Tesla Model X Rendering

Tesla Model X versione Cybertruck vs versione Model Y: quale preferite?

Come sarà la prossima Tesla Model X? Scopriamolo grazie a questi rendering decisamente interessanti.

22 settembre 2021 - 8:00

Lanciata nel 2015, è la prima auto SUV del marchio di Elon Musk. Non ha certo l’età della Model S, che è in circolazione da quasi dieci anni, ma proprio come per la berlina, sono in molti a chiedersi e auspicarsi un aggiornamento estetico, anche se per ora non ci sono certezze. Il rendering della Tesla Model X è l’espressione di questo desiderio da parte dei consumatori.

Sono apparsi più rendering sul web, tra chi spera in un nuovo stile più vicino a quello dell’agognato Cybertruck, la cui produzione continua ad essere spostata; e chi invece propone qualcosa di nuovo. La costante, comunque, è un allontanamento dalle forme morbide attuali, verso qualcosa di più spigoloso, anche se non totalmente squadrato.

Tesla Model X Rendering: ancora più tecnologica

In effetti, l’unico aggiornamento che abbiamo visto su Model X di recente è lo stesso che c’è stato su Model S, quindi un nuovo e più grande display, ora orizzontale, e il volante sostituito da una sorta di joystick molto in stile videogame, che del resto da poco tempo sono parte integrante del software Tesla.

Ad ogni modo, esteticamente nulla è cambiato, nemmeno l’apertura delle portiere posteriori “Falcon”, che molti osannano ma che sono particolarmente scomode. Tanto che anche Elon Musk ha dichiarato che non le utilizzerà mai più, su nessun modello, perché sono stati “un vero incubo” dal punto di vista di sviluppo e produzione. Che Elon Musk inizi a far fede alle esperienze altrui? Che le porte ad ali di gabbiano fossero scomode persino da produrre era cosa nota già da molto tempo.

Tornando a noi, come detto ci sono due ipotesi di Tesla Model X Rendering, entrambe proposte da Carwow. La prima, e forse più interessante, è una “versione SUV” del Tesla Cybertruck. Personalmente, non mi convince, se non all’anteriore, con il lungo fascione LED, e il paraurti piuttosto rigido e scolpito. Per il resto, la forma è fin troppo squadrata, e se già la Model X attuale è tozza e pesante nella forma, così queste due caratteristiche risultano ancora aumentate.

La seconda versione si basa sui veicoli più recenti, la berlina Model 3 e il SUV compatto Model Y. Il frontale si priva della cromatura, per far spazio a un paraurti interamente in tinta, mentre i fari si irrigidiscono un po’. In basso una griglia, mentre dal profilo la forma sembra meno coupé rispetto a quella attuale.

Il posteriore cambia totalmente, con fari sottilissime e tridimensionali, che quasi si perdono nella carrozzeria, mentre al centro debutta il nuovo logo a caratteri distanziali, visto anche sulla Model 3. Tra le due, è la versione che preferisco, anche se soprattutto di profilo ricorda molto un Porsche Cayenne.

Ad ogni modo, per ora Tesla Model X Rendering rimane un progetto grafico, neanche troppo ben riuscito, di carwow. Infatti, la prossima generazione del SUV sicuramente debutterà dopo la seconda Model S, la quale a sua volta è in coda. Sono ancora attesi lo stesso Cybertruck, la nuova Roadster, il Semi e la Tesla economica da 20.000 dollari, e solo del Cybertruck si sa che dovrebbe arrivare nel 2022 – se non rimandano ancora.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Elon Musk

Elon Musk ha paura di dover pagare le tasse: il tweet rivelatore

Clarkson's Farm

Le 5 auto più belle della collezione di Jeremy Clarkson

benzina benzinaio

A Natale in arrivo una pesantissima stangata sul prezzo benzina