Ad Utrecht vogliono usare le auto come “batterie” per la città

Mario Roth
16/12/2021

Ad Utrecht vogliono usare le auto come “batterie” per la città

La città olandese di Utrecht vuole essere la prima al mondo ad essere completamente “bidirezionale“, usando le batterie delle auto elettriche per aiutare a risolvere una delle sfide dell’energia rinnovabile. L’energia solare ed eolica ovviamente non sono sempre disponibili, e costruire grandi batterie per lo stoccaggio dell’energia è ancora costoso. Ed ecco l’idea: dato che più persone passano ai veicoli elettrici, le auto possono essere usate come infrastruttura di rete.

Affinché la transizione energetica prosegui e sia efficace senza un enorme investimento da parte degli operatori di rete e di altre strutture di stoccaggio, la strada da seguire è fondamentalmente permettere alle batterie delle auto di essere un “buffer” per l’energia rinnovabile, in modo da bilanciare il sistema.

pannelli solari

In pratica, nel caso dei pannelli solari, questi saranno attivi di giorno portando elettricità sia agli edifici sui quali sono installati sia alle auto parcheggiate. Quando è buio, le batterie delle auto si invertono, inviando energia all’edificio, che può continuare a funzionare con il solare, grazie anche ad un software per gestire la domanda di energia. Questo approccio toglie pressione alla rete elettrica, creando dei piccoli circuiti dove l’energia viene prodotta ed usata direttamente sul posto.

Hyundai Ioniq 5

Ad Utrecht sono stati installati centinaia di altri caricatori bidirezionali, e altre migliaia saranno aggiunti. Se è vero che ci sono ancora grandi ostacoli da superare, è vero che nuovi modelli come Hyundai Ioniq 5 e Kia EV6 supportano la ricarica bidirezionale, risolvendo uno dei problemi principali. Da notare che la batteria dell’auto non verrà utilizzata al 100% per evitare che la mattina ci si trovi senza autonomia. Ne verrà utilizzata una piccola parte, che verrà rimessa in seguito.

Kia EV6 GT Line

L’Università di Utrecht ha calcolato che con 10.000 auto elettriche, ovvero meno del 10% delle auto attuali, che supporteranno la ricarica bidirezionale, sarà possibile bilanciare l’intero fabbisogno elettrico della città.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram