Omega Seamaster 60 anni James Bond: due nuovi orologi da collezione per 007

Caterina Di Iorgi
24/11/2022

Omega Seamaster 60 anni James Bond: due nuovi orologi da collezione per 007

Omega Seamaster 60 anni James Bond: il 5 ottobre 1962 faceva il suo esordio al cinema l’agente segreto più iconico del mondo. Da quel primo episodio il franchise di James Bond ha abbracciato ben 60 anni di storia. I 25 film ricchi di azione, ispirati ai romanzi di Ian Fleming, prodotti da EON Productions, hanno gettato le basi per un’eredità cinematografica planetaria.

Ognuno ha il suo preferito. Omega, però, serba una particolare predilezione per GoldenEye del 1995, qui James Bond portava per la prima volta un Omega. Questa missione segnò l’inizio di una collaborazione all’insegna dell’innovazione e dello stile che prosegue ancora oggi. Così come James Bond si è evoluto nel corso della sua carriera cinematografica, allo stesso modo si sono evoluti gli orologi Omega da lui indossati.

Dopo James Bond interpretato da Pierce Brosnan, è stato Daniel Craig a vestire i panni di 007 in cinque memorabili film. L’attore è stato ambasciatore Omega per tutto il periodo in cui ha ricoperto il ruolo ed è diventato un fan accanito degli orologi della maison. Accanto a lui, anche Naomie Harris nel ruolo di Moneypenny (Skyfall, Spectre e No Time To Die) è entrata a far parte della famiglia Omega, sfoderando eleganza ed emancipazione femminile dentro e fuori lo schermo.

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Fu la costumista premio Oscar Lindy Hemming, che ha lavorato a cinque film della serie di James Bond, da GoldenEye (1995) a Casino Royale (2006), a proporre un Omega al polso di 007. Commentando la sua scelta del Seamaster affermò: «Ero convinta che il Comandante James Bond, uomo della marina, sommozzatore, distinto gentiluomo di mondo, dovesse indossare questo orologio».

Hemming aveva ragione a voler collegare Omega alla marina militare britannica. L’azienda ha un legame autentico con il Ministero della Difesa del Regno Unito (MoD), avendo fornito più di 110’000 orologi a piloti, navigatori e soldati durante la Seconda Guerra Mondiale.
Il Seamaster 300, lanciato per la prima volta nel 1957, venne distribuito ai sommozzatori militari in tutto il mondo e, nel 1967, un famoso lotto di Seamaster 300 di seconda generazione fu anche consegnato al Ministero della Difesa per essere distribuito ad alcune unità. È dunque assolutamente plausibile che il Comandante James Bond indossasse un orologio Omega.

Omega Seamaster 60 anni James Bond: i nuovi orologi per celebrare 007

In occasione del 60° anniversario del franchise di James Bond, Omega ha realizzato due nuovi orologi, ognuno dei quali rende omaggio all’agente attraverso innovazione e materiali di grande effetto, con un tocco di magia cinematografica nel design.

Seamaster Diver 300M 60° anniversario di James Bond – acciaio inossidabile

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Ispirato allo stesso Seamaster indossato da 007 in GoldenEye, questo segnatempo da 42 mm in acciaio inossidabile è una magia d’arte orologiera con il suo fondello a tema che riproduce la famosa sequenza d’apertura di 007, con la silhouette di Bond e il design della canna della pistola che ruota. Questa scena dinamica si sviluppa sotto il vetro zaffiro, decorato con una metallizzazione micro strutturata.

L’animazione dell’effetto “moiré”, in attesa di brevetto, è collegata al movimento della lancetta centrale dei secondi Lollipop, per cui l’azione non si ferma mai. L’orologio è animato da un calibro di alta precisione Co-Axial Master Chronometer 8806 ed è presentato con un bracciale in maglia milanese, nello stesso stile dell’orologio Omega di James Bond in No Time To Die.

La lunetta e il quadrante sono entrambi realizzati in alluminio anodizzato blu ossalico, il quadrante presenta un motivo a onde incise al laser e la lunetta una scala subacquea riempita di Super-LumiNova bianca. Si noti anche il “60” commemorativo che sostituisce il tradizionale triangolo rovesciato della scala di immersione e il punto verde luminescente che collega alla lancetta dei minuti.

Per i collezionisti della versione in acciaio è disponibile un astuccio di presentazione in legno blu che riprende il motivo a onde originale del Diver 300M, con tre pallini ispirati alla classica sequenza di apertura di Bond, compreso un pulsante segreto sulla destra.

Seamaster Diver 300M 60° anniversario di James Bond – Canopus Gold

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Per creare questo speciale orologio da 42 mm Omega ha utilizzato la sua lega oro Canopus Gold 18 carati. Un’esclusiva lega d’oro bianco nota per la sua brillantezza e per l’effetto destinato a durare nel tempo. Il quadrante è stato realizzato in silicio grigio naturale, un chiaro richiamo alle splendide sabbie della tenuta giamaicana di Ian Fleming, GoldenEye. Grazie ai cristalliti, il motivo su ognuno di essi è assolutamente unico, dando a chi lo indossa la certezza che non esistono due quadranti perfettamente uguali.

In omaggio alla bandiera giamaicana, la lunetta è contornata da un pavé di diamanti naturali trattati, verdi e gialli, in dieci diverse tonalità tropicali che vanno dal verde foresta extra scuro al cognac, fino all’oliva, al giallo, all’oro e all’oro/cognac. Due ulteriori diamanti trasparenti a ore 12 conferiscono un tocco di vibrante brillantezza al look, evocando il 60° anniversario.

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Come il modello in acciaio, il fondello a tema riproduce la famosa sequenza di apertura di 007, con la silhouette Bond e il disegno di una canna di pistola che ruota. Mentre la lancetta dei secondi Lollipop si muove, la dinamica scena si svolge sotto il vetro zaffiro, decorato con una metallizzazione micro strutturata, in attesa di brevetto, nota come animazione a effetto “moiré”.

L’orologio è animato dal calibro Omega Co-Axial Master Chronometer 8807 ed è presentato con un cinturino e una fibbia in oro Canopus Gold 18 carati. Gli acquirenti di questa edizione ricevono l’orologio in un cofanetto in legno di mango con intarsi in madreperla e il logo 60 Years of Bond. L’uso del legno d’albero di mango allude a una famosa canzone del primo film di James Bond, mentre la madreperla è un richiamo alle conchiglie di Crab Key. Questo elegante cofanetto presenta anche i pallini ispirati al film.

Omega Seamaster 60 anni James Bond: gli orologi di fiducia di 007

Dai laser incorporati, ai rampini fino alle bombe, gli orologi Omega di James Bond non mancano di suscitare emozioni. Indossati con stile impeccabile, questi sono i modelli e i momenti memorabili che la spia e i suoi Seamaster hanno condiviso.

GoldenEye (1995): Omega Seamaster 300M Quartz

Omega James Bond 007

Bond si serve di un laser installato nel suo Seamaster per tagliare una botola di fuga nel pavimento del treno di Alec Trevelyan. Più tardi, a Cuba, Trevelyan sequestra l’orologio e utilizza la valvola di rilascio dell’elio per disinnescare due mine piazzate da 007.

Il Domani non muore mai (1997): Omega Seamaster 300M Chronometer

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Bond indossa una versione del Seamaster Diver 300M che è stata modificata nel negozio di biciclette dell’agente Wai Lin. L’orologio gli servirà per estrarre la valvola di rilascio dell’elio a bordo della nave stealth di Elliot Carver. La valvola è il componente di un detonatore a distanza che 007 collega a un barattolo di vetro e a una granata per praticare un foro nella nave.

Il mondo non basta (1999): Omega Seamaster 300M Chronometer

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Quando Bond ed Elektra King vengono travolti da una valanga, 007 attiva le luci LED sul quadrante del suo orologio Seamaster premendo la corona a vite per illuminare l’interno della sua giacca da sci. Successivamente, in un bunker nucleare, Bond spara dall’orologio un chiodo da roccia miniaturizzato con un filo ad alta resistenza per elevarsi su una rampa.

La morte può attendere (2002): Omega Seamaster 300M Chronometer

Omega Seamaster 60 anni James Bond

La valvola di rilascio dell’elio del Seamaster entra di nuovo in gioco quando Bond se ne serve ancora una volta come detonatore, inserendola nell’esplosivo C4, che ha collocato sotto i diamanti nella valigetta di Van Bierk, che poi farà esplodere nel complesso nordcoreano del colonnello Moon. Dopo la sua liberazione dalla prigionia, Q fornisce a 007 un nuovo orologio dotato di laser, che userà per praticare un buco nel palazzo di ghiaccio per salvare Jinx.

Casino Royale (2006): Omega Seamaster Diver 300M Co-Axial Chronometer

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Per riallacciarsi alla storia di Bond che diventa uno 00, Bond indossa due orologi diversi. Dapprima indossa un Seamaster Planet Ocean 600M nero. Poi, una volta acquisito lo status doppio 0, passa al Seamaster Diver 300M.

Quantum Of Solace (2008): Omega Seamaster Planet Ocean

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Qui Bond sfoggia un Seamaster Planet Ocean 600M Co-Axial Chronometer con quadrante nero.

Skyfall (2012): Seamaster Aqua Terra 150M

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Al polso di Bond vediamo nuovamente due diversi orologi OMEGA Seamaster. Prima, durante la sua missione a Istanbul, sfoggia un Planet Ocean 600M da 42 mm con quadrante e lunetta neri. In seguito indosserà un Aqua Terra con quadrante blu.

Spectre (2015): Omega Seamaster 300 “Spectre” Limited Edition

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Dopo aver indossato il Seamaster Aqua Terra, Bond riceve il Seamaster 300 da Q quando gli viene comunicato che la sua Aston Martin DB10 è stata riassegnata. Il Seamaster 300 si rivela di vitale importanza quando 007 riesce a innescare il dispositivo esplosivo dell’orologio mentre è ammanettato a una sedia per poi passarlo a Madeleine. Le dice “Tempus fugit” (il tempo vola) e la incita a lanciare l’orologio verso il cattivo proprio mentre esplode, permettendo agli eroi di fuggire.

No Time To Die (2021): Omega Seamaster Diver 300M 007 Edition

Omega Seamaster 60 anni James Bond

Q modifica il Seamaster Diver 300M di Bond durante il volo verso il covo di Safin, dotandolo di un dispositivo a impulsi elettromagnetici a raggio limitato, progettato per disattivare i sistemi elettronici. Bond ricorre all’impulso prima per entrare nella base di Safin e poi per eliminare Primo mirando all’occhio bionico dello scagnozzo.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.