Rolls Royce di John Lennon

La Rolls Royce di John Lennon esposta al Royal BC Museum

La vera auto da rock star!

3 febbraio 2020 - 8:00

Se passate tra Seattle e Vancouver non potete perdervi la Rolls Royce di John Lennon al Royal BC Museum di Victoria, in Canada, museo fondato nel lontano 1886.

Si, bizzarra come il suo proprietario, la Rolls Royce di John Lennon è una Phantom V del 1965. Lennon ordinò l’auto nel 1964 e quando la ritirò era ovviamente verniciata completamente in nero. Per prima cosa fece installare un sistema audio, un frigorifero portatile, un telefono e fece convertire il sedile posteriore in un letto matrimoniale.

Annoiato dal colore originale, John Lennon decise che la sua Rolls Royce doveva cambiare aspetto, sostenendo di aver sempre desiderato essere “un eccentrico miliardario”. A seconda delle varie teorie, Lennon si ispirò da una roulotte nel suo giardino, da Ringo mentre superavano insieme un luna park o dal collettivo d’arte olandese noto come “The Fool”.

Qualunque sia stata l’ispirazione o la motivazione, nel 1967 decise di far riverniciare l’auto in uno stile gipsy, che si rivelò perfetto per il periodo della “Summer of Love” che stava per arrivare. Mandò l’auto dagli esperti carrozzieri di JP Humbert, che a loro volta contattarono l’artista Steve Weaver per progettare e ridipingere la Rolls Royce. Qui sotto, la foto del momento nel quale la Rolls lascia la carrozzeria dopo essere stata ridipinta.

La vettura divenne così il mezzo di trasporto preferito dai Beatles tra il 1966 e il 1969 e divenne l’icona dell’automobile delle rock star. Quando la band si sciolse nel 1970, Lennon la portò con sé a New York e la prestò ai suoi amici Rolling Stones, Bob Dylan e Moody Blues. Nel 1978 Lennon donò l’auto al Cooper-Hewitt Museum di New York, e nel 1985 fu venduta da Sotheby’s all’uomo d’affari canadese Jim Pattison per 2,3 milioni di dollari, un prezzo da record per il periodo. Pattinson in seguito donò l’auto al Royal B.C. Museum e per oltre 30 anni è stata uno dei pezzi più preziosi del museo.

Tuttavia, a causa della natura altamente fragile della vernice, l’auto è raramente esposta al pubblico ed il museo ha dovuto affrontare una costante battaglia per la conservazione per tenerlo al sicuro in deposito. Il motivo é semplice: la Rolls Royce di John Lennon è stata appunto decorata da un artista, e non da un’azienda automobilistica che utilizza vernici fatte per durare. Ciò significa che il personale deve essere estremamente attento con la carrozzeria, evitando i classici panni per lucidare ma anche qualsiasi contatto con le mani.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lamborghini collezione primavera estate 2020

Lamborghini collezione primavera estate 2020: la linea Informal Luxury

tesla vs harley

Tesla Model 3 vs Harley-Davidson LiveWire: chi vincerà? [Video]

Macchina che non parte

Macchina che non parte: come ripararla?