A che temperatura ghiaccia il gasolio?

Silvio Beretta
24/11/2022

A che temperatura ghiaccia il gasolio?

A quale temperatura ghiaccia il gasolio? E quando bisogna preoccuparsi? Sono domande molto frequenti quando, come è accaduto in questi giorni, arrivano i primi veri segnali della stagione fredda e si è in possesso di un’auto diesel. Ma, rispetto al passato, bisogna sicuramente temere molto meno questo inconveniente.

Vero è , infatti, che il gasolio, rispetto alla benzina, ghiaccia a temperature decisamente superiori, già sotto i 2 gradi, ma è altrettanto vero che oggi è molto diffuso il cosiddetto diesel invernale, che contiene al suo interno un additivo pensato proprio per evitare il problema, e nelle zone montane addirittura il gasolio artico. Ma perché il gasolio ghiaccia così facilmente? E cosa fare quando questo accade? Nei prossimi paragrafi risponderemo a questi quesiti.

Quando ghiaccia il gasolio

Se la benzina ghiaccia a temperature estreme, -48 gradi, il gasolio già attorno allo 0 inizia a soffrire. Pensare però al blocco di ghiaccio all’interno del serbatoio è sbagliato.

Quello che si verifica, infatti, è piuttosto una reazione chimica: la paraffina contenuta del carburante sotto i 2 gradi tende a separarsi dalle altre sostanze, a solidificarsi e, quindi, a creare depositi che vanno ad intasare il filtro. Ecco, quindi, perché l’auto, quando questo accade, non parte.

Il rimedio del diesel invernale

I rimedi per prevenire il gasolio ghiacciato esistono: fino a qualche anno fa erano diffusi gli additivi acquistabili a parte dal benzinaio, che, una volta aggiunti al diesel tradizionale, avevano la funzione di mantenere la giusta viscosità del carburante. Oggi, invece, questi additivi sono direttamente contenuti nel gasolio invernale, che protegge l’auto fino a temperature di circa -12 gradi.

Al di sotto di questa soglia, nelle zone montane si sta diffondendo sempre più il gasolio artico, erogato da una pompa dedicata e segnalata, che rimane fluido anche a temperature inferiori. Il suo costo è superiore rispetto a quello del gasolio classico, ma quando le temperature diventano estreme il suo utilizzo è d’obbligo.

Miti sull'auto

Cosa fare con il gasolio ghiacciato

La conclusione, quindi, è che oggi possiamo stare tranquilli. Ma se il problema si presentasse dopo aver fatto gasolio in una pompa non fornita di gasolio invernale? Anche qui il rimedio esiste, anche se consiste in un’operazione non semplice: quella di riscaldare il filtro. Meglio, però, non insistere nel voler accendere l’auto a tutti i costi o nel cercare rimedi “spartani”, come l’utilizzo di un phon.

A volte basta aspettare che il sistema di preriscaldamento del gasolio integrato nel contenitore del filtro faccia il suo effetto. E, una volta accesa l’auto, procurarsi un additivo e inserirlo all’interno del serbatoio per far sì che il carburante torni ad avere la liquidità necessaria per alimentare il motore diesel.

—-

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.