Prototipo veicolo energia solare

Prototipo veicolo energia solare: Stella Vita, la nuova mobilità sostenibile

Stella Vita è una vera e propria "auto da vivere".

22 ottobre 2021 - 14:00

Prototipo veicolo energia solare: nell’Ile-de-France, c’è uno strano prototipo che circola nelle strade di Guyancourt davanti agli occhi esterrefatti dei passanti. Questo veicolo proveniente dai Paesi Bassi, che ha appena percorso migliaia di chilometri attraverso l’Europa, si dirige ora verso il Technocentre Renault.

Questo mezzo di trasporto futuristico, chiamato Stella Vita e progettato dal Solar Team, un gruppo di 22 studenti dell’Università Tecnologica di Eindhoven, offre un serio spunto di riflessione per lo sviluppo di nuove forme di mobilità sostenibile. È, infatti, alimentato ad energia solare. E quale modo migliore di un road trip per tutta l’Europa per testare il veicolo in condizioni reali? Un itinerario di 3.000 km, da Eindhoven, nei Paesi Bassi, a Tarifa, in Spagna, con la sola forza dell’energia solare, per provare che il progetto è fattibile.

Prototipo veicolo energia solare: mobilità elettrica ed energia solare

Pioniere della mobilità elettrica, il Gruppo Renault può ora contare su una Marca, Mobilize, dedicata in particolare ai servizi di mobilità condivisa e decarbonizzata. Una Marca pensata per rispondere alle sfide dei nostri tempi, che prepara il futuro interessandosi a tutte le energie alternative, tra cui quella solare.

L’incontro è stato ricco di contenuti ed insegnamenti, in quanto gli studenti di Stella Vita, durante il loro viaggio, hanno presentato il prototipo ad aziende, università ed istituzioni. L’obiettivo era quello di ispirare quante più persone possibile e dimostrare che è possibile costruire un futuro sostenibile grazie all’energia solare.

Prototipo veicolo energia solare: come funziona

I pannelli solari di Stella Vita sono situati sul tetto. Quando il veicolo è fermo, la loro superficie totale può raggiungere i 17,5 m2. Questo consente al veicolo di allontanarsi dalle colonnine di ricarica per viaggiare in assoluta libertà, senza danneggiare l’ambiente. Su strada, Stella Vita può raggiungere i 120 km/h grazie al suo design aerodinamico ed alla leggerezza (1.700 kg).

Con una batteria agli ioni di litio con una capacità di 60 kWh, la sua autonomia è pari a 600 km con una ricarica completa. Può persino raggiungere i 730 km, se il sole splende per tutto il viaggio. Bisogna, comunque, considerare che ci vogliono 2 o 3 giorni per ricaricare completamente le batterie con i pannelli solari, a veicolo fermo. Ecco perché è dotato anche di una presa per la ricarica tramite una colonnina classica, più veloce della ricarica ad energia solare, garanzia anche di poter viaggiare in qualsiasi condizione meteorologica. In modalità guida, la superficie totale dei pannelli solari sul tetto di Stella Vita è 8,8m2 per una maggiore aerodinamicità.

L’energia solare accumulata dai pannelli sul tetto serve anche per alimentare gli equipaggiamenti di questo prototipo in cui si può davvero vivere. Quella di Renault e le sue “auto da vivere” è una lunga storia, uno spirito simbolo di tutta un’epoca, un famoso slogan che ispira tuttora la Marca. Stella Vita rientra perfettamente in questa visione e si spinge persino oltre, presentandosi come una casa su ruote. Questo prototipo rappresenta, secondo il suo creatore, il futuro del viaggio sostenibile: una mobile home in cui si può abitare – e persino lavorare – continuando a viaggiare grazie all’energia solare.

Quando Stella Vita è ferma, il tetto mobile si solleva per creare più spazio all’interno e il veicolo estende le ali laterali, raddoppiando la superficie dei pannelli solari. Vuoi guardare la televisione, cucinare oppure fare una doccia? Il veicolo è dotato di cucina, letto, divano, doccia e toilette ad energia solare. Il sistema di infotainment permette di visualizzare in tempo reale il consumo di energia e decidere come suddividerla.

L’innovazione di Stella Vita è, naturalmente, in linea con la visione di Mobilize e le sue ricerche per lo sviluppo di nuove soluzioni di mobilità sempre più audaci e sostenibili. Questo progetto originale, che va oltre l’ambito accademico, è il risultato di un lavoro collettivo, poiché gli studenti del Solar Team rappresentano diverse discipline, dall’ingegneria meccanica ed elettrica all’informatica fino al design industriale.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La classifica delle auto più brutte di sempre, ovvero quando vince il cattivo gusto.

autovelox

Autovelox Lazio: tutte le postazioni dal 6 al 12 Dicembre

Distributori metano autostrada Octavia metano

La classifica delle 10 auto a metano più vendute in Italia nel 2021