Volvo Cars

Volvo Cars annuncia che produrrà solo elettriche e svela la C40 Recharge

Periodo pieno di novità per Volvo, che ha annunciato che produrrà solo elettriche entro il 2030 e le venderà solo online, e in anteprima ha mandato immagini della nuova Volvo C40 Recharge.

2 marzo 2021 - 18:00

Volvo ha annunciato i suoi prossimi obiettivi, che la stravolgeranno completamente. L’azienda svedese ha intenzione di produrre solamente auto elettriche entro il 2030, per diventare leader in un settore particolarmente in crescita: quello delle elettriche di fascia alta. L’azienda ha quindi intenzione di eliminare gradualmente dalla sua gamma globale ogni auto con motore termico, comprese quelle ibride che oggi sono parte integrante di tutte le vetture di Volvo.

Sono notizie non nuove, perché già nel 2020, con la presentazione della Volvo XC40 Recharge, prima elettrica del marchio, l’azienda aveva annunciato di voler arrivare a voler vendere metà auto eletttriche e metà ibride entro il 2025, e che avrebbe presentato un nuovo modello elettrico ogni anno, a cominciare dalla C40 Recharge. La transizione verso la mobilità 100% elettrica fa parte del suo piano per il clima, volto a ridurre l’impronta di carbonio nel ciclo di vita di ogni auto prodotta, grazie a un’azione concreta. Questo si traduce anche nella scelta di materiali interni rinnovabili e/o naturali, come il legno, o l’ecoNYLL, un materiale derivato dalle reti da pesca, e che costituisce anche i sedili di Lynk & Co 01.

Volvo Cars segue i tempi

La decisione di Volvo Cars si basa sulla previsione che la legislazione, sia italiana che europea, e che la rapida delle infrastrutture di ricarica, velocizzeranno il processo di accettazione delle auto full electric da parte dei consumatori. Volvo Cars ha scelto di passare alla completa elettrificazione, e questa scelta si accompagna a quella di spostare le vendite sul web, allargando l’offerta Care By Volvo da servizio di noleggio e assistenza su abbonamento, a un pacchetto di servizi completi.

La scadenza del 2030, inoltre, rappresenta un’accelerazione della strategia di elettrificazione, dovuta alla forte domanda riscontrata per le sue auto elettrificate e alla convinzione che il mercato delle auto con motore a combustione si stia riducendo.

La nuova Volvo C40 Recharge

Come detto, Volvo Cars ha presentato l’anno scorso la sua prima elettrica, la XC40 Recharge. Nel corso della giornata del 2 marzo, invece, ha presentato la nuova Volvo C40 Recharge, seconda di una nuova serie di modelli elettrici. Si tratta di fatto della versione SUV Coupé della XC40, con cui quindi condivide molte caratteristiche.

La Volvo C40 Recharge presenta tutti i vantaggi tipici di un SUV, ma è più bassa e ha una forma più elegante. Naturalmente, è basata sulla piattaforma CMA, che non ha prodotto solo la XC40 ma anche la nuova Lynk & Co 01. Per Volvo, la C40 Recharge rappresenta il futuro, e mostra a tutti la direzione intrapresa dall’azienda. L’auto è infatti venduta solo online, è completamente elettrica e con un comodo pacchetto di assistenza.

Le differenze più vistose sono naturalmente al posteriore, più inclinato e pensato per continuare la linea del lunotto. Nuovo però anche l’anteriore, che introduce novità estetiche per le Volvo elettriche, nonché i nuovi fari con tecnologia pixel. All’interno, la Volvo C40 Recharge offre ai clienti una posizione di seduta alta, preferita dai conducenti Volvo, che possono anche scegliere una vasta gamma di opzioni, colori e decorazioni uniche. Sempre per mantenere alta la sostenibilità, la nuova Volvo C40 Recharge è la prima vettura dell’azienda svedese ad avere interni privi di pelle.

Dalla XC40 la nuova Volvo C40 Recharge prende anche il sistema di infotainment, sviluppato con Google e basato su Android, e quindi già comprensivo dei servizi Google, come Maps, Assistant e il Play Store. Sistema perennemente collegato alla rete, che permette alla Volvo C40 Recharge di ricevere aggiornamenti via etere.

Per quanto riguarda la propulsione, Volvo C40 Recharge ha due motori elettrici, uno davanti e l’altro dietro, alimentati da una batteria da 78 kWh che si ricarica dell’80% in 40 minuti, per un’autonomia totale di 420 km. Volvo ha però intenzione di migliorare l’autonomia nel corso del tempo, sfruttando gli aggiornamenti via etere.

La nuova Volvo C40 Recharge entrerà in produzione in autunno, e verrà prodotta nello stabilimento di Ghent, in Belgio, insieme alla XC40 Recharge.

Solo online

Volvo Cars ha annunciato che le sue auto elettriche saranno vendute solo online, a cominciare proprio dalla C40 Recharge. L’azienda segue il trend di tutto il settore, che ha già visto gli esempi di Peugeot e di Hyundai, ed è già al lavoro per aggiornare la sua piattaforma, rendendo il processo di configurazione dell’auto più semplice e agevole.

L’obiettivo è quello di rafforzare le relazioni con i clienti, offrendo loro prezzi trasparenti e semplicità di utilizzo, senza però rinunciare ai concessionari, che diventeranno punti di preparazione, consegna e assistenza della vettura, oltre che di consulenza.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Hopium Machina

Arriva Hopium Machina, la berlina francese alimentata a idrogeno in 1000 esemplari

Peugeot e-208

Peugeot e208: la piccola leonessa che va a batterie

App Lojack Seres

Le Seres 3 saranno dotate di connetività e antifurto LoJack