Beccata prestanome nigeriana che si era intestata più di 200 veicoli

Marco Dimartino
20/09/2022

Beccata prestanome nigeriana che si era intestata più di 200 veicoli

Questa volta è stata la Polizia Locale di Cernusco sul Naviglio ad individuaere una donna nigeriana che si era intestata 207 automobili, nel più classico schema dei prestanome.

La scoperta è nata da un classico controllo causale effettuato dalla polizia locale sui mezzi in transito nel comune del milanese. Ad una richiesta di documenti, il guidatore risultava non essere l’intestatario della vettura. L’uomo in quella occasione diceva di averla acquistata qualche giorno prima ad una festa.

Come riportato nelle cronache locali, sono partite le indagini per verificare il proprietario. La Polizia Locale di Cernusco sul Naviglio ha quindi individuato una donna una donna di origine nigeriana, che secondo i dati a disposizione nel Pubblico Registro Automobilistico era proprietaria di 207 veicoli.

La vettura è stata così posta sotto sequestro, e come da procedure relative ai casi di prestanome verrà con tutta probabilità radiata. Il fascicolo è stato inoltre segnalato alla Procura della Repubblica.

Ricordiamo che chi presta il proprio nome per fini illeciti rischia ovviamente conseguenze penali. Il prestanome può infatti essere ritenuto responsabile dal punto di vista penale nel caso in cui venga riconosciuta la coscienza e volontà della partecipazione agli atti illeciti commessi.

Rimane incredibile come non ci sia un controllo incrociato per verificare a priori i dati persone che generalmente dichiarano bassissimi redditi, ma che sono intestatari di centinaia di veicoli.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram