anche le diverse collezioni di modellini con livrea della polizia.

Musei dell'auto

Esposte in un padiglione dell’ex Fiera di Roma, in Via Arcadia 20, ci sono una settantina di esemplari di veicoli ufficiali, e non solo auto, ma anche moto e scooter, fino a un gatto delle nevi. Non solo, ci sono anche vari accessori storici, come palette, ricetrasmittenti e caschi usati dai poliziotti dagli anni Sessanta in poi.

Il museo è aperto dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00.

Gli introiti derivati dalla vendita dei biglietti sono destinati al Fondo di Assistenza per il personale della Polizia di Stato, in favore di operatori del corpo affetti da patologie molto gravi. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Museo Auto: Museo Bonfanti Vimar, Rozzano D’Ezzelino (Vicenza)

Nel vicentino si trova invece un museo un po’ particolare, una sorta di Fondazione Prada o Pirelli Hangar Bicocca dei musei dell’auto: infatti, questo museo – nato nel 1991, quindi quasi 30 anni fa – è il primo in Europa con il concept di mostre tematiche riguardanti l’auto, mostre che vengono cambiate ogni sei mesi e che si focalizzano sulle competizioni motoristiche, come Rally e Formula 1, ma non solo. In questo periodo, riallestita e ampliata, è attiva la mostra Galleria del motorismo, mobilità e ingegno veneto – Giannino Marzotto.

Musei dell'auto

Ma la cosa ancor più interessante è che nel museo si svolgono anche dei corsi di formazione volti al restauro delle auto d’epoca. Il museo è aperto dal mercoledì alla domenica, ai seguenti orari:

  • Mattino 10.00-12.00
  • Pomeriggio 14.00-18.00

 

Museo Auto: Museo Pininfarina, Cambiano (TO)

Spostiamoci a Torino, la città italiana dell’auto per eccellenza, dove sono presenti questo e un altro museo importante, che troverete più avanti. Il Museo Pininfarina si trova in Via Nazionale, 30, Cambiano (TO) ed è lo spazio espositivo che il celebre studio italiano ha dedicato a tutti i suoi progetti storici: qui sono, infatti, esposte le auto più significative della storia di Pininfarina, come la Cisitalia, la Sigma Grand Prix, fino alla Giulietta Spider.

Musei dell'auto

Il museo è visitabile solamente su prenotazione, e per gruppi di almeno 5 persone. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Museo Auto: Museo Alfa Romeo, Arese (MI)

Anche Milano ha dato e dà un enorme contributo all’auto italiana, soprattutto grazie al marchio Alfa Romeo. È di pochi anni fa l’inaugurazione di un museo Alfa Romeo ristrutturato e riallestito, anch’esso parte del progetto di rilancio del marchio del biscione. Una visita che si articola su tre livelli, nei quali sono esposti circa 70 modelli della casa milanese.

Musei dell'auto

Ma oltre ai modelli iconici, molto interessante è la presenza di uno spazio dedicato all’evoluzione del concetto di automobile. Oltre a questo, imperdibile è il Tempio delle vittorie, nei quali sono presentati i 10 maggiori trionfi della storia di Alfa Romeo. Attualmente, però, è chiuso il Cinema 4D dedicato proprio a questi trionfi.

In ogni caso, il museo è aperto perto tutti i giorni dalle 10 alle 18. Chiuso il martedì. E’ disponibile un solo biglietto intero del costo di 12 euro. Altre informazioni, soprattutto riguardanti le misure per il distanziamento, si trovano sul sito ufficiale.

Museo Auto: in Emilia tra Lamborghini e Ferrari

A completare il triangolo dell’auto c’è ovviamente l’Emilia, sede tra Bologna e Modena di due delle più importanti e celebri case automobilistiche italiane sportive-di lusso: Lamborghini e Ferrari. Ma nella stessa area è presente anche il circuito di Maranello che, insieme a quello di Monza, rappresenta una delle piste più prestigiose e famose in tutto il mondo.

Musei dell'auto

A Sant’Agata Bolognese si trova il Museo Lamborghini, il museo ufficiale del marchio del Toro attualmente parte del gruppo VAG. Il museo, aperto nel 2001 e rinnovato nel 2016 per i 50 anni della Miura, si trova nella sede produttiva dell’azienda della quale occupa l’edificio numero uno.

Diviso su due piani, il museo offre una grande fetta di storia del marchio, a partire dalla 350GT del 1963 alle Formula Uno a motore Lamborghini, fino ai prototipi e progetti più recenti e addirittura quelli che guardano al futuro. Alla Miura, l’auto icona della casa, è dedicata un’intera area, con tutti i dettagli meccanici e tecnologici di quest’auto leggendaria.

Aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.00. Per una visita del Mudetec in tutta sicurezza ti ricordiamo che la prenotazione è obbligatoria. Per l’accesso ai reparti produttivi è richiesto l’utilizzo della mascherina FFP2, informazioni su prenotazioni e prezzi sul sito ufficiale.

Musei dell'auto

Due sono, invece, i musei dedicati a Ferrari. Il primo è il Museo Ferrari di Maranello, sede ufficiale del cavallino rampante con ampi spazi dedicati alla formula uno, e addirittura una sala cinema con proiezioni di filmati nonché un simulatore di Formula 1. Sono anche presenti delle mostre temporanee. A Modena, invece, si trova Casa Ferrari, un padiglione di oltre 2.500 mq che, oltre ai modelli e a delle mostre temporanee dedicate ai modelli Ferrari, propone uno spettacolo multimediale che racconta la vita del fondatore dell’azienda, Enzo.

Musei dell'auto

I due musei Ferrari hanno in comune orari e prezzi. Gli orari:

  • 10-18.00 da ottobre a marzo
  • 10-19.00 da aprile a settembre

I prezzi:

  • 17 euro biglietto intero
  • 15 euro biglietto ridotto (Studenti over10 anni, over65, accompagnatori di disabili, militari). Gli Studenti tra i 6 e i 10 anni pagano ridotto solo su prenotazione.
  • 7 euro under 19 (ma solo se accompagnati)
  • Gratuito per disabili e per bambini fino a 5 anni.
  • 24 euro il Musei Ferrari Pass Modena+Maranello Intero
  • 10 euro il Musei Ferrari Pass Modena+Maranello per minori di 19 anni accompagnati.

Museo Auto: il Museo dell’Automobile di Torino

Sicuramente il più grande e importante museo dell’auto in Italia è il Museo dell’Automobile di Torino (Mauto), un museo che per completezza e rarità di modelli non ha praticamente rivali in Europa. Nel 2016 è stato completamente rinnovato con un look tutto nuovo che portala firma di Cino Zucchi, e riallestito in trenta sale che espongono 160 vetture le quali permettono un viaggio nella storia dell’auto e del design automobilistico, sia (soprattutto) Made in Italy, ma non solo.

Musei dell'auto

Sono presenti anche spazi per mostre temporanee e seminari, e una delle migliori librerie d’italia per acquistare libri automobilistici. Gli orari (aggiornati alle nuove guide postCovid):

  • Lunedì: dalle 10 alle 14
  • Da Martedì a Domenica: dalle 10 alle 19

I prezzi:

  • 15 euro biglietto intero
  • 13 euro biglietto ridotto (6-18 anni NON accompagnati, 18-26 anni, over65, Convenzioni, Disabili, Insegnanti).
  • 5 Euro ridotto 6-18 anni accompagnati.
  • Gratuito per minori da 0 a 5 anni, giornalisti con tesserino dell’Ordine, possessori dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte o della Torino + Piemonte Card, Persone con disabilità > 67% e accompagnatore , accompagnatori di gruppi (1 ogni 15 persone), guide turistiche con tesserino, insegnanti con attestazione.

Altre info, per le prenotazioni, sul sito ufficiale.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram