Progetto MoVe-In Lombardia

Progetto MoVe-In Lombardia: guidi “ecologico”, hai km in deroga ai blocchi del traffico

Chi fa il "bravo" può guidare di più.

6 ottobre 2019 - 21:45

Il progetto MoVe-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) della Regione Lombardia, permette di avere km in deroga rispetto ai blocchi del traffico in base alla classe inquinante del proprio veicolo. Il servizio MoVe-In sarà attivo a partire dal 1° ottobre 2019.

Possono aderire al servizio del progetto MoVe-In tutti i proprietari di veicoli circolanti in Regione Lombardia oggetto di limitazioni della circolazione. Aderendo al servizio viene fatta la scelta di utilizzo della nuova modalità di limitazione della circolazione. Nel caso in cui il proprietario sia una persona giuridica, questi dovrà indicare una persona fisica quale delegato dalla società alla gestione del servizio MoVe-In.

 

Quanto costa aderire al Progetto MoVe-In e come iscriversi.

I costi massimi di adesione al servizio MoVe-In (IVA inclusa) sono:

  • 30 € per l’installazione della black box e 20 € per la fornitura del servizio annuale per un totale di 50 al primo anno di adesione. Nel caso in cui un cittadino disponga già di un dispositivo installato a bordo del proprio veicolo compatibile con il progetto MoVe-In, il prezzo massimo sarà di 20 € per la sola fornitura del servizio annuale;
  • 20 € per la fornitura del servizio annuale per gli anni successivi.

Il contratto con il TSP è annuale, non rinnovabile automaticamente. È concesso al TSP di presentare ulteriori offerte commerciali con rimodulazione del costo del servizio sul triennio, purché economicamente vantaggiose per il cittadino ed in aggiunta all’offerta annuale base sopra descritta.

Nel caso di vendita di servizi aggiuntivi che facciano uso dello stesso dispositivo installato, questi saranno regolati da contratti separati ed il relativo costo aggiuntivo deve essere chiaramente indicato.

Per aderire al servizio MoVe-In il proprietario del veicolo (o una persona incaricata nel caso di società) deve registrarsi – utilizzando SPID o CNS – sulla piattaforma informatica dedicata all’indirizzo www.movein.regione.lombardia.it. Il soggetto gestore della piattaforma telematica per conto di Regione Lombardia è la società ARIA spa.

 

 

Progetto MoVe-In: come funziona la deroga.

Aderendo al progetto MoVe-In, chi è in possesso di un veicoli euro 0 a benzina e diesel, euro 1, euro 2 ed euro 3 diesel, soggetti a partire dal 1° ottobre ai blocchi della circolazione su quasi tutto il territorio della Regione (dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30-19.30 nell’Area 1 e 2), potrà ottenere una “deroga chilometrica”.

Grazie a questa deroga sarà possibile circolare per un numero di km prefissato in base alla categoria e alla classe emissiva del veicolo. Per le vetture a benzina e gasolio Euro 0 e 1 è prevista una deroga di 1.000 km l’anno, di 2.000 km per quelle a gasolio Euro 1, di 3.000 km per gasolio Euro 2 e 7.000 km per gasolio Euro 3.

Progetto MoVe-In: come ottenere il bonus chilometrico

Il progetto MoVe-In prevede inoltre la possibilità di premiare comportamenti di guida virtuosi assegnando un ecobonus chilometrico a quanti determineranno un minore impatto emissivo attraverso comportamenti come la percorrenza su autostrade a velocità compresa tra 70 Km/h e 110 Km/h o in virtù di uno stile di guida “ecologico” (determinato attraverso una serie di parametri, tra cui l’assenza di brusche variazioni dell’accelerazione) su strade urbane. Attraverso l’APP di Regione Lombardia potrà monitorare i km a disposizione e quelli percorsi, oltre ai bonus eventualmente ricevuti per comportamenti virtuosi.

La scatola nera da installare per MoVe-In

Segnaliamo che LoJack è uno dei 4 partner selezionati dalla Regione per la fornitura e l’installazione delle scatole nere a bordo dei veicoli lombardi più inquinanti al fine di monitorarne chilometraggi, percorrenze e stile di guida.

I chilometri percorsi dal veicolo all’interno delle aree soggette a limitazione saranno rilevati dal dispositivo LoJack Connect, comunicati quotidianamente, nel pieno rispetto della privacy, alla piattaforma del progetto MoVe-IN e progressivamente scalati dal totale dei chilometri a disposizione dell’automobilista, il quale potrà esporre un apposito sticker sul parabrezza per indicare l’adesione al progetto Move-In per quella vettura.

Il costo annuale del servizio LoJack Connect è di 50 euro per i primi 12 mesi e 20 l’anno per i due anni successivi, oppure 88 euro per chi sceglie direttamente il pacchetto di tre anni.

Progetto MoVe-In: come vengono calcolati i chilometri e come vengono monitorati

La soglia dei chilometri concessi può essere rideterminata annualmente in ragione delle previsioni di risparmio emissivo e degli scenari di limitazione valutati dal PRIA. I chilometri reali percorsi dal veicolo e monitorati dalla black box installata a bordo vengono progressivamente scalati dalla soglia dei chilometri e sono registrati sulla piattaforma telematica dedicata. Il saldo dei chilometri percorsi è aggiornato giornalmente.

Il conteggio dei chilometri è effettuato solo sui tratti stradali percorsi all’interno del perimetro delle aree geografiche 1 e 2 così identificate:

 

Area 1:

  • agglomerati di Milano, Brescia e Bergamo;
  • capoluoghi di provincia della bassa pianura (Pavia, Lodi, Cremona e Mantova) e relativi Comuni di cintura appartenenti alla zona A definita in d.G.R. 2605/11;
  • Comuni della Fascia 2 aventi più di 30.000 abitanti (Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese).

 

Area 2: tutta la zona A definita in d.G.R. 2605/11 ad esclusione dei comuni inclusi in Area A1.

Ogni chilometro percorso in Area 1 e 2 viene quindi rilevato dalla black box e inviato tramite segnale satellitare al TSP che poi provvede a trasmettere giornalmente alla piattaforma regionale MoVe-In. Giornalmente dunque si aggiorna il saldo dei chilometri ancora disponibili dal veicolo aderente.

Il progetto MoVe-In prevede inoltre la possibilità premiare comportamenti di guida del veicolo attribuendo chilometrici aggiuntivi nei seguenti casi:

  • Percorrenza su strade extraurbane
  • Percorrenza su autostrade con velocità compresa tra 70 km/h e 110 km/h
  • Stile di guida ecologico su strade urbane

L’assegnazione di chilometri aggiuntivi si fonda sulle seguenti considerazioni:

  • percorrere chilometri in aree extraurbane produce impatti emissivi minori in relazione anche alla presenza di un minor numero di persone esposte rispetto ai potenziali impatti generati in area urbana;
  • mantenere una velocità in autostrada all’interno del range individuato consente di minimizzare le emissioni dei veicoli;
  • uno stile di guida ecologico che elimina le brusche variazioni dell’accelerazione consente di contenere i picchi emissivi.

Per tali ragioni per ogni chilometro percorso nelle Aree A1 e A2 – che viene sottratto al quantitativo totale assegnato – è possibile aggiungere una frazione di chilometro aggiuntivo da poter percorrere.

Il parametro dello stile di guida ecologico su strade urbane (ecoguida) si basa invece sul mantenimento di uno stile di guida caratterizzato da un basso numero di forti accelerazioni sul percorso monitorato.

Ogni giorno pertanto il saldo complessivo dei chilometri ancora disponibili, si aggiorna sottraendo quelli percorsi nelle Aree 1 e 2 e aggiungendo i chilometri aggiuntivi maturati sempre nella stessa area. I chilometri aggiuntivi concessi non generano ulteriori chilometri bonus.

La piattaforma telematica che gestisce i servizi di MoVe-In è raggiungibile tramite web application (www.movein.regione.lombardia.it) o tramite mobile application (App) da smartphone, disponibile sugli App Store. L’attivazione della App avviene tramite la scansione di un QR Code generato dalla web application.

L’utente registrato ai servizi di MoVe-In può accedere ai propri dati relativi al veicolo sia da web application che da App. I dati consultabili dall’utente per ciascun veicolo sono relativi a:

  • Chilometri concessi;
  • Chilometri già percorsi;
  • Chilometrici aggiuntivi in seguito a percorrenze su strade extraurbane;
  • Chilometrici aggiuntivi in seguito a parametri di ecoguida (basse accelerazioni su strade urbane e velocità compresa tra 70 km/h e 110 km/h su autostrade);
  • Saldo chilometrico ancora disponibile.

L’utente è tenuto a monitorare l’avanzamento dei chilometri percorsi e quindi lo stato di validità della deroga chilometrica derivante dal servizio MoVe-In tramite web application o tramite App. Il sistema manderà comunque avvisi agli utenti all’avvicinarsi dell’esaurimento dei chilometri concessi e al suo superamento. Tali avvisi costituiscono tuttavia un promemoria per l’utente e non hanno carattere di notifica, ricadendo sull’utente stesso la responsabilità di verifica periodica del non superamento dei chilometri assegnati. Il superamento dei chilometri complessivamente concessi (soglia iniziale più chilometri aggiuntivi maturati e margine di tolleranza) comporta l’impossibilità di avvalersi della deroga specifica prevista per il progetto MoVe-In e conseguentemente l’impossibilità di utilizzo del veicolo per qualsiasi fascia oraria e in qualsiasi giornata. In caso di utilizzo del veicolo e di controllo su strada da parte dei soggetti preposti, si determina la fattispecie di violazione delle disposizioni sulle limitazioni della circolazione per i veicoli inquinanti in assenza di deroga e come tale sanzionabile ai sensi dell’art. 27 della legge regionale n. 24/2006

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla: la California brucia e le auto rimangono a secco

Tesla Supercharger Italia 2020: mappa ed elenco aggiornato

autovelox fissi e mobili

Autovelox fissi e mobili: posizioni fino al 26 Gennaio 2020

blocco auto diesel

Blocco auto diesel e benzina 2020: l’elenco dei divieti in Italia