Area B Milano: cos’è, chi non può entrare, sanzioni e novità

Silvio Beretta
13/10/2022

Area B Milano: cos’è, chi non può entrare, sanzioni e novità

L’Area B di Milano è una zona a traffico limitato di grandi dimensioni che caratterizza il perimetro centrale del capoluogo lombardo. Le telecamere sono accese dal febbraio 2019, con l’obiettivo di vietare l’ingresso ai veicoli più inquinanti.

Con i suoi 128 km quadrati di superficie, pari a oltre il 70% del territorio comunale, e ben 186 varchi è la più grande ztl d’Italia, molto più grande della centralissima Area C di Milano, dalla quale si differenzia nettamente anche per un altro aspetto: l’Area B non si paga. Nessuna tariffa, soltanto divieto d’ingresso. Vediamo chi può entrare, chi non può entrare, quando è attiva l’Area B, quali sono le multe e le novità introdotte a partire da ottobre 2022.

Area B Milano: come funziona e quando è attiva

Come detto, l’Area B di Milano è un perimetro cittadino all’interno del quale alcune tipologie di veicoli non possono entrare. Per quelli che possono accedere, invece, l’ingresso è gratuito.

Si tratta di un’area monitorata da telecamere, attiva dal lunedì al venerdì, eccezion fatta per le festività, dalle 7,30 alle 19,30. Ecco qui la mappa della zona a traffico limitato.

area b

Come faccio a sapere se posso entrare in Area B?

Come sapere con certezza se si può entrare o meno in Area B? Il Comune di Milano ha attivato un sistema on-line di verifica, che l’utente può sempre consultare. I limiti saranno sempre più stringenti, ma possiamo riassumere dicendo che oggi e nei prossimi anni potranno sempre oltrepassare i varchi:

  • Le auto Euro 5 e Euro 6 benzina
  • Le auto GPL, metano, ibride e elettriche
  • I veicoli trasporto merci Euro 5 e Euro 6 benzina
  • I veicoli trasporto merci  GPL, metano, ibridi e elettrici
  • Le moto 2 tempi Euro 5 e 4 tempi Euro 4 e Euro 5
  • I ciclomotori 2 tempi Euro 5 e 4 tempi Euro 4 e Euro 5
  • I veicoli con contrassegno invalidi, a patto che il titolare sia a bordo
  • Le autoambulanze
  • I mezzi di Forze Armate, Polizia, primo soccorso, emergenza, Vigili del Fuoco e Protezione Civile
  • I veicoli che operano nell’assistenza sociosanitaria o convenzionati con ospedali e ASL del Comune di Milano
  • I veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di attrezzature speciali per il trasporto dei disabili.

Chi non può entrare nell’Area B

Dal momento dell’attivazione dell’Area B di Milano, i divieti di accesso di sono estesi e anche nei prossimi anni si estenderanno sempre più, con un inevitabile corollario di polemiche per le multe che sono già state comminate e l’obbligo imposto a molti cittadini di cambiare auto, viste le restrizioni. Le ultime novità sono state introdotte dall’1 ottobre 2022. Ad oggi non possono accedere i veicoli:

  • Euro 0, 1, 2 benzina
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5 diesel

Le deroghe

Per i veicoli dei residenti del capoluogo lombardo coinvolti nei divieti a partire dallo scorso ottobre, ovvero Euro 2 benzina e Euro 4 e 5 diesel, il Comune di Milano ha stabilito una deroga: 50 giorni di possibilità accesso e circolazione in Area B fino al 30 settembre 2023, fruibili senza necessità di richiesta o registrazione on-line (anche se quest’ultima è consigliata per monitorare le giornate residue).

Nelle giornate di bonus, il veicolo in questione potrà entrare nella zona a traffico limitato e uscirne per un numero illimitato di volte.

Renault Twingo Z.E.

Inoltre potrà continuare a circolare in Area B Milano fino al 30 settembre 2023 chi sta cambiando la sua auto diesel Euro 5 con un’altra auto a basso impatto ambientale, a patto che abbia sottoscritto il contratto di acquisto, leasing o noleggio a lungo termine entro il 14 settembre 2022. L’ultima deroga è prevista per chi ha a bordo il dispositivo Move-In, la scatola nera che monitora i chilometri percorsi, che permette di avere a disposizione un tetto massimo di km in base alla classe ambientale del veicolo.

Le prossime scadenze

Le prossime strette all’ingresso in Area B Milano sono già state stabilite:

  • Dall’1 ottobre 2024: ciclomotori e motoveicoli a 2 tempi benzina Euro 2 e diesel Euro 2, ciclomotori benzina Euro 0 e 1 a 4 tempi
  • Dall’1 ottobre 2025: Euro 3 benzina, Euro 6 diesel A-B-C acquistati dopo il 31 dicembre 2018, ciclomotori e motoveicoli a 2 tempi Euro 3, gasolio Euro 3 e benzina 4 tempi Euro 2
  • Dall’1 ottobre 2028: Euro 4 benzina, Euro 6 diesel A-B-C acquistati entro il 31 dicembre 2018, moto benzina 4 tempi Euro 3.
  • Dall’1 ottobre 2030: Euro 6 diesel D-Temp, Euro 6 diesel D, ciclomotori e motoveicoli a 2 tempi Euro 4 e diesel Euro 4 e 5.

Le multe per chi entra in Area B senza permesso

Per chi entra in Area B con i veicoli che non vi possono circolare è prevista una multa molto salata, compresa tra 163 e 658 euro. L’importo cresce in caso di recidiva nei due anni successivi, con sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!