Lo zainetto Commute Air Pro 18 di Evoc è anche un airbag per bici

Mario Roth
18/02/2022

Lo zainetto Commute Air Pro 18 di Evoc è anche un airbag per bici

Mentre la maggior parte degli zaini per chi viaggia in bici permettono semplicemente di trasportare le priprie cose, l’ultimo modello di Evoc Sports offre qualcosa in più. In caso di incidente, come nel caso dell’airbag per moto, ecco che salta fuori un airbag per bici per proteggere la parte superiore del corpo del ciclista.

Il Commute Air Pro 18 è uno zaino in poliestere riciclato dalle forme abbastanza convenzionali. Oltre ad uno scomparto principale, ha anche uno scomparto per laptop accessibile lateralmente, una tasca laterale elastica ed altre tasche per  smartphone e occhiali.

Commute Air Pro 18

Come funziona l’airbag per bici?

La fascia toracica del Commute Air Pro 18 incorpora una fibbia magnetica elettrificata, che attiva i sensori di movimento quando viene chiusa a scatto. Questi sensori a misurano la posizione e l’orientamento dello zaino 1.000 volte al secondo.

Se viene rilevato un cambiamento improvviso in questi parametri, scatta l’allarme caduta. L’airbag posizionato in alto nello zaino viene gonfiato completamente in 200 millisecondi. Protegge il collo, le spalle, la clavicola e il petto del ciclista, mentre la spina dorsale è ulteriormente protetta da una delle piastre di protezione per la schiena Liteshield-Plus sostituibili di Evoc, integrata nello zaino.

Commute Air Pro 18

L’airbag ha un volume di 18 litri e una pressione d’aria di 0,4 bar quando viene gonfiato, e comincia a sgonfiarsi entro cinque secondi dall’apertura. Se non è danneggiato può essere riutilizzato, anche se la bombola di CO2 che è stata utilizzata per gonfiarlo dovrà ovviamente essere sostituita. La batteria che alimenta i sensori di movimento ha una autonomia di circa 32 ore di utilizzo.

L’Evoc Commute Air Pro 18 sarà disponibile nei prossimi mesi al prezzo di circa 900 euro.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram