A che temperatura ghiaccia la benzina?

Robin Grant
14/12/2021

A che temperatura ghiaccia la benzina?

A che temperatura ghiaccia la benzina? Ma, soprattutto, la benzina ghiaccia? E perché? Una domanda che, alle nostre latitudini, si pongono in pochi soprattutto ora, ma che può risultare utile in ogni caso, sia perché siamo abituati a sempre più eventi atmosferici estremi, sia gelidi che roventi, sia se mai dovessimo trovarci a viaggiare con l’auto in zone particolarmente fredde. Ad ogni modo, difficilmente la benzina ghiaccerà alle nostre latitudini, in quanto fenomeno piuttosto raro anche nell’estremo nord.

La temperatura a cui ghiaccia la benzina

La benzina congela esattamente a una temperatura inferiore ai -48°, valori che si registrano solo nel bacino Artico, come l’estremo nord della Norvegia, del Canada o della Siberia.

Uomo sotto la neve

In Italia, dove pure ci sono stati casi di temperature di molto al di sotto lo zero, chi ha benzina non deve temere: il liquido derivato dal petrolio dimostra di resistere molto bene al freddo, e quindi meglio preoccuparsi di altre componenti della batteria più sensibili al gelo, come per esempio la batteria.

A che temperatura ghiaccia il gasolio

Diverso è il discorso per il diesel, che ghiaccia molto più facilmente: la paraffina che contiene, infatti, solidifica a valori inferiori a 2 gradi. Non è un caso che, in inverno, sopratutto nelle zone montane ma non solo, venga distribuito il cosiddetto “gasolio artico”.

R33 BlueDiesel

Il diesel che si trova nei distributori tra novembre e marzo, infatti, contiene un particolare additivo progettato per resistere a temperature così basse.

Temperatura esterna e temperatura del serbatoio

In tutto questo, va fatta una precisazione. Per temperatura, infatti, si intende quella del serbatoio, e non quella esterna. Ecco perché se ci troviamo in un posto con minima di -15°, ma la durata del periodo in cui la temperatura è così bassa è molto breve, il gasolio non si ghiaccerà, in quanto il serbatoio “vive di inerzia termica” grazie al calore immagazzinato, e grazie alla riparazione dall’atmosfera esterna.

Solo se la temperatura dovesse perdurare sotto i -12° finirebbe l’effetto dell’inerzia, e il gasolio inizierebbe a congelare. Anche per questo il gasolio artico è più diffuso in montagna che in città, dove le temperature sono più alte e più stabili. In ogni caso, per non avere dubbi, in vendita sia online che nei punti fisici si trovano degli additivi antigelo con prezzi anche di 5 euro.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news