Sharika contro Piqué: parte l’insulto contro la Twingo ma Renault non ci sta.

Mario Roth
16/01/2023

Sharika contro Piqué: parte l’insulto contro la Twingo ma Renault non ci sta.

Renault difende la sua Twingo nei confronti di Shakira. Per chi si fosse perso le puntate precedenti, come ad esempio chi sta scrivendo questo post che è completamente disinteressato al gossip, Shakira nella sua ultima canzone fa un paragone tra una Twingo ed una Ferrari, in un “dissing” contro il suo ex, Gerard Piqué.

Veniamo a sapere che l’ex calciatore del Barcellona e la cantante colombiana sono stati insieme per più di dieci anni e hanno avuto due figli. La loro relazione è però terminata l’anno scorso perchè Piqué l’avrebbe tradita con una donna molto più giovane. Shakira decide di vendicarsi in una canzone, il cui video ha stracciato ogni record su YouTube con oltre 63 milioni di visualizzazioni in 24 ore, diventando “la canzone latina più vista” nella storia della piattaforma. Eccolo qui sotto:

Arriviamo all’oggetto del contendere che interessa a noi, ovvero quello automobilistico. Il testo contiene appunto l’accenno tra la Twingo e una Ferrari, con Shakira che paragona la nuova amante di Piqué all’utilitaria francese e sottintende che lei è una Ferrari: più bella, più veloce, più lussuosa, più veloce e chi più ne ha più ne metta.

La parte della canzone tradotta in italiano dice:

Valgo due [amanti] di ventidue anni
Hai scambiato una Ferrari per una Twingo
Hai scambiato un Rolex per un Casio
Hai intenzione di andare più veloce o di rallentare?

Una lupa come me non è qui per i ragazzi come te

Renault poteva far finta di nulla? Evidentemente no, ed ecco il tweet di Renault Spagna:

 

Tweet ovviamente sarcastico, che richiama il ritornello della canzone:

Per i ragazzi e le ragazze come te. Alza il volume!

Però però però… qualcosa ci dice che non è quella la Twingo che stava citando Shakira, ovvero la Twingo III uscita nel 2014, quanto piuttosto la prima serie. Ve la ricordate?

renault twingo 1

Insomma, da una parte c’è una donna tradita, che cita fuori luogo una utilitaria che ha fatto la storia e che trasforma una vendetta in un successo commerciale planetario, dall’altro una casa automobilistica che si sente tirata in mezzo e che risponde come meglio crede, pubblicizzando un modello recente.

Poi ci siamo noi, che ci rendiamo conto che nel mondo accadono cose delle quali eravamo felicemente all’insaputa. Speriamo solo che la questione finisca qui e che Ferrari dall’alto del suo trono non aggiunga altro, perchè un’altra battaglia Francia Italia non la sopporteremmo. Voi cosa ne dite?

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram